in

Alpina B3 2020: la berlinona modificata che batte le supercar [VIDEO]

alpina-b3-2020 (11)
Tempo di lettura: 2 minuti

Sul circuito tedesco del Sachsenring la grande berlina sportiva premium si è messa dietro sportive blasonate del calibro di Mercedes-AMG GT e Mercedes SLR McLaren.

Ultima nata della Casa di Buchloe, la berlina Alpina B3 è stata svelata verso la fine del 2019 come modello ad alte prestazioni dell’attuale Bmw Serie 3 (G20). Basata, infatti, sulla già prestazionale Bmw M340i, l’Alpina B3 si configura come una vera e propria Bmw Serie 3 agli steroidi che non vuole comunque calpestare un mostro sacro come la Bmw M3, o almeno queste erano le iniziali intenzioni del “preparatore” tedesco.

LA DIVORA CORDOLI

Stando però al video che vi proponiamo oggi, sembrerebbe proprio che in Alpina siano andati ben oltre, realizzando una grande berlina sportiva premium capace persino di mettersi dietro sportive blasonate del calibro di Mercedes-AMG GT e Mercedes SLR McLaren. Guidata da Guido Naumann, pilota della rivista AutoBildSportsCars, l’Alpina B3 è stata capace di staccare un tempo stratosferico (1:36.67) lungo gli 8,6 chilometri dell’iconico circuito tedesco del Sachsenring.

Non credete sia un tempo così eccezionale? Beh, sappiate che sullo stesso circuito alcune supercar ben più blasonate non sono state in grado di fare meglio: Mercedes-AMG GT (1:36.80), Mercedes-AMG C63 S (1:36.96), Lamborghini Urus (1:36.99) e Mercedes SLR McLaren (1.37.10). Altre sportive, invece, hanno ottenuto un tempo solo di poco migliore: Porsche 991 Targa 4S (1:36.66), Porsche 718 Boxster GTS (1:36.62) e BMW M6 Competition (1:36.20) mentre a detenere il gradino più alto del podio è l’hypercar McLaren Senna che ha siglato l’inarrivabile tempo di 1:25.19.

PEDIGREE DI RAZZA

Ma cosa la rende una “supercar killer”? Sotto il cofano anteriore ruggisce il motore benzina S58 della Bmw, un biturbo 6 cilindri da 3.0 litri, rivisto nel sistema di sovralimentazione e in quello di aspirazione, che è in grado di erogare la bellezza di 462 CV e 700 Nm, a fronte dei classici 374 CV e 500 Nm erogati dallo stesso motore in versione standard nella M340i. Un cuore pulsante in grado di farle archiviare la pratica dello 0-100 km/h in soli 3,8 secondi e di farle raggiungere una velocità massima non autolimitata di ben 303 km/h.

Ad affiancare il robusto propulsore vi sono un cambio automatico a 8 marce, rivisto nell’elettronica, e la trazione integrale xDrive con distribuzione della coppia variabile e differenziale posteriore sportivo a slittamento limitato controllato elettronicamente, che ripartisce la coppia fra le ruote posteriori. Chiudono il cerchio sospensioni rivisitate, impianto frenante con dischi maggiorati, 39,5 cm per le ruote anteriori e 34,5 cm per quelle dietro, impianto di scarico sportivo e numerosi miglioramenti aerodinamici.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Mazda MX-5 RF

    Mazda MX-5 RF 2021: Prova su strada, interni, motore e prezzo

    alfa romeo calendario eventi

    Il Museo Alfa Romeo continua con gli eventi, per ora virtuali: ecco il calendario