in

GP Portogallo 2020: Lewis Hamilton festeggia il record delle 92 vittorie

gp portogallo 2020
Tempo di lettura: 2 minuti

Insuperabile Lewis Hamilton. Con la vittoria di oggi, Re Lewis vede sempre più vicino il suo 7° mondiale ma, soprattutto, firma il record del pilota con più vittorie in assoluto: con la vittoria del GP di Portogallo 2020, oggi a Portimao, sono 92 le coppe, una in più del record precedente che apparteneva a Michael Schumacher.

Sul podio, con lui, Bottas e Verstappen, ma il finlandese accusa ben 25 secondi sul traguardo: un’infinità! Quando arriverà il 7° titolo per l’anglo-caraibico? Buon 4° Leclerc, che mostra segni di miglioramento grazie agli aggiornamenti portati dalla Ferrari.

Anche Vettel ha dato segni di risveglio, specie grazie alla strategia: alla fine il tedesco conquista il 10° posto e relativo punticino. Promossa la pista di Portimao, spettacolare!

GP Portogallo 2020: il film della gara

Sulla pista resa viscida dalla pioggia, le monoposto scattano dal via ma la scelta delle gomme medie penalizza Hamilton e Bottas, con tanto di Sainz che si ritrova davanti a tutti. Buona rimonta anche di Kimi Raikkonen, che da 16° si ritrova 6° alla fine del primo giro. Contatto, lieve, tra Perez e Verstappen.

Pochi giri e i due Mercedes si riprendono la vetta. Dopo 10 giri, Bottas, Hamilton, Verstappen, Sainz, Leclerc, Norris, Ricciardo, Gasly, Raikkonen e Stroll.

Il contatto tra Versrtappen e Perez, pochi istanti dopo il via

Dopo il primo round di pit stop, davanti Bottas, che non si è fermato, torna temporaneamente in testa ma la speranza per lui dura poco: Lewis lo sorpassa, di forza, con DRS aperto, sul rettilineo di partenza e torna al comando; siamo al giro 20/66. Tanti sorpassi nelle retrovie, con qualcuno che un po’ esagerato, chiedere a Lance Stroll che si becca 5 secondi per la manovra azzardata sulla McLaren.

Pit stop ritardato per i due Mercedes: sosta al 41° e 42° per le W11, talmente performanti da potersi permettere più di 40 giri sulle gomme medie, rientrare ai box, uscire prima e seconda e finire la gara su un set di gomme hard. Se questo non è un dominio, cosa può essere?

Nei giri finali nessun colpo di scena, se non per Hamilton che si lamenta di un crampo alla gamba. Re Hamilton si prende un altro record, sarà di nuovo lui a primeggiare sulla pista di Imola tra pochi giorni?

GP Portogallo 2020: la classifica finale

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    dpcm 25 ottobre giuseppe conte_001

    DPCM 25 ottobre 2020: tutte le disposizioni del nuovo decreto

    pagelle gp portogallo 2020

    Pagelle GP Portogallo 2020: diamo i voti ai protagonisti del GP