sabato, 15 dicembre 2018 - 18:58
Home / Prove / Primo Contatto / Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde 2014: prova su strada in anteprima
Foto di Gabriele Bolognesi

Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde 2014: prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 4 minuti.

Buon compleanno Giulietta! Come festeggiare al meglio i sessant’anni? Semplice, con una nuova versione della sportiva Quadrifoglio Verde, ancora più aggressiva e performante, grazie a poche, ma mirate, modifiche. La nuova QV, infatti, segue le orme della “baby supercar” 4C, limando notevolmente il gap con la difficilissima concorrenza delle segmento C e proponendosi con una esclusiva “Launch Edition” che farà gola agli appassionati.

L’abbiamo provata in anteprima a Balocco (VC), sede del noto centro prove targato Fiat. Ecco le nostre prime opinioni e le impressioni di guida.

Esterni

Giulietta QV 60

Gli esterni rimangono abbastanza invariati nel confronto con la precedente versione. Spiccano in particolare lo spoiler posteriore, il badge “QV” sopra gli indicatori di direzione laterali, i proiettori anteriori con finitura scura, i vetri posteriori oscurati e le finiture antracite lucide su calandra, maniglie, specchietti e cornici fendinebbia.

I due terminali di scarico sono studiati appositamente per la Quadrifoglio Verde, mentre i cerchi di serie sono da 18” (design a turbina) con pneumatici 225/40. Dietro si celano le classiche pinze freno rosse a 4 pistoncini Brembo e i dischi maggiorati da 320 millimetri di diametro.

Molto più particolare ed esclusiva la Launch Edition, prodotta in 999 esemplari e disponibile in tre colori: Rosso Alfa, Rosso Competizione tristrato e Grigio Magnesio opaco. Questa edizione speciale si presenta con alcune modifiche che rendono la Giulietta molto aggressiva. Le calotte e lo spoiler sono in carbonio, i cerchi in lega sono bruniti a 5 fori da 18 pollici e, infine, la fascia bassa della carrozzeria viene trasformata dalle minigonne e dai DAM anteriore/posteriore sportivi  di colore nero.

Interni

Giulietta QV 62

L’aria che si respira all’interno è fortemente sportiva, ma la qualità non manca e un pizzico di classe non guasta mai. Un mix che troviamo nei nuovi sedili sportivi pelle/Alcantara avvolgenti con poggiatesta integrato e nel volante tagliato in pelle con cucitura a contrasto bianche così come il freno a mano. La cuffia del cambio è anch’essa in pelle ma con cuciture bianche e verdi, mentre al centro della plancia di serie troviamo il sistema Uconnect (Bluetooth, Aux-in, USB, comandi vocali, navigatore satellitare con mappe aeree 3D) touch-screen da 5″ o 6,5″ a richiesta, dotato anche di navigazione satellitare con mappe dall’alto in 3D.

Infine, la pedaliera è in alluminio, battitacco e quadro strumenti integrano il logo “QV” e le modanature interne sono in grigio scuro.

Alla Guida del 1.750 cc turbo benzina da 240 cavalli

La Giulietta Quadrifoglio Verde eredita il motore dell’Alfa Romeo 4C. I cavalli del 1.750 da 4 cilindri Turbobenzina salgono da 235 a 240 e il basamento è fatto di alluminio proprio come sulla supersportiva del biscione.

Giulietta QV 63

Grazie ai 22 kg di peso in meno, ottenuti con l’impiego di un materiale leggero come l’alluminio, e grazie all’abbinamento con il cambio automatico Alfa TCT, questo propulsore permette a Giulietta QV di raggiungere un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6 secondi, ben 8 decimi in meno della precedente generazione. La tecnologia, denominata Scavenging, che controlla e ottimizza la dosatura del carburante, la posizione dei due variatori di fase, l’anticipo di accensione e la fasatura iniziale ha contribuito in modo fondamentale alle prestazioni di guida della versione 2014. Con questa soluzione, infatti, si ottengono benefici sia in termini di prestazioni sia di consumi, permettendo di massimizzare la coppia anche a regimi molto bassi, eliminando il turbolag.

La nuova Giulietta Quadrifoglio Verde è diventata molto più aggressiva e cattiva, regalando un sano divertimento al guidatore e trasformandosi da turismo a vera sportiva di segmento C. Un coinvolgimento superiore, che permette di guidare la vettura al massimo delle potenzialità in tutte le situazioni con una capacità e velocità di adattamento superiori alla media. La nota di merito la diamo sicuramente al QV Intake Engine Sound, che dona alla compatta di Alfa Romeo un sound ricco e pieno grazie al nuovo gruppo di aspirazione, che esalta le basse frequenze.

Giulietta QV 64

Ulteriore peculiarità del cambio ‘Alfa TCT’ adottato dalla Giulietta Quadrifoglio Verde è il sistema Launch Control per la gestione delle partenze da fermo. Schiacciando contemporaneamente il freno e l’acceleratore fino a fondo corsa e premendo il paddle alla sinistra del volante la centralina attiva il Launch Control: appena viene rilasciato il freno, il sistema interviene su cambio, controllo di trazione e potenza in modo da massimizzare l’accelerazione. 

Prezzo e concorrenti

Una dotazione di serie completa e una lista di accessori altrettanto fornita. Gli accessori più gettonati e più interessanti sono i fari Bi-Xeno con Adaptive Frontlight System (1200€), l’impianto Hi-Fi Bose con 9 altoparlanti e subwoofer (570€), i sedili anteriori regolabili elettricamente con memoria e supporto lombare (740€), l’ampio tetto apribile (1500€) e i sedili in pelle/Alcantara con logo Alfa Romeo.

L’Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde è a listino a partire da 34.250 € e sarà presente nei concessionari già dai prossimi giorni. La sezione delle sportive di segmento C è molto affollata, ma la Giulietta QV potrà dire la sua grazie a questo nuovo restyling, a nuove tecnologie e alle performance migliorate. Le principali avversarie sono le configurazioni sportive di Volkswagen Golf, Ford Focus, l’Audi A3, Mercedes-Benz Classe A, BMW Serie 1, Opel Astra e Volvo V40.

Giulietta QV 61

 

Di seguito le principali dotazioni di serie proposte sulla Giulietta Quadrifoglio Verde nel mercato italiano:
• Nuova trasmissione automatica Alfa TCT con comandi al volante
• QV Intake Engine Sound
• Doppio terminale di scarico maggiorato
• Impianto frenante maggiorato con pinze rosse by Brembo
• Finiture Antracite Lucide su calandra, maniglie, specchietti, cornici fendinebbia
• Cristalli posteriori oscurati
• Volante sportivo tagliato con cuciture bianche (o rosse)
• Cerchi in lega da 18” a turbina
• Quadro strumenti specifico con logo QV integrato
• Sedili sportivi specifici in pelle e Alcantara
• Cuciture bianco verdi su sedili, cuffia del cambio e freno a mano
• Uconnect™ 5” Radio (Display Touch, Bluetooth, Lettore Sms, Audio Streaming , Comandi Vocali, Mp3, Usb e Aux-In)
• Black interior
• Batticalcagno specifico con logo QV
• Minigonne
• Pedaliera sportiva in alluminio
• Assetto sportivo ribassato
• Tappetini specifici QV

Di seguito le dotazioni di serie proposti sulla serie speciale Giulietta Quadrifoglio Verde ‘Launch Edition’:
• Calotte specchi e spoiler in carbonio
• Colore specifico Grigio Opaco
• Cerchi in lega da 18” bruniti a 5 fori
• Minigonne, DAM anteriore e posteriore sportivi
• Uconnect™ 6,5” RadioNAV (in aggiunta a Uconnect 5” Radio: Mappe Europa 3D, Radio DAB e SD Card)
• Impianto HiFi Bose® con 9 altoparlanti e subwoofer.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Audi e-tron

Audi e-tron | Prova su strada in anteprima

Il primo modello di serie a propulsione totalmente elettrica della casa dei quattro cerchi è …