in

Con la Vespa sulla funivia austriaca per entrare nel Guinness World Record

Günter Schachermayr
Tempo di lettura: 2 minuti

C’è il grande Günter Schachermayr dietro l’ennesima impresa che ha fatto saltare sulle sedie i responsabili della Regione Alta Austria, la proprietà delle Funivie Austriache e la società di gestione della tratta che conduce in cima alla pista da sci di Feuerkogel. La richiesta è stata molto semplice, portare la Vespa sul tetto di una delle cabine!

Lo stuntman di Steyr diverse volte all’anno si esibisce in imprese  al limite della follia ma il suo obiettivo è solo uno, colpire nel segno e registrare il maggior numero di Guinness World Record. Lo si è visto, sempre con la fidata Vespa, buttarsi con il paracadute, percorrere un lungo tratto in immersione, slalomare con gli occhi bendati tra i birilli senza la ruota anteriore (piccolo particolare, tutto impennando), fare bungee jumping e tante altre ancora. Siamo già a 34 imprese portate a termine, alcune delle quali ancora in attesa della convalida dell’organizzazione britannica.

L’ultima è questa “gita” nel Salzkammergu, sulla Feuerkogelbahn: lo scooter è stato fissato alla cabina con una piattaforma speciale realizzata per questa impresa, e un conducente della funivia è stato addestrato specificamente per muoversi a regola d’arte ed evitare scossoni che sarebbero potuti risultare fatali. 

Il singolare “giretto” sul tragitto di 2917 metri è durata poco meno di 6 minuti e ha comportato un discreto rischio, come ha sottolineato con un po’ di enfasi il 43enne performer: “Non è una cosa per chi ha i nervi deboli! La più piccola folata di vento o una banale disattenzione avrebbero potuto costarmi la vita”. 

Vespa Gunter Schachermayr

Non ci sono state particolari difficoltà di carattere tecnico, mentre ce ne sono state tante a livello burocratico come spiega seccato lo stesso Günter: “Perché fosse possibile effettuare questo tentativo di record mondiale è stato necessario richiedere una montagna di autorizzazioni. Sono state concesse, ma abbiamo dovuto presentare programmi e piani molto precisi ai quali abbiamo dovuto attenerci rigorosamente. E abbiamo dovuto sperare nel bel tempo, ma è andata bene”.

Come di consueto filmato e fotografie dell’impresa sono stati inviati al Guinness per la registrazione del primato. In attesa della prossima follia…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    ACC Mercedes Stellantis

    Stellantis e Mercedes-Benz collaboreranno per la produzione di batterie

    sexy car wash

    Quando il concetto di lavare la supercar non è esattamente chiaro [VIDEO]