in

Green Pass: dal 1° settembre obbligatorio per navi, aerei e treni

green pass italia
Tempo di lettura: 2 minuti

Nei giorni scorsi il Governo aveva già deliberato l’obbligo del Green Pass, la certificazione che si ottiene dopo la vaccinazione contro il Covid-19, per alcune attività al chiuso, a partire dal 6 agosto. Le novità sul tavolo del Consiglio dei Ministri, dalla scontata approvazione, riguardano però il mondo dei trasporti pubblici: da settembre, quindi, aspettiamoci l’obbligo di Green Pass per muoverci su treni, aerei o navi.

Una mossa, se così vogliamo chiamarla, che non intaccherà le vacanze agostane di milioni di italiani, ma che riguarderà prevalentemente la seconda metà dell’anno, visto che lo stato d’emergenza è stato esteso fino al 31 dicembre 2021. Dopo la cabina di regia, nelle prossime ore dovrebbe arrivare il sì del Consiglio presieduto da Mario Draghi.

Ancora incertezza, invece, sul trasporto locale, quindi bus, metro e tram. Si è creata una spaccatura, e non è certo la prima volta, tra la Lega, contraria, e la volontà del ministro della Salute Roberto Speranza di estendere a più attività possibili la Certificazione Verde Covid-19.

Green Pass trasporti pubblici: cosa cambia?

Chi ha già completato la vaccinazione e ottenuto il Green Pass, da conservare su smartphone (ad esempio tramite l’app IO) o cartaceo (si può stampare in farmacia esibendo semplicemente la tessera sanitaria) non deve preoccuparsi, potrà viaggiare su treni, navi e aerei.

Chi non dovesse essersi vaccinato o non aver ancora ottenuto il Green Pass, pensiamo alle fasce più giovani o ai tanti over 60 che ancora non si sono decisi, potrà comunque accedere al trasporto pubblico ma sempre a patto di aver effettuato un tampone con responso negativo nelle 48 ore prima o certificare la guarigione da Covid-19 nei sei mesi precedenti il viaggio.

Green Pass trasporti pubblici: chi controlla?

Nel caso dei treni il Green Pass potrà essere richiesto ancor prima dell’inizio del viaggio, quindi all’accesso delle banchine delle grandi stazioni ferroviarie. Stesso discorso per aerei, con il controllo al consueto check in dei biglietti, esibendo il QR Code che si ottiene con il Green Pass, e per le navi, con il controllo prima di salire a bordo per la vacanza o, più semplicemente, per i traghetti che quotidianamente uniscono le isole come Sicilia o Sardegna alla terraferma.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    elkann elettrica ferrari

    John Elkann: “il futuro elettrico di Ferrari una grande opportunità”

    Ferrari F50

    All’asta uno dei 349 esemplari di Ferrari F50: prezzo oltre i 4 milioni