martedì, 25 Giugno 2019 - 22:23
Home / Notizie / Curiosità / Jeep Grand Cherokee Trackhawk: record sul ghiaccio del lago Baikal [VIDEO]
Grand Cherokee Trackhawk

Jeep Grand Cherokee Trackhawk: record sul ghiaccio del lago Baikal [VIDEO]

Tempo di lettura: 2 minuti.

Con i suoi 710 CV, Jeep ha dimostrato a tutto il globo, nel caso in cui ce ne fosse ancora bisogno, cosa vuole dire creare un Super SUV, con tutti il rispetto di Urus e simili. Per dare ulteriore dimostrazione di forza, il Marchio americano ha stracciato il record sul lago ghiacciato di Baikal proprio grazie alla Grand Cherokee Trackhawk, in grado di stabilire il nuovo primato di velocità sul ghiaccio per un SUV.

Secondo i dati confermati dalla Federazione Automobilistica Russa (RAF), la Jeep Grand Cherokee Trackhawk è stata in grado di raggiungere una velocità media di oltre 257 km/h su 1 km con partenza lanciata e di oltre 100 km/h con partenza da fermo. La velocità massima raggiunta sul ghiaccio, secondo i dispositivi di tracciamento GPS, è stata di 280 km/h, il tutto su un fondo che di stabile ha ben poco.

Sotto il suo cofano, come la nostra PROVA SU STRADA ha saputo confermare a pieni voti, giace il potente HEMI V8 6.2 da 710 CV, motore che la rende a tutti gli effetti l’auto più potente della sua categoria.

La sfida maggiore, a detta del team Jeep che ha seguito e messo in pratica l’impresa, consisteva nel trovare una soluzione per evitare problemi sulla sottile pellicola d’acqua che si crea sopra la superficie ghiacciata, quando questa viene esposta al sole. Per controllare le sbandate, l’impianto frenante Brembo si è dimostrato all’altezza della sua fama, evitando pericolosi pendoli e ulteriori gravi conseguenze.

Per mettere a terra tutti e 710 i cavalli la Grand Cherokee Trackhawk si è poi affidata al sistema di trazione integrale Jeep Quadra-Trac, che comprende un differenziale posteriore elettronico a slittamento limitato e una scatola di rinvio a singola velocità, e dal sistema Selec-Track con cinque diverse modalità: Auto, Sport, Track, Snow e Tow.

Prima della gara sono stati rimossi tutti gli accessori non necessari dalla Grand Cherokee Trackhawk ed è stato verificato il livello del carburante. Ogni giro è stato effettuato in conformità ai regolamenti della FIA. Le regole stabilivano inoltre che i piloti dovessero passare per i rilevatori di velocità in entrambe le direzioni, in modo tale che i giudici potessero calcolare il risultato medio. Per consentire all’auto di accelerare e frenare a dovere, la lunghezza totale del tracciato era di 12 km.

Speed Days on the Baikal Ice: il tempio dei record sul ghiaccio

Come in America è noto il lago salato di Bonneville, dove sono stati registrati i maggiori record di velocità su terra, in Russia è dal 2011 che si tiene il festival “Speed Days on the Baikal Ice” . Nel corso delle otto edizioni finora tenute sono stati stabiliti oltre 20 record di velocità sul lago Baikal con diverse categorie di veicoli.

Il video dell’impresa sul lago di Baikal

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Panda a Pandino 2019

Panda a Pandino, la terza edizione è quella del record

Terza edizione da record, del mondo, per Panda a Pandino 2019. Se 365 Fiat Panda …