giovedì, 27 Giugno 2019 - 12:52
Home / Notizie / Motorsport / ePrix Roma 2019: spettacolo e sportellate tra i muretti della capitale
ePrix Roma 2019

ePrix Roma 2019: spettacolo e sportellate tra i muretti della capitale

Tempo di lettura: 2 minuti.

Una gara divisa a metà, così si potrebbe intitolare la seconda edizione dell’ePrix di Roma andata in scena questo pomeriggio sul circuito capitolino. La pioggia ha dato fastidio sia nel momento fatidico della superpole, poi conquistata da un ottimo André Lotterer su DS Techeetah, poi scalzato in gara da un altrettanto promosso Mitch Evans, alla sua prima vittoria nella categoria.

Fin dai primi istanti di gara, anticipati dallo scenografico passaggio delle Frecce Tricolori, la vittoria è stata un affare riservato tra Lotterer ed Evans, nuovo alfiere della Jaguar Panasonic Racing dopo l’addio, consensuale, di Nelsinho Piquet. Peccato che, esclusa la lotta di testa, un’altra lotta abbia provocato una bandiera rossa durata la bellezza di quasi un’ora.

C’è voluto, infatti, poco più di un giro per vedere sbandate, tamponamenti a catena, pezzi di carbonio che volavano per la pista, insomma gli ingredienti giusti per stoppare la gara (e qualcuno dice per far asciugare l’asfalto, reso viscido dalla pioggia caduta prima della gara).

La partenza dall’abitacolo di Evans e il crash a pochi istanti dal via

Ripartita la gara, in regime di safety car, riprendeva la lotta tra Evans e Lotterer mentre dietro assistevamo al ritiro delle due Venturi (prima Mortara poi Massa, sempre amato dal pubblico italiano) e del tedesco Abt su Audi Sport. Sul terzo gradino del podio buona prestazione di Stoffell Vandoorne.

Il neozelandese nei colori Jaguar ha così colto la sua opportunità di passare il tre volte vincitore a Le Mans e regalare ai fan della Formula E il settimo vincitore diverso in sette gare, prima volta in cinque stagioni di Formula E. Un campionato sempre più incerto che regala spettacolo, non certo rumore, avendo assistito dal vivo alla gara, con quel sibilo che non può convincere un vero appassionato legato a ben altre sinfonie.

Dopo Da Costa (BMW), D’Ambrosio (Mahindra), Bird (Envision), Di Grassi (Audi Sport), Mortara (Hong Kong) e Vergne (DS Techeetah), il settimo vincitore regala ancora più incertezza arrivati al giro di boa della quinta stagione.

Questa la classifica piloti dopo l’ ePrix Roma 2019

  1. D’Ambrosio 65
  2. Da Costa 64
  3. Lotterer 62
  4. Evans 61
  5. Di Grassi 58
  6. Frinjs 55
  7. Vergne 54
  8. Bird 54
  9. Mortara 52
  10. Abt 44

Classifica team

  1. DS Techeetah 116
  2. Envision Racing 109
  3. Audi Sport 102
  4. Mahindra Racing 102
  5. BMW Andretti Motorsport 82
  6. Venturi 67
  7. Nissan E.Dams 65
  8. Panasonic Jaguar Racing 62
  9. HWA Racelab 22
  10. NIO 6

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Ferrari in Francia

Ferrari in Francia ringrazia Leclerc, Vettel guarda avanti

Ancora una Ferrari a due facce quella vista in gara, e in prova, sul circuito …