giovedì, 20 Giugno 2019 - 21:05
Home / Notizie / Motorsport / Quinto podio per Ogier e la sua C3 WRC: la sfida con Neuville è più aperta che mai
Citroen Racing

Quinto podio per Ogier e la sua C3 WRC: la sfida con Neuville è più aperta che mai

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il mondiale WRC 2019 sta restituendo un racconto che neanche i più bravi scrittori avrebbero potuto immaginare. Dopo 6 dei 14 appuntamenti in calendario, la doppietta Hyundai nelle ultime due gare ha riaperto i giochi con quello che sembrava essere, e lo è ancora, il favorito per il titolo. Stiamo parlando di Ogier e della sua C3 WRC del Citroën Total World Rally Team.

Davanti a un Neuville in questo stato di forma, Ogier e il suo fidato navigatore Julien Ingrassia hanno badato al sodo portando a casa il terzo posto (15 punti) e i preziosi cinque punti di bonus della Power Stage, rafforzando così il suo secondo posto a soli 10 punti dal leader di classifica.

Per loro è il quarto podio dell’anno, dopo le vittorie a Monte Carlo e in Messico, e il secondo posto in Corsica. È anche la quinta volta in altrettante gare della stagione che Citroën Total World Rally Team conquista il podio con la ritrovata C3 WRC.

“Il bilancio è abbastanza buono, ma non riusciamo a festeggiare per la nostra performance in sé. Ci sono alcune condizioni, come quelle affrontate in Messico oppure qui durante i secondi passaggi, in cui siamo competitivi. Ma dobbiamo migliorare quando c’è meno aderenza, o quando la strada è molto tecnica. Sono contento di veder premiata la nostra determinazione, perché anche in questo weekend ce l’abbiamo messa tutta fino alla fine”.

Sébastien Ogier, Pilota Citroën Total WRT

Due domande a Pierre Budar, direttore di Citroen Racing

Quale è l’analisi della vostra gara in Argentina?

Ovviamente è stato un weekend difficile, di cui non c’è molto da essere soddisfatti. I punti della terza posizione e della Power Stage sono abbastanza positivi per il campionato, ma su queste strade ci è mancato il ritmo. Il risultato è dovuto all’impegno costante di Sébastien e Julien. Esapekka e Janne invece, meritavano almeno di raggiungere la fine del rally per continuare a fare esperienza. Probabilmente in futuro gestiranno una foratura in modo diverso, ma siamo sempre con loro al 200% per permettere loro di ripartire con il piede giusto in Cile.

Come vi state preparando per il Rally del Cile?

Prima di tutto spediremo in Cile la vettura sostitutiva prevista per Esapekka e Janne, così avranno un’auto completamente nuova. Nonostante il poco tempo a disposizione, ci mettiamo subito al lavoro per ottimizzare al massimo le C3 WRC in condizioni ben precise, e stabilire anche il miglior set up per questo appuntamento nuovo per tutti, che sarà anche diverso da quello vissuto in questo weekend. In ogni caso, siamo molto carichi per continuare a combattere per il campionato.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Rally di Sardegna 2019

Rally di Sardegna 2019: Dani Sordo firma la prima vittoria con Hyundai Motorsport

Davvero un weekend all’insegna dello spettacolo tra gli spettacolari scenari sardi. Tra gli sterrati del …