in

Citroen C3 Rally2 fa il pieno di titoli nel 2021: ecco i numeri

Citroen C3 rally2
Tempo di lettura: 3 minuti

Il titolo WRC3 è stato l’apice della stagione sportiva della Citroen C3 Rally2 con Yohan Rossel, ma il palmarès della compatta francese è andato ben oltre grazie agli otto titoli nazionali nei vari campionati disputati in Europa, in America Latina e in Asia. Tutti questi successi offrono motivi di ottimismo per il 2022, quando verranno introdotti nuovi sviluppi.

Yohann Rossel, campione del Rally di Francia nel 2019 con la C3 Rally2, è riuscito a raggiungere i vertici del mondiale quest’anno vincendo il WRC3 alla prova finale del Rally di Monza. Il francese ha potuto contare sull’affidabilità della sua C3 Rally2 per salire sul podio sei volte, tre delle quali sul gradino più alto.

Tornato alle competizioni in questa stagione, il venticinquenne pilota indonesiano Sean Gelael ha dimostrato la sua velocità al volante della C3 Rally2 vincendo il suo primo titolo nazionale. A 15.000 chilometri di distanza, dall’altra parte dell’Oceano Pacifico, Ricardo Cordero si è imposto con la C3 Rally2 in due campionati molto popolari: Messico e NACAM. Il messicano è salito sul gradino più alto del podio otto volte in gare di rally che si disputavano ad un’altitudine media vicina ai 2.000 metri, grazie soprattutto al costante lavoro fatto dagli ingegneri di Citroën Racing per ottimizzare il funzionamento del motore.

La Citroen C3 Rally2 si è aggiudicata i primi posti in vari campionati nazionali molto combattuti disputati in tutto il continente europeo. Yoann Bonato è diventato l’uomo da battere nel Campionato Rally di Francia e ha vinto il quarto titolo nazionale con la C3 Rally2. Campione tedesco nel 2018 dopo aver conquistato due titoli di Campione europeo Junior nel 2016 e 2017, Marijan Griebel è sempre salito sul podio, oltre a vincere il Rally ADAC Saarland-Pfalz, e si è aggiudicato un altro titolo del campionato tedesco lottando contro concorrenti esperti.

Disputato sia su asfalto che su terra, il Campionato delle Azzorre ha visto prevalere Ruben Rodrigues, con tre vittorie al suo attivo. Le strade del campionato dell’Irlanda del Nord, che hanno fama di essere insidiose e strette, hanno dimostrato di essere un campo di gioco ideale per l’irlandese Jonny Greer, che ha conquistato il titolo nazionale al volante della C3 Rally2.

Con gare disputate su tre continenti, otto titoli vinti e più di 500 partenze, la C3 Rally2 ha lasciato un segno indelebile nella stagione 2021. Affidabile ed estremamente competitiva, ha beneficiato appieno della competenza ingegneristica del costruttore francese. Nella loro costante ricerca di prestazioni, gli ingegneri della Marca del double chevron hanno utilizzato tutti questi risultati per proporre una nuova culla anteriore ai piloti della C3 Rally2. Le evoluzioni prevedono una revisione della geometria delle sospensioni che permette di regolare i trasferimenti di carico, migliorando la motricità della C3 Rally2.

Le gare di rally fanno parte integrante del DNA di Citroen Racing. Sulla base di questa esperienza, i nostri ingegneri e tecnici hanno sviluppato un’auto in grado di soddisfare le aspettative dei piloti della Competizione Clienti di Citroen Racing. La C3 Rally2, che soddisfa tutti i requisiti della FIA, è prestazionale e affidabile e ha permesso ai suoi piloti di vincere i rally più difficili in Europa, Asia e America Latina. Oltre all’orgoglio di vedere la C3 Rally2 vincere in diversi continenti, sono molto soddisfatto del lavoro svolto dai nostri tecnici, che hanno sfruttato l’esperienza del Gruppo per offrire ai membri della #C3Rally2Family una vettura particolarmente consistente. Gli sviluppi apportati alla C3 Rally2 permetteranno ai nostri piloti di confermare tutte le buone prestazioni ottenute nel 2021.”

Didier Clément, Responsabile Competizione Clienti Citroen Racing
citroen c3 rally2

Scheda tecnica Citroen C3 Rally2

  • Telaio: Scocca rinforzata con rollbar a gabbia multipoint saldata
  • Motore: Citroen Racing 1,6 litri Turbo a iniezione diretta – Flangia FIA 32mm
  • Potenza massima: 282 CV a 5.000 giri/min
  • Coppia massima: 420 Nm a 4.000 giri/min
  • Cambio: Sadev Sequenziale a 5 rapporti più retromarcia, comando manuale
  • Differenziali: anteriore e posteriore meccanici autobloccanti
  • Freni anteriori: a disco autoventilati, 355mm (asfalto) e 300mm (terra), pinze Alcon a 4 pistoni
  • Freni posteriori: a disco autoventilati, 355mm (asfalto) e 300mm (terra), pinze Alcon a 4 pistoni
  • Freno a mano: comando idraulico
  • Sospensioni: Tipo Mcpherson
  • Ammortizzatori: Reiger regolabili a tre vie (compressione ed estensione a bassa e alta velocità)
  • Lunghezza: 3.996 mm
  • Larghezza: 1.820 mm
  • Passo: 2.567 mm
  • Carreggiate: 1.618 mm (anteriore e posteriore)
  • Serbatoio: 81 litri
  • Peso: 1.230 kg minimo – 1.390 kg con equipaggio (come da regolamento)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    hyundai nexo

    Hyundai Nexo stabilisce un nuovo record in condizioni estreme

    Abarth 1000 SP

    Abarth 1000 SP: confermata la produzione su monoscocca di derivazione 4C