venerdì, 18 Settembre 2020 - 13:24
Home / Notizie / Motorsport / Carrera Cup Italia 2014: al Paul Ricard Cairoli centra la pole e tenta la fuga

Carrera Cup Italia 2014: al Paul Ricard Cairoli centra la pole e tenta la fuga

Tempo di lettura: 4 minuti.

Nel circuito francese Matteo Cairoli supera se stesso e stacca la prima pole position della sua stagione. Il 18enne dell’Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova ha centrato la partenza al palo nel quarto appuntamento della serie che si disputa al Paul Ricard in Francia, sul tracciato corto (3.9793 metri) di Le Castellet.

La supremazia di Matteo si rivela più evidente di giorno in giorno: con il tempo di 1’22”924, unico dei sedici piloti a sfondare il muro dell’1’23”, è riuscito a mettere un margine importante fra sé e tutti gli altri. Sono 486 i millesimi che separano il lombardo da Gian Luca Giraudi (Cardeco Racing – Antonelli Motorsport – Centro Porsche Torino) testimoni della maturazione di un ragazzo che non commette errori.

Con la prima pole position Matteo guadagna altri due punti per la classifica assoluta e porta a 79 punti il suo bottino, allontanando di 23 lunghezze la coppia formata da Gian Luca Giraudi e Vito Postiglione(Ebimotors – Centri Porsche Milano). Il lucano si è dovuto accontentare della sesta posizione in griglia, un piazzamento che non è certo in linea con le sue aspettative, ma Vito è riapparso sulla 911 GT3 Cup dopo aver saltato l’appuntamento del Mugello e ha certamente pagato la mancanza di allenamento.

La seconda fila è aperta da Edoardo Liberati, il 21enne romano di Enrico Borghi che vuole reinserirsi nella lotta al vertice e aveva assoluto bisogno di partire il più avanti possibile volendo sfidare la supremazia di Cairoli. Il laziale è soddisfatto dell’obiettivo colto e si augura che la sua 911 GT3 Cup abbia un buon passo gara, visto che non è riuscito a contrastare il giro secco del giovane avversario.

Accanto a Edoardo Liberati ci sarà Oleksandr Gaidai (Tsunami RT): l’ucraino centra la migliore qualifica da quando corre in Carrera Cup Italia, ma non è appagato del risultato ottenuto, perché la sua ambizione era di mettere la sua vettura in prima fila. Gaidai si lamenta di essersi trovato Giraudi davanti, quando il torinese ha rinunciato al giro buono in Q2, e ci avrebbe rimesso qualche decimo.

LIBERATI

La terza fila è appannaggio delle novità di questo appuntamento transalpino: Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport by Dinamic) poteva ambire ad una posizione migliore del quinto posto in griglia, ma il campione in carica della Carrera Cup, al debutto quest’anno nella serie tricolore, si è visto annullare il tempo con le gomme nuove a causa di un taglio contestato dai commissari di percorso e poi non è più riuscito ad avere un giro buono. Lo jesino avrà al fianco Vito Postiglione, mentre a completare la top eight ci sono Giovanni Berton (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) e Alberto De Amicis (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma): l’ortonese, vittorioso al Mugello, ha usato i due treni di gomme per superare la Q1 ed è rimasto senza “scarpe” per la sessione decisiva. E’ rimasto fuori dalla Q2 Ilya Melnikov (Sportec Motorsport) staccato di appena 44 millesimi di secondo da De Amicis in Q1: il giovane under 26 russo ha preceduto il compagno di squadra Rinat Salikhov.

In Michelin Cup si segnala la supremazia di Pietro Negra (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova): l’emiliano si è messo alle spalle il leader della classe riservata ai gentleman driver, visto che Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) è arrivato in Francia potendo contare su cinque successi su sei gare disputate. Terzo è Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma) che è stato davanti a Angelo Proietti (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova), mentre l’ottava fila è completata da Glauco Solieri (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) e Walter Ben (GT Motorsport by Autotecnica Tadini).

GIRAUDI2

Le due gare si disputeranno sulla distanza di 28 minuti + 1 giro e saranno visibili in diretta streaming live e in Tv. Gli appassionati, infatti, potranno seguire Round 7 oggi a partire dalle 10,20: via streaming collegandosi al sito www.carreracupitalia.it con Guido Schittone, dalla cabina di commento, e Mauro Gentile, pit reporter dalla linea di partenza, saranno le voci che animeranno la diretta. Round 8, che vedrà l’inversione della griglia dei primi sei classificati di Gara 1, si effettuerà nel pomeriggio con il collegamento a partire dalle ore 16,30 e partenza alle 16,50. Come sempre potrete seguirci in diretta su Twitter: oltre all’account @CarreraCupItaly, saremo presenti anche noi di Autoappassionati.it, per la diretta Live delle gare (@auto_app) e vi terremo compagnia durante tutta la giornata con foto e curiosità dal monomarca più bello d’Italia, sempre con l’hashtag #CarreraCup_IT.

La griglia di partenza di Gara 1: 1. Matteo Cairoli (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) 1’22”924; 2. Gian Luca Giraudi (Cardeco Racing – Antonelli Motorsport – Centro Porsche Torino) 1’23”410; 3. Edoardo Liberati (Ebimotors – Centri Porsche Milano) 1’23”539; 4. Oleksandr Gaidai (Tsunami RT) 1’23”575; 5. Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport by Dinamic) 1’23”583; 6. VitoPostiglione (Ebimotors – Centri Porsche Milano) 1’23”612; 7. Giovanni Berton (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) 1’23”782; 8. Alberto De Amicis (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma) 1’24”661; 9. Ilya Melnikov (Sportec Motorsport) 1’24”099; 10. Rinat Salikhov (Sportec Motorsport) 1’24”307; 11. Pietro Negra (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) 1’24”447; 12. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) 1’24”582; 13. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma) 1’24”602; 14. Angelo Proietti (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) 1’24”950; 15. Glauco Solieri (Cardeco Racing – Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) 1’25”094; 16. Walter Ben (GT Motorsport by Autotecnica Tadini) 1’27”117.

Le Classifiche

Assoluta: 1. Cairoli punti 79; 2. Postiglione e Giraudi 56; 4. Liberati 51; 5. De Amicis 41; 6. Gaidai 33; 7. De Giacomi 25; 8. Melnikov 18; 9. Berton 15; 10. Monti 12; 11. Proietti 4; 12. Negra 3; 13. Roda e Solieri1.

Michelin Cup: 1. De Giacomi punti 50; 2. Proietti 22; 3. Negra 19; 4. Roda 17; 5. Cassarà 16; 6. Ben 15; 7. Solieri 6.

Team: 1. Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova punti 75; 2. Ebimotors-Centri Porsche Milano punti 74; 3. Cardeco Racing – Antonelli MS – Centro Porsche Torino 50; 4. Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma 40; 5. Tsunami RT 33; 6. Dinamic Motorsport e Sportec Motorsport 18.

Le statistiche

Vittorie: Postiglione e Cairoli 2; Giraudi e De Amicis 1

Pole: Giraudi 2; Postiglione e Cairoli 1

Giro più veloce: Cairoli e Giraudi 2, Postiglione e De Amicis 1

 

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

esuberi ferrari

Ferrari e budget cap: 300 dipendenti sarebbero a rischio esubero

Che non tiri una bella aria a Maranello, specie dopo le recenti dichiarazioni di Camilleri …