martedì, 18 dicembre 2018 - 11:28
Home / Notizie / Novità / Audi presenta la nuova A6 Avant, in autunno in Italia

Audi presenta la nuova A6 Avant, in autunno in Italia

Tempo di lettura: 3 minuti.

Dopo la nuova A6 berlina vista e da noi analizzata al Salone di Ginevra, è il turno della versione station wagon, la nuova A6 Avant.  Punti forti della famigliare tedesca lo spazio interno, nuovi motori mild-hybrid e le ultime tecnologie di assistenza alla guida. Arriverà in Italia non prima del prossimo autunno.

Il nome Avant per Audi significa solo una cosa: stile e funzionalità, oltre a indicare tutte quelle auto classificabili come station wagon. Anche la nuova A6 Avant non fa eccezione e si caratterizza per linee affilate che corrono lungo le ampie superfici che vengono rese più muscolose dal sapente uso della matita in fase di progettazione.

Lunga poco meno di cinque metri (4,89 metri per l’esattezza), grazie al generoso sviluppo longitudinale del cofano e alla linea del tetto discendente, A6 Avant sa farsi notare grazie alla sua sportività e alle sue proporzioni che vengono ben mediate dai generosi cerchi, fino a 21”. Lo spoiler al tetto allunga la silhouette e sottolinea il look sportivo di A6 Avant. Al retrotreno, una modanatura collega i gruppi ottici. Oltre ai dodici colori carrozzeria, per gli esterni sono disponibili a richiesta le linee di allestimento sport e design e il pacchetto S line exterior.

Più lunga e più spaziosa all’interno

Lo spazio a livello dei gomiti e l’abitabilità riservata alle ginocchia dei passeggeri posteriori sono da riferimento. Nonostante il profilo più sportivo che in passato, la nuova A6 Avant conferma la generosa capacità del bagagliaio del modello precedente (da 565 a 1.680 litri). Di serie il portellone si apre elettricamente mentre i sedili posteriori sono abbattibili 40:20:40. Non mancano vari ausili per fissare gli oggetti sul piano di carico.

Sicurezza ereditata dalle classi superiori

Se nuova A7 Sportback e ancor di più A8 Audi sta raggiungendo vette impensabili in termini di assistenza alla guida, almeno fino a qualche anno fa, la nuova A6 Avant, come la sedan, non è da meno e propone, di serie, il sistema per la frenata d’emergenza “Audi pre sense front” e il cruise control adattivo con dispositivo di assistenza per il restringimento della corsi (da 0 a 250 km/h).

Nei due pacchetti “city” e “tour” si divide invece il resto dell’offerta in termini di ADAS: l’emergency assist, ad esempio, è in grado di riconoscere l’inattività del conducente e, ove necessario, lo avvisa con segnali visivi, acustici e tattili. Se il conducente non reagisce agli avvertimenti, il sistema subentra, attiva il lampeggio di emergenza e frena automaticamente A6 Avant sino all’arresto, mantenendola nella propria corsia di marci e nel frattempo chiama per voi i soccorsi.

Nel traffico urbano, il conducente è supportato da cinque funzioni: il sistema di assistenza agli incroci, che riconosce i potenziali pericoli derivanti dal traffico trasversale dinanzi alla vettura, il sistema Audi pre sense 360°, che rileva il pericolo di collisione, e l’assistente al traffico trasversale posteriore, che sorveglia la guida in retromarcia a bassa velocità, ad esempio uscendo da un parcheggio trasversale. Completa il pacchetto l’avvertimento all’uscita dalla vettura e al cambio di corsia.

A bordo ci pensa l’MMI touch response

Grazie al concept di azionamento dei comandi MMI touch response, il conducente gestisce quasi tutte le funzioni di bordo mediante due grandi display. Grazie allo schermo superiore con diagonale da 10,1 pollici (se la vettura dispone del sistema di navigazione MMI plus) il conducente controlla l’infotainment e la navigazione. Tramite il sottostante display da 8,6 pollici è possibile gestire la climatizzazione e le funzioni comfort, oltre a digitare i testi. Durante l’utilizzo il polso può rimanere comodamente appoggiato sulla leva del cambio.

Immancabile su una vettura di questo segmento, premium, l’Audi Virtual Cockpit con diagonale da 12,3 pollici, gestibile mediante i comandi multifunzione al volante. L’head-up display proietta le informazioni di maggiore interesse sul parabrezza. I comandi vocali con voce naturale sono in grado di comprendere espressioni di uso comune rendendo nuova A6 Avant una compagna di dialogo intelligente.

Audi A6 Avant

Arrivano anche su nuova A6 Avant i motori mild-hybrid

Con tutti i motori di nuova A6 Avant, la tecnologia mild-hybrid (MHEV) di Audi consente un ulteriore incremento del comfort e dell’efficienza, e una riduzione dei consumi nell’esercizio di marcia reale. L’alternatore-starter azionato a cinghia, cuore della tecnologia MHEV, in abbinamento al sistema a 48 Volt recupera fino a 12 kW di potenza in fase di decelerazione e immagazzina la corrente in una batteria agli ioni di litio dedicata. Con il motore V6 spento, nuova Audi A6 Avant può avanzare per inerzia in un campo di velocità compreso tra 55 e 160 km/h. La fase start/stop inizia già a 22 km/h.

I motori lavorano in abbinamento al cambio tiptronic a otto rapporti, oppure si avvalgono della trasmissione a doppia frizione S tronic a sette rapporti e della trazione integrale. La trazione quattro può essere integrata dal differenziale sportivo (a richiesta) che distribuisce attivamente la coppia tra le ruote posteriori.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

prezzo Mazda 3 2019

Prezzo Mazda 3 2019: allestimenti e listino ufficiale

Dopo l’anteprima internazionale al Salone di Los Angeles, Mazda dà il via alla prevendita della …