in

LoveLove FlopFlop ......

Luca Cordero di Montezemolo: parole di fuoco per la Ferrari Purosangue

ferrari montezemolo
Tempo di lettura: 2 minuti

La Ferrari Purosangue ha creato un varco nel dibattito pubblico, come spesso accade in questi casi non esistono mezzi termini: o si ama o si odia, dividendo così l’opinione pubblica e tutti gli appassionati del mondo dell’auto, d’altro canto una Ferrari così non poteva essere da meno, rappresenta un unicum nella casa modenese.

C’è chi arriva a gridare allo scandalo, invocando il Drake e sottolineando che mai avrebbe permesso un tale eresia e chi invece ha accolto con grande entusiasmo la prima vettura a ruote alte del Cavallino Rampante, apprezzandone stile e meccanica. Nella schiera dei detrattori della Ferrari Purosangue, il primo SUV di Maranello c’è anche Luca Cordero di Montezemolo che ha criticato fortemente la scelta del marchio italiano di debuttare nel segmento delle sportive a ruote alte, usando parole di fuoco anche nei confronti della gestione attuale dell’azienda.

Le parole di fuoco

L’ex manager del Cavallino Rampante, a Maranello dal 1991 al 2014 è stato intervistato dal giornalista australiano Peter Robinson, con la chiacchierata tra i due che è stata pubblicata sulla rivista The Intercooler.

Alla domanda fatta sull’eventuale gradimento di Ferrari Purosangue e soprattutto del nome scelto per il primo SUV, Montezemolo ha messo subito in chiaro: “No, il nome non mi piace, è terribile, non nei miei gusti. L’azienda è diventata un mix tra una finanziaria e un costruttore di supercar, quindi gli azionisti sono la priorità numero uno e infatti sono molto impegnati a lavorare sull’auto elettrica.” 

Il manager ha poi parlato di come il concetto di vettura a ruote alte fosse stato già esaurito in precedenza con un’altra vettura, con la Rossa che non avrebbe avuto la necessità di presentare una Ferrari Purosangue: “Secondo me, il ruolo della SUV in Ferrari è stato affrontato e soddisfatto con la FF (2011) e gli appassionati di Ferrari dovrebbero sopravvivere senza. Non mi piace il fatto che siano arrivati ultimi dietro Porsche, Lamborghini, Bentley e Maserati. Io ho sempre preferito essere il primo. Credo che Ferrari abbia fatto una suv solo per ragioni commerciali, e la cosa è giusta, sono una public company in fondo. – ha concluso Luca Cordero di Montezemolo – Non voglio dire cose che non conosco, ma da quello che ho visto Ferrari è sempre più vicina a Lamborghini: auto potenti, costose e con margini molto alti.”

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Loading…

    0

    Peugeot Motocycles rientra sul mercato italiano

    John Elkann Marchionne

    John Elkann: “Marchionne avrebbe apprezzato l’operato di Stellantis”