in

Lotus saluta, per sempre, Exige, Elise ed Evora: è terminata la produzione

Fine produzione Lotus
Tempo di lettura: 2 minuti

Con questo ultimo atto si chiude un’era per Lotus: la Casa inglese ha, infatti, prodotto gli ultimi esemplari di Elise, Exige ed Evora. Il brand ha voluto celebrare i tre iconici modelli con una foto di gruppo destinata a entrare negli annali dei libri di storia dell’auto.
Termina così un periodo durato quasi 26 anni, inaugurato dalle Elise ed Exige nel 1996 e proseguito con l’Evora all’incirca alla fine degli anni 2000. In questo modo Lotus si sta preparando per convertirsi ad un futuro solo elettrico.

Lotus saluta Exige, Elise ed Evora: l’ultimo capitolo di un’era

I 51.378 modelli prodotti in totale rappresentano circa la metà di tutte le Lotus prodotte in ben 73 anni di storia. Inoltre, 9.715 auto sono state prodotte per altri marchi, visti come clienti, stiamo parlando di GM e Tesla; proprio con quest’ultima, nel 2008, lanciò la Roadster, il suo primo modello elettrico basato proprio sul telaio di un’Elise.
Le prime generazioni di Elise ed Exige sono state prodotte in una piccola sala dell’impianto di Hethel, in Inghilterra, insieme alla Esprit. Le nuove linee di assemblaggio costruite nel 2000, invece, hanno permesso la realizzazione di decine di migliaia di esemplari, ma verranno completamente ricostruite per accogliere l’Emira, la cui produzione inizierà nella primavera 2022.

Lotus saluta Exige, Elise ed Evora: l’Emira e l’elettrico sono il futuro

Le ultime tre Lotus non sono destinate alla vendita, ma alla collezione privata del marchio. L’Elise è una Sport 240 Final Edition gialla ed è l’ultima di 35.124 modelli prodotti. Ci sono anche l’Exige, una Cup 430 Final Edition in Heritage Racing Green, l’esemplare numero 10.497 e l’Evora GT430 Dark Metallic Grey numero 6.117.

Saluto Lotus

Matt Windle, Managing, il Director di Lotus, vuole salutare così le tre mitiche icone:

“Voglio ringraziare tutti coloro che hanno lavorato negli anni su Elise, Exige ed Evora e che nei prossimi mesi produrranno le prime Emira ed Evija. Ringrazio anche tutti i clienti che hanno scelto con passione ed entusiasmo i tre modelli nel corso dei 26 anni.
Ora siamo proiettati verso il futuro, con Emira ed Evija che introdurranno una generazione di modelli efficienti e votati alla guida autonoma. Inoltre, non vediamo l’ora di avviare del tutto la nostra strategia Vision80”.

L’Emira rappresenterà l’ultima Lotus con motore termico e rappresenterà un punto di passaggio importante ai fini della conversione al full electric. Oltre all’hypercar Evija, entro il 2026 faranno il loro debutto quattro nuovi modelli elettrici, tra cui anche due SUV interamente alimentati a batteria.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    mak logo

    MAK premia i suoi dipendenti

    Hennessey RS6 albero

    [VIDEO] L’albero di Natale più veloce del mondo è stato montato su un’Audi RS6