giovedì, 20 settembre 2018 - 1:14
Home / Notizie / Mercato / Le vendite dell’alleanza Renault-Nissan nel 2012

Le vendite dell’alleanza Renault-Nissan nel 2012

Tempo di lettura: 5 minuti.

L’Alleanza Renault-Nissan ha venduto 8.101.310 veicoli nel 2012, un volume pari a un decimo delle immatricolazioni mondiali. 

Nell’anno solare le vendite sono aumentate di circa l’1% rispetto al 2011, con un contributo importante rappresentato dagli Stati Uniti e dai mercati emergenti, che hanno compensato la prolungata crisi economica dell’Europa. Il 2012 è stato il quarto anno consecutivo di crescita delle vendite per l’Alleanza Renault-Nissan.

Nel 2012 il Gruppo Renault ha venduto 2.550.286 unità in tutto il mondo, il 6,3% in meno rispetto al 2011. Invece nei mercati extraeuropei, specialmente in Brasile, Russia e Algeria le vendite del Gruppo Renault hanno segnato un incremento del 9,1%. Le vendite sono calate del 18% in Europa, rispecchiando la generale crisi del settore automobilistico nel continente (in flessione dell’8,6%).

Nissan ha venduto 4.940.133 unità, in aumento del 5,8%, stabilendo un nuovo record per l’anno solare. Due i mercati di Nissan che hanno superato il milione di unità: Stati Uniti e Cina.

Avtovaz ha venduto 610.891 veicoli, in calo del 5,5% rispetto al 2011, in coincidenza con il termine di un importante programma di incentivi in Russia. In dicembre, l’Alleanza Renault-Nissan ha creato una joint-venture per accelerare l’offensiva di mercato in Russia, dove l’Alleanza attualmente vende un’auto su tre.

“Il 2012 è stato un anno molto impegnativo per l’inarrestabile declino del principale mercato storico di Renault, l’Europa occidentale, e per le tensioni politiche in Cina, il primo mercato mondiale di Nissan” ha dichiarato Carlos Ghosn, Presidente e CEO di Renault-Nissan. “Grazie alla ripresa americana e alla forte domanda nei mercati emergenti, abbiamo mantenuto la nostra quota di mercato e siamo ben posizionati nei mercati in crescita.”

Risultati del Gruppo Renault

Le vendite extraeuropee del Gruppo Renault nel 2012 sono salite del 9,1% raggiungendo il tetto record di 1.279.598 unità, grazie al lancio di nuovi prodotti e a un’aggressiva politica di espansione in mercati strategici come Brasile, Russia e India.

Per la prima volta, nel 2012, il Gruppo Renault (ovvero i marchi Renault, Dacia e Renault Samsung Motors) ha generato oltre la metà delle sue vendite fuori dell’Europa. Le vendite del Gruppo fuori dell’Europa rappresentano, infatti, il 50,2% del totale complessivo per il 2012: 7,1 punti percentuali in più rispetto al 43,1% dell’anno precedente.

I principali mercati di Renault nel mondo sono Francia, Brasile e Russia. Le vendite in Brasile sono aumentate del 24,3% toccando 241.594 unità e una quota di mercato record del 6,6%, sostenute in parte dal lancio del popolare SUV Duster e dal continuo successo della rinnovata berlina Sandero. Le vendite di Renault in Russia sono cresciute del 22,7% e tagliano due traguardi record: 189.852 unità e una quota di mercato del 6,5%. Renault è il terzo marchio per popolarità in Russia, grazie alla forte domanda di Mégane, Fluence e Duster.

Nonostante la crescita delle economie emergenti, le vendite totali del Gruppo Renault sono scese del 6,3% a 2.550.286 unità per via della prolungata stagnazione del mercato in Europa. Escludendo la Russia, le vendite europee del Gruppo Renault hanno registrato un -18%, scendendo a 1.270.688 unità nel momento in cui il mercato automobilistico dell’Unione europea tocca il suo minimo storico da quasi diciassette anni a questa parte.

In Francia, Renault rimane il primo costruttore automobilistico, conquistando la leadership di mercato con Twingo, Mégane e Scénic nei rispettivi segmenti di appartenenza. Nel mercato dei veicoli commerciali Renault riconferma la sua leadership in Europa per il quindicesimo anno consecutivo, con una quota del 15,5%.

Distinguendo le vendite per marchio, Renault ha totalizzato 2.124.773 unità, il 6% in meno rispetto allo scorso anno. Le vendite di Renault hanno rappresentato l’83% del fatturato del Gruppo per il 2012. Dacia segna +4,8% con 359.822 unità vendute, un autentico record attribuibile al lancio di nuovi modelli, tra cui la multispazio Lodgy e Dokker, il primo veicolo commerciale leggero della gamma, nuova Sandero e nuova Logan.

Renault Samsung Motors in Corea ha registrato un calo del 45,1% delle vendite parallelamente al varo di un piano di ristrutturazione generale dell’azienda, che include anche il rinnovamento della gamma e della strategia di distribuzione.

Risultati di Nissan

Nel 2012 Nissan ha segnato un record di vendite con 4,94 milioni di unità nel mondo, in aumento del 5,8% rispetto al 2011.

In Giappone, le vendite di Nissan sono salite dell’11,6% a 659.756 unità, essenzialmente grazie a nuova Note, NV350 Caravan e al minivan Serena. Le citycar sono cresciute del 5,4%, con 153.335 unità vendute: un record per l’anno solare.

Le vendite oltreoceano hanno registrato un incremento del 4,9%, portandosi a 4.280.377 unità, nonostante il trend negativo in Cina, il principale mercato di Nissan. Nell’anno solare 2012, Nissan ha venduto 1,18 milioni di unità in Cina, in linea con le previsioni riviste nel mese di novembre. Mentre le vendite di Nissan e di tutte le Case giapponesi hanno pagato le conseguenze di una disputa territoriale, l’affluenza negli showroom di Nissan in Cina si è normalizzata superando il livello dello scorso anno.

Negli Stati Uniti, Nissan ha ottenuto il risultato record di 1.141.656 vendute per i due marchi Nissan e Infiniti, con un incremento del 9,5% rispetto al 2011. Le vendite di Nissan sono salite dell’8,2% nell’anno, toccando 1.021.779 unità in virtù della domanda della nuova Altima, del crossover Rogue e della compatta Versa. La quota di mercato complessiva di Nissan negli Stati Uniti è stata del 7,9%.

Nel 2012, cinque su dieci veicoli più venduti in Messico erano Nissan. In questo paese l’azienda ha realizzato un record sia per le vendite, che per la quota di mercato, attestatesi rispettivamente su 245.634 unità (+9,3%) e sul 24,9%.

In Brasile, dove Nissan ha in progetto di costruire il suo primo stabilimento a Resende nel 2014, l’azienda ha venduto ben 104.711 unità, in aumento del 56% rispetto all’anno precedente. In Brasile, Nissan è stato il marchio con il tasso di crescita più rapido nel mercato nazionale per il terzo anno consecutivo. La quota di mercato dell’azienda ha raggiunto il 2,9%, con un incremento di 0,9 punti percentuali.

In Europa, Nissan ha conquistato una quota di mercato finora ineguagliata, sulla spinta dell’incredibile successo dei crossover Qashqai e Juke. A dispetto di un calo del 2,4% delle vendite (678.697 unità) e della generale recessione, la quota di mercato di Nissan è cresciuta dello 0,1% raggiungendo il risultato record del 3,9%.

Le vendite nel Regno Unito sono salite del 10% a 118.211 unità, mentre la quota di mercato si è portata al 5,2% guadagnando 0,3 punti percentuali. In entrambi i casi si tratta di valori record. In Russia, il primo mercato di Nissan in Europa, le vendite sono state di 162.956 unità (+11,7%). La quota di mercato si è mantenuta al 5,6%.

Risultati di Avtovaz

Avtovaz, partner dell’Alleanza in Russia, ha venduto in totale 610.891 unità, in calo del 5,5% rispetto al 2011. Nella sola Russia, Avtovaz, proprietaria dell’iconico marchio Lada, ha venduto 544.309 unità, il 7,3% in meno nell’anno, dopo la chiusura di uno speciale programma nazionale di incentivi. Con Avtovaz, Renault-Nissan vende già più di un’auto su tre in Russia; l’obiettivo è raggiungere una quota di mercato pari almeno al 40%.

In dicembre, l’Alleanza Renault-Nissan ha creato una joint-venture ed è diventata azionista di maggioranza di Avtovaz, la più grande Casa automobilistica russa. Con gli investimenti in tecnologia e nei complessi produttivi in Russia, Renault-Nissan e Avtovaz raggiungeranno una capacità annua di almeno 1,7 milioni di veicoli sul territorio russo a partire dal 2016.

Il polo industriale di Togliatti ospita ora uno dei più ambiziosi programmi di piattaforme comuni dell’Alleanza Renault-Nissan. Il sito è uno dei maggiori impianti di costruzione automobilistica del mondo e produce già la Lada Largus. La fabbricazione della nuova Nissan Almera è cominciata lo scorso anno e sarà a regime nel 2013. Presto saranno prodotti in totale cinque modelli di tre marchi: Lada, Renault e Nissan. L’investimento complessivo nel progetto sarà di circa 400 milioni di euro.

Veicoli a zero emissioni

L’Alleanza Renault-Nissan è l’unico costruttore automobilistico con una ricca gamma di veicoli 100% elettrici (EV).

Nel 2012, le vendite globali di veicoli a zero emissioni per i marchi dell’Alleanza sono state di 43.829 unità, l’83,8% in più del 2011, grazie sia a Nissan Leaf, che ha fatto registrare risultati positivi in tutto il mondo che a Renault, che ha lanciato due nuovi EV. Nel mercato mondiale delle emissioni zero, la quota dell’Alleanza è del 64%, escludendo la Renault Twizy, la biposto elettrica da città.

Dal via alle vendite nel dicembre del 2010 a fine 2012, l’Alleanza ha venduto nel mondo 67.723 veicoli a zero emissioni.

La Nissan Leaf è in assoluto il veicolo elettrico più venduto al mondo. Nel 2012, con 26.976 unità nel 2012, il 22% in più rispetto al 2011, Nissan Leaf ha raggiunto vendite totali di 49.117 unità dal lancio nel dicembre del 2010.

Nel 2012, Renault ha venduto 16.853 veicoli a emissioni zero. Dal debutto del veicolo commerciale Kangoo Z.E. in ottobre 2011, Renault ha venduto in totale 18.606 veicoli elettrici.

Oltre a Kangoo Z.E., premiato International Van of the Year 2012, e Twizy, la gamma Renault comprende anche la berlina elettrica Fluence Z.E., basata sulla Fluence endotermica e la berlina compatta ZOE.

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Mahindra XUV500

Mahindra: promozioni prolungate su KUV100 e XUV500

Tempo di lettura: 2 minuti. Mahindra Europe decide di rinnovare fino a fine anno le promozioni, tra sconti e incentivi, …

something