in

Hyundai Mini EV accende le emozioni dei più piccini [VIDEO]

hyundai mini ev
Tempo di lettura: 2 minuti

Hyundai Mini EV è stata recentemente presentata dalla Casa coreana e, attraverso il progetto “Little Big e-Motion” la piccola vettura supporta i bambini pazienti dell’ospedale pediatrico Sant Joan de Déu di Barcellona. 

Hyundai, con un cortometraggio su YouTube, ha svelato i dettagli della sua mini auto elettrica ispirata alla concept car “45” e dotata della tecnologia EAVC: Emotion Adaptive Vehicle Control. Essa permette di ottimizzare l’ambiente a seconda delle informazioni raccolte dentro e fuori dal veicolo. In sostanza monitora le espressioni facciali, il battito cardiaco e la frequenza respiratoria combinando il tutto con l’input proveniente dalla vettura, includendo velocità, accelerazione, rumore e vibrazioni. I dati vengono poi elaborati per ottimizzare l’ambiente del veicolo controllandone attivamente i sistemi

EAVC al centro del progetto “Little Big e-Motion” di Hyundai

La Hyundai Mini EV, proprio grazie a questa tecnologia, verrà usata per sostenere le terapie dei bambini negli ospedali, così come avvenuto di recente all’ospedale Sant Joan de Déu di Barcellona. Grazie alla piccola vettura, la mobilità dei pazienti è stata supportata nel tragitto dal letto d’ospedale all’ambulatorio, considerato uno dei tragitti per loro più stressanti. 

Jinmo Lee, Senior Research Engineer di Hyundai Motor, afferma

Vogliamo che la nostra tecnologia aiuti a migliorare le vite dei nostri clienti in vari contesti della mobilità anche oltre alla strada. Ci auguriamo che la tecnologia EAVC presente sulla minicar fornisca un’esperienza di mobilità divertente e sicura per i giovani pazienti e contribuisca a migliorare la loro condizione di salute”.

Come funziona la tecnologia EAVC

La Hyundai Mini EV interagisce con il “conducente” attraverso cinque tecnologie chiave: il Facial Emotion Recognition System (che utilizza una videocamera posizionata davanti al volante per identificare le emozioni del bambino in tempo reale), il Breathing Exercise Belt (che viene avvolto attorno al corpo e le sue sacche d’aria applicano una leggera pressione con l’obiettivo di alleviare l’ansia e favorire una respirazione più stabile), l’Heart Rate Monitoring Sensor (che misura il battito cardiaco e la frequenza respiratoria), l’Emotion Adaptive Lighting (che proietta una luce verde, gialla o rossa per mostrare lo stato emotivo del bambino usando i colori) e l’Emotion Adaptive Scent Dispenser (che diffonde una fragranza a un ritmo armonizzato con quello del respiro). La Hyundai Mini EV fa anche le bolle di sapone per celebrare i progressi compiuti dal bambino verso la terapia.

Grazie a tutto questo, Hyundai si augura di diffondere al più presto questo piccolo, utile e simpatico strumento. 

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    opera on ice suzuki

    Suzuki è auto ufficiale di Opera on Ice 2020 Special Edition

    frontale tiguan ehybrid

    Volkswagen Tiguan eHybrid plug-in: ora ordinabile anche in Italia