in

Aston Martin Valhalla: da concept car ad hypercar di serie

Tempo di lettura: 4 minuti

Aston Martin porta alla realtà della produzione la concept car Valhalla, il risultato è una supercar ibrida a motore centrale da 950 CV con una coppia massima erogata di 1000 Nm e dal peso a secco inferiore a 1550 kg.

Il presidente esecutivo di Aston Martin, Lawrence Stroll, ha dichiarato: “Valhalla, la prima supercar a motore centrale prodotta in serie di Aston Martin, rappresenta un momento di vera trasformazione per questo marchio di lusso. Il lancio di Valhalla dimostra l’impegno di Aston Martin nel costruire una gamma di vetture eccezionali a motore centrale focalizzate sul guidatore, una fase successiva cruciale nell’espansione della nostra gamma di prodotti. Sembrava anche opportuno svelare questa straordinaria supercar da pista nella casa del motorsport e nella casa dell’Aston Martin Cognizant Formula One  Team e segna il ritorno di Aston Martin al Gran Premio di Gran Bretagna per la prima volta in oltre 60 anni, una vera pietra miliare.” 

Costruita con l’esperienza di telaio, aerodinamica ed elettronica corroborata in Formula Uno, e una tecnologia di propulsione ibrida all’avanguardia nel suo cuore, Valhalla rappresenta il biglietto da visita per quello che sarà il futuro tecnologico del marchio inglese.

Il V8 in posizione centrale, una nuova struttura in fibra di carbonio e un’aerodinamica modellata dalla filosofia pionieristica vista per la prima volta nella rivoluzionaria Aston Martin Valkyrie, Valhalla raggiunge il perfetto equilibrio tra prestazioni da hypercar e propulsore ibrido, dinamica di guida e sofisticatezza unica materiali di design per ridefinire in chiave Aston Martin il settore delle supercar. 

Per un vero ingegnere come il CEO del marchio Tobias Moers, Valhalla segna il momento in cui Aston Martin mantiene le promesse degli anni passati: “Preservare l’essenza di una concept car eccezionale è fondamentale quando si affronta la sfida di portarla in produzione. Con Valhalla non solo siamo rimasti fedeli al nostro impegno di costruire una supercar mondiale, ma abbiamo superato i nostri obiettivi originali. Il risultato è una macchina da guida pura, che esiste proprio all’avanguardia in termini di prestazioni e tecnologia, ma consente al guidatore di provare l’emozione e il brivido della connessione e del controllo completi. ”         

Valhalla annuncia una nuova definizione a tutto tondo di Aston Martin. Con un motore centrale benzina/batteria da 950 CV, una nuova struttura in fibra di carbonio e un’aerodinamica modellata dalla filosofia pionieristica vista per la prima volta nella rivoluzionaria Aston Martin Valkyrie, Valhalla porterà il perfetto equilibrio tra prestazioni hypercar e propulsore avanzato, dinamica di guida e sofisticatezza unica materiali di design per ridefinire davvero il settore delle supercar. 

Il cuore pulsante di Valhalla è il suo nuovissimo propulsore PHEV, che dispone di tre motori; il primo di questi è il già citato V8 biturbo da 4,0 litri in posizione posteriore-centrale. Aston Martin dichiara che questo è il motore più avanzato, reattivo e dalle prestazioni più elevate mai montato su una sua vettura. Girando a 7200 giri/min e sviluppando 750 CV, invia la trazione esclusivamente all’asse posteriore. Espirando attraverso un sistema di scarico leggero con alette attive per un carattere sonoro da vera Aston Martin ma del tutto regolabile, presenta anche terminali di scarico posizionati in alto per massimizzare il dramma visivo e uditivo. 

A completare questo nuovo motore V8 c’è un sistema ibrido a batteria da 150 kW/400 V che utilizza una coppia di motori elettrici; uno montato sull’asse anteriore e l’altro sull’asse posteriore. Il sistema elettrico contribuisce con altri 204 CV per una potenza complessiva combinata di 950 CV. Quando si guida in modalità EV, la batteria è diretta esclusivamente all’asse anteriore. In altre modalità di guida la potenza della batteria è suddivisa tra assale anteriore e assale posteriore, la percentuale inviata a ciascun assale varia costantemente in base alle esigenze di guida. In determinate situazioni, il 100% della potenza della batteria può essere inviato all’asse posteriore, integrando tutta la forza dell’ICE V8 per le massime prestazioni. 

A completare il gruppo propulsore c’è una nuovissima trasmissione DCT a 8 velocità. Progettato e realizzato in esclusiva per Aston Martin, questo nuovo cambio al volante è stato sviluppato appositamente per l’era ibrida. Dotato di e-reverse (che utilizza i motori elettrici del PHEV e quindi consente di risparmiare peso eliminando la necessità di una retromarcia convenzionale), la trasmissione dispone anche di un differenziale elettronico a slittamento limitato (E-Diff) sull’asse posteriore per la massima trazione e agilità di manovra . 


Funzionando in modalità solo EV, Valhalla sarà in grado di raggiungere una velocità massima di 130 km/h con un’autonomia a zero emissioni di 15 km. Scatenando tutti i 950 CV, il Valhalla raggiungerà una velocità massima di 330 km/h e completerà lo sprint da 0-100 in soli 2,5 secondi. In termini di capacità assoluta di giro in pista, l’obiettivo è un incredibile tempo sul giro di 6:30 al Nürburgring Nordschleife. 

Ralph Illenberger, Head of Powertrain Engineering ha dichiarato: “Valhalla è la nostra prima opportunità per mostrare davvero ciò di cui siamo capaci in un vero senso della produzione. Abbiamo creato il nostro motore V8 a manovella piatto aria-aria raffreddato ad aria e l’abbiamo combinato con un potente sistema ibrido. E, naturalmente, abbiamo anche la nostra trasmissione a doppia frizione su misura, una novità per Aston Martin e un componente essenziale sia per Valhalla che per i futuri modelli Aston Martin. Il risultato è un powertrain davvero di livello mondiale per una supercar efficiente e ultra performante.” 

La rigidità intrinseca della vasca in carbonio consente di controllare i carichi delle sospensioni con assoluta precisione e di tradurre fedelmente ogni minimo input al servosterzo elettrico in un cambio di direzione immediato e intuitivo. I freni ad alte prestazioni in Carbon Ceramic Matrix (completi di tecnologia Brake-by-Wire) garantiscono un’eccezionale potenza di arresto e gli pneumatici Michelin su misura (20 pollici anteriori, 21 pollici posteriori) sviluppati appositamente per Valhalla forniscono un ultima e importantissima misura prestazionale.

Valhalla è un’Aston Martin davvero di nuova generazione e definisce una nuova esperienza di guida rimanendo una vera supercar britannica di lusso ed esclusiva. 

I colleghi di carfection hanno avuto l’opportunità di vedere la nuova Aston Martin dal vivo, eccoli il video:

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    F1 2022

    La F1 2022 si mostra per la prima volta: ecco come saranno le nuove monoposto

    drag race f1 vs tesla

    Tesla VS F1: l’elettrico contro il V10 aspirato di fine anni ’90 [VIDEO]