in

Aston Martin Valkyrie: iniziano i test sulle strade pubbliche

Aston Martin Valkyrie
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo i test in pista, era il mese di luglio quando la hypercar scese in pista a Silverstone, Aston Martin Valkyrie ha iniziato ufficialmente i test su strada, ovviamente aperte alla normale circolazione.

La Casa inglese ha infatti comunicato, pubblicando alcune immagini a corredo di una Valkyrie blu scuro, che si avvicina l’ora del debutto sui mercati, Coronavirus permettendo.

Sono già passati tre anni dal debutto: al Salone di Ginevra 2017 furono in tanti a sorprendersi per le forme dell’inedita hypercar progettata con l’aiuto del grande Adrian Newey, per gli appassionati di F1 un nome che non ha bisogno di ulteriori presentazioni.

La Casa di Gaydon ha promesso che le prime consegne inizieranno entro il 2020 ma, considerata la delicata situazione sanitaria e la sua evoluzione sul territorio inglese, nulla è sicuro. Sappiamo, però, che verrà prodotta in 150 esemplari al prezzo, cadauno, di circa 3 milioni di euro.

Proseguono così gli sviluppi per rendere “domesticabili” i circa 1.000 CV del 6.5 V12, un motore ormai talmente raro, nel panorama automotive di oggi, che va fatto un plauso ad Aston per aver portato avanti la “sua” idea di 12 cilindri, con tanto di unità ibrida derivata dalla Red Bull di Albon e Verstappen per portare la potenza a circa 1.200 CV.

Aston Martin Valkyrie

Verstappen e Albon mettono la Valkyrie alla frusta

Dì la tua

24 ore di le mans 2020

24 Ore di Le Mans 2020: ufficiale il rinvio a settembre

autostrade-traffico-coronavirus.jpg

Autostrade: traffico sparito causa Coronavirus -56%