mercoledì, 15 agosto 2018 - 3:29
Home / Archivio / Binomio al vertice per DS Virgin Racing nella tappa argentina della Formula E

Binomio al vertice per DS Virgin Racing nella tappa argentina della Formula E

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il Team DS Virgin Racing sbarca fiducioso in America del Sud per l’ePrix di Buenos Aires, il 18 febbraio. José María Lòpez, unico pilota argentino in Formula E, riceverà un grande sostegno dal pubblico locale. L’anno scorso, il compagno Sam Bird aveva vinto sul circuito di Buenos Aires dopo una gara particolarmente accesa. L’inglese vuole continuare su questa linea dopo aver conquistato il secondo posto nella prova di Marrakech.

Dopo la pausa prevista dal calendario, interrotta dalla eRace virtuale di Las Vegas a inizio gennaio, i piloti di DS Virgin Racing ritornano in gara in un paese importante per ognuno di loro. José María López, unico argentino del campionato riservato alle monoposto elettriche, è il preferito dai tifosi locali: «Molti giornalisti mi chiedono se sarò competitivo a Buenos Aires, nel mio Paese. Io dico che ho un buon team e una buona auto a disposizione. Penso di avere le stesse probabilità di vincere degli altri. Non vedo l’ora di gareggiare davanti ai miei fan!».

Sam Bird, in occasione di una giornata dedicata ai media nei locali del Virgin Group a Londra settimana scorsa, ha dichiarato: «È una bella gara per i piloti, e anche di più per gli spettatori. Dopo la mia vittoria dell’anno scorso, non vedo l’ora di tornare a Buenos Aires per provare a fare il bis».

Il tracciato di Buenos Aires ha alcune caratteristiche importanti. In calendario dalla stagione iniziale, è il circuito più rapido del campionato, con una velocità di punta di 210 km/h nel tratto che precede la prima frenata. L’anno scorso Sam Bird ne aveva approfittato per conquistare la pole position in 1’09”43. Con cinque rettilinei e dodici curve in 2,48 chilometri, si corre in senso antiorario. Nel tracciato si ritrovano gli elementi fondamentali che hanno decretato il successo di questa disciplina: gara nel centro cittadino, molti giri, e numerose possibilità di sorpasso.

Alex Lynn, terzo pilota e tester di DS Virgin Racing, sarà con il team a Buenos Aires per condividere la sua esperienza. Alex Lynn ha lavorato con i compagni di squadra al simulatore di DS Performance a Satory, dove il trio ha moltiplicato i test per preparare l’ePrix di Buenos Aires.

«Le batterie del team DS Virgin Racing sono cariche al massimo prima del ritorno a Buenos Aires», spiega Alex Tai, Team Principal. «A Marrakech, Sam Bird è riuscito a raggiungere il podio con una monoposto che il nostro team ha ricostruito pochi minuti prima dell’inizio della gara. Sam è uno dei piloti migliori e uno tra i più esperti in Formula E, mentre José María López, ancora giovane in questa disciplina, mostra un grande potenziale. Conto di vedergli esprimere tutto il suo talento davanti ai suoi fan a Buenos Aires».

FIA Formula E Buenos Aires ePrix 2

L’ePrix di Buenos Aires si svolgerà sabato 18 febbraio alle 16.00 ora locale (GMT -3).

Autore: Vincenzo Attamante

Potrebbe interessarti

Trump contro Bmw. Maxi tassa sulle auto tedesche prodotte nel nuovo stabilimento in Messico

Tempo di lettura: 1 minuto. Il neo eletto presidente USA Donal Trump se la prende anche con BMW, ufficializzando durante …

something