in

Nuova Lamborghini Urus Performante: Super Suv diabolicamente sportivo

Tempo di lettura: 3 minuti

Non si è ancora spento l’eco del record sul percorso della Pikes Peak che la Lamborghini non è rimasta ad aspettare, ma ecco la presentazione della nuova Lamborghini Urus Performante. Si tratta dell’attesissima versione estrema della Suv italiana, che riprende così una denominazione usata in passato per la Gallardo. Sarà disponibile in Italia con prezzi per nulla modici, si partirà da 215.261 euro (tasse escluse) e le consegne, di ció che gli stessi vertici Lamborghini hanno definito Super Suv, saranno avviate entro la fine dell’anno.

Diabolicamente 666 CV senza alcuna elettrificazione

Lamborghini Urus Performante

La versione Performante nasce per estrarre dalla piattaforma della Urus un livello prestazionale che si classifica ad un livello superiore. La meccanica è quella già nota e la potenza è stata aumentata in maniera relativamente limitata: il propulsore passa infatti da 650 a 666 CV (un numero che per molti viene associato al diavolo) mantenendo la coppia di 850 Nm e viene ora abbinato di serie all’impianto di scarico completo di titanio firmato Akrapovic. Il lavoro dei tecnici si è concentrato su altri fronti come quello per migliorare l’handling della vettura e offrire così un’esperienza di guida ancora più coinvolgente. Con queste caratteristiche la nuova Lamborghini Urus Performante è capace di toccare i 306 km/h, mentre per lo 0-100 km/h bastano 3,3 secondi, ovvero 3 decimi in meno della Urus originale.

Un pieno di carbonio

Lamborghini Urus Performante Verde

La Urus Performante si fa riconoscere subito per il nuovo cofano di materiale composito con sfoghi d’aria integrati e per il paraurti anteriore modificato con inserti nero lucido e air curtain laterali nettamente più pronunciati. Al posteriore è previsto un alettone capace di aumentare la downforce del 38% rispetto alla Urus e un diffusore specifico, mentre i passaruota di carbonio sono stati allargati e rimodellati. Le modifiche hanno portato a un allungamento di appena 25 mm della vettura, mentre il peso è stato ridotto di 47 kg. In opzione è possibile ottenere un look bicolore lasciando ben in vista la trama della fibra di carbonio.

Personalizzazioni interne di classe

Lamborghini Urus Performante Interni

Gli interni della Lamborghini Urus Performante, invece vedono una serie di rivestimenti lussuosi come l’Alcantara Nero Cosmus con cuciture esagonali e ricami personalizzati, mentre il programma Ad Personam consente di poter scegliere per la pelle e per le infinite combinazioni cromatiche e di finitura. La plancia presenta dettagli in alluminio anodizzato che possono essere estesi anche al Tamburo che controlla tutte le modalità di guida. La Urus Performante è inoltre dotata delle immancabili grafiche specifiche per tutti i display di bordo.

La Lamborghini Urus Performante è pronta per i Rally

Lamborghini Urus Performante Rally

Attaccato al telaio è possibile vedere un assetto, con barre e sospensioni attive, dotate anche di molle in acciaio ritarate di 20 mm, carreggiate più larghe di 16 mm e cerchi in lega forgiati da 22″, volendo optional vi sono anche da 23″, con bulloni in titanio e pneumatici Pirelli Trofeo R realizzati appositamente per questo modello. I tecnici Lamborghini hanno anche installato un nuovo differenziale con rapporto finale modificato e hanno completamente ricalibrato l’elettronica di controllo, inclusa la sterzata su entrambi gli assi, per sfruttare il maggiore grip meccanico e aerodinamico. Le modalità di guida di questa Lamborghini Urus Performante sono state completamente modificate: in Strada viene offerto il massimo comfort, mentre in Sport viene privilegiata la coppia sull’asse posteriore per una guida più agile, abbinata a una risposta più aggressiva del powertrain. Passando a Corsa la Urus Performante offre le massime prestazioni in accelerazione e in curva. Ora i tecnici Lamborghini hanno aggiunto anche l’inedito setting chiamato Rally che accentua il sovrasterzo per la guida veloce in fuoristrada leggero e su percorsi a bassa aderenza.

Pilota professionista

Alessio Richiardi

Attualmente indeciso se ha preso prima in mano un volante o una penna, probabilmetne entrambe, date le due mani.
Così è nato l'amore per i motori e per la scrittura, da poco neopapà oltre che neoattento a tutto ciò che riguarda i bimbi in auto ed i seggiolini.

Anni di utenzaAutore

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Dodge Hornet 2023 grigia

    Ecco Dodge Hornet: la gemella degli States di Alfa Tonale è la rivale più temibile?

    Suzuki Jimny Brabus Front

    Tuning nipponico dallo stile tedesco? Ecco Suzuki Jimny Brabus [VIDEO]