domenica, 27 maggio 2018 - 10:06
Home / Notizie / Motorsport / CIR: a Roma Pirelli punta al Tricolore 2016

CIR: a Roma Pirelli punta al Tricolore 2016

Tempo di lettura: 2 minuti.

Con il Rally di Roma Capitale, il Tricolore 2016 affronta il suo penultimo appuntamento nel segno della massima incertezza.

I campioni in carica Paolo Andreucci e Anna Andreussi, con la Peugeot 208 T16 ufficiale equipaggiata con pneumatici Pirelli, ci arrivano con il primato di vittorie in stagione (Ciocco, Sanremo e Targa Florio) ma appena scavalcati al vertice della classifica generale da Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, con la Ford Fiesta che ha spesso ha ricevuto un supporto importante dalle gomme Pirelli. Appena 2,25 i punti che li dividono, e con il terzo incomodo Umberto Scandola (Skoda) tutt’altro che lontano: 8,75 punti il suo ritardo. Per i protagonisti della corsa allo scudetto 2016 l’obiettivo d’obbligo è vincere, e il rischio di sbagliare una minaccia forse irrimediabile.

Il programma: partenza venerdì pomeriggio da Roma EUR, cui seguirà la vicina prova spettacolo prima della sosta notturna. Le altre prove speciali si disputeranno nelle giornate di sabato (altre 9 per concludere la prima tappa) e domenica (le 5 della seconda tappa), per 151,75 km di tratti cronometrati equamente suddivisi fra le due tappe come prescrive il regolamento del CIR 2016. Arrivo finale a Roma EUR dalle ore 17 di domenica.

L’evento e le validità: il Rally di Roma Capitale, oltre che per il CIR, è valido anche per Trofeo Rally Asfalto (che vede al comando il pilota Pirelli Alessandro Perico, con la Peugeot 208 T16) e per i trofei monomarca Renault Clio R3T e Peugeot Competition 208 Top di cui Pirelli è fornitore esclusivo.

Le caratteristiche del percorso: interamente su asfalto e disposto intorno a Fiuggi e Subiaco con un tracciato piuttosto veloce, con meno ripartenze rispetto alla precedente gara del Friuli. Prima tappa caratterizzata da prove brevi (solo 3 su 10 di lunghezza superiore ai 7 km); seconda tappa con tratti competitivi più lunghi (a iniziare dai due passaggi sulla Monte Livata “Caput Mundi” da 21,35 km).

I vincitori: la scorsa edizione è stata vinta da Scandola davanti a Basso e Andreucci, con quest’ultimo attardato a metà gara, e record delle prove equamente suddivisi fra i tre.

Le Pirelli che saranno utilizzate: i piloti in gara con Pirelli avranno a disposizione la famiglia degli pneumatici P ZERO RK, disponibile per ruote da 14” a 18” – queste ultime la dimensione massima ammessa nei rally e tipica delle vetture da vittoria assoluta – e con tre tipi di mescola: RK5A (mescola dura), RK7B (mescola media) e RKW7A (per asfalto umido/bagnato).

Paolo Andreucci, Campione d’Italia in carica: “Il Rally di Roma Capitale ha un fascino incredibile: un ambiente di bellezza senza uguali. Ho ancora negli occhi il calore della gente e il bagno di folla nella prova spettacolo disputata all’EUR. Tutte le speciali sono molto belle, con un percorso medio veloce, fondo buono e strade larghe in cui si susseguono molte curve. Non sarà facile, ma possiamo contare su un pacchetto eccellente e sulla consueta efficacia delle Pirelli PZero per cercare di raggiungere l’obiettivo in un rally che è importantissimo per l’esito del campionato”.

Autore: Vincenzo Attamante

Potrebbe interessarti

qualifiche GP Monaco

Qualifiche GP Montecarlo: Daniel Ricciardo batte il record e si prende la pole position

Tempo di lettura: 2 minuti. Le prove libere di giovedì, e di questa mattina, hanno dato un esito abbastanza chiaro: …

something