Mercedes EQA 2021
in

Mercedes EQA 2021: prova in anteprima, motore, autonomia e recensione

Tempo di lettura: 5 minuti

La famiglia EQ di Mercedes inizia a prendere forma. Vi state chiedendo di cosa si tratta? Con l’acronimo EQ, la Casa di Stoccarda parla di modelli completamente elettrici e, dopo l’arrivo di EQC, la Stella lancia la più compatta della gamma, la nuova Mercedes EQA 2021. La fortissima offensiva elettrificata non si ferma qui, perché EQB, EQS ed EQV sono solamente alcune delle altre auto in arrivo.

Come per il resto delle vetture del Gruppo “A”, anche la EQA rappresenta il segmento C, richiamando la GLA per forme, dimensioni e stile complessivo. Se il crossover propone le sue versioni benzina, Diesel e ibride, la EQA, invece, proporrà esclusivamente versioni con motore elettrico. Scopriamo, quindi, com’è e come va l’ultima nata in Mercedes nel nostro consueto primo contatto.

Esterni Mercdes EQA: familiy feeling in un mix tra tradizione e innovazione

La EQA è esteticamente molto simile alla GLA, ma propone alcune differenze che le permettono di distinguersi anche di fronte a un occhio più distratto. Le dimensioni della EQA ci confermano che parliamo di un C-SUV, con i suoi 4,46 metri di lunghezza e un passo di 2,72 metri, rispettivamente poco più e uguale alla GLA.

A differenziare questi due modelli ci sono però alcune linee guida comuni ai modelli del brand EQ, che creano un family feeling all’interno della gamma. Tra i più significativi troviamo la mascherina Black Panel frontale con Stella al centro, la fascia luminosa completamente a LED a tutta larghezza, presente sia davanti che dietro, e i dettagli blu all’interno dei gruppi ottici. Posta accanto alla sorella maggiore EQC, infatti, si nota quanto il nuovo linguaggio stilistico sia condiviso in questa famiglia di modelli “alla spina”.

Mercedes EQA 2021

Grande attenzione è stata posta nei confronti dell’aerodinamica, con soluzioni create ad hoc, come il sistema di regolazione dell’aria in entrata nel vano motore, varie grembialature e il sottoscocca quasi del tutto piatto. Il risultato ottenuto è testimoniato da un ottimo Cx di 0,28.

Per concludere l’estetica della nuova EQA 2021, buona parte del carattere lo conquista anche grazie ai cerchi in lega leggera che vanno da 18” a 20” (pneumatici 235/45 R20) in versione bicolore o tricolore, contraddistinti da elementi decorativi color oro rosé o blu.

Interni Mercedes EQA: MBUX con maggiore personalità

Gli interni della EQA di Mercedes richiamano fedelmente quello che abbiamo già osservato su Classe A, Classe B e GLA, con il doppio schermo del sistema multimediale MBUX da 10,25” sempre di serie impreziosito, però, da alcuni dettagli dedicati a questo modello, come il motivo retroilluminato e vari dettagli a contrasto sulle bocchette di aerazione. Sempre piacevole l’illuminazione interna dell’abitacolo, ampiamente personalizzabile in molteplici colorazioni.

Le tonalità oro e blu che abbiamo già visto sui cerchi in lega vengono riprese dalle schermate specifiche “EQ” dell’infotainment, controllabile sia con le dita sia con il pad posto sul tunnel centrale e, infine, con i comandi tattili presenti sulle razze del volante.

interni mercedes eqa 2021

Confermate tutte le tecnologie proposte dal sistema MBUX, con l’aggiunta di qualche funzione specifica dovuta all’alimentazione della vettura, come ad esempio, l’Electric Intelligence, la capacità di calcolare il percorso più veloce per arrivare a destinazione tenendo conto sia dell’autonomia effettiva, sia delle eventuali soste per una ricarica sufficiente ad accumulare il necessario chilometraggio sia per le condizioni del traffico e lo stile di guida del conducente.

Per quanto riguarda lo spazio non si notano differenze sostanziali rispetto alla GLA (il passo è il medesimo), con una buona abitabilità per tutti e cinque gli occupanti, mentre il divano posteriore ribaltabile, suddiviso in 40:20:40, permette di arrivare a 1.460 litri di capienza, con una base di partenza di 340 litri (500 sopra la cappelliera). La GLA, grazie al fondo più libero sul pianale, parte, invece da 435 litri.

Alla guida della Mercedes EQA 250: brillante e piacevole

Il motore della EQA 250 propone una potenza di 190 CV e 375 Nm di coppia, interamente scaricati sulla sola trazione anteriore. Per quanto riguarda le prestazioni di questo crossover elettrico, la EQA può completare lo 0-100 km/h in 8,9 secondi e raggiungere una velocità massima di 160 km/h, auto-limitata. Non bisogna farsi ingannare dal dato sullo zero-cento, poiché lo scatto fino a 50 km/h in realtà è bruciante, così come la ripresa, che è fulminea, e questo è un aspetto tipico di tutte le auto elettriche.

Mercedes EQA 2021

Facendo un passo indietro, la EQA rimane fedele la posizione di guida tipica da SUV, rialzata e ampiamente regolabile anche elettricamente, proprio come avviene sulla GLA. Avviando il propulsore non si avverte nessun rumore, ma la vettura ci comunica che è “Ready”, pronta a partire. Individual, Sport, Comfort ed Eco sono le modalità di guida, che configurano il motore in maniera nettamente differente. Nella modalità più sportiva, l’acceleratore è super sensibile con risposte molto affilate.

L’unico problema è la capacità di scaricare la grande potenza messa in gioco: se si preme a fondo l’acceleratore di colpo, la coppia spesso viene tagliata o le ruote anteriori slittano, regalando qualche input imprevisto a uno sterzo che non è così preciso e reattivo per la guida sportiva. Questo comando, invece, è molto ben tarato per la guida confortevole in autostrada e per essere agili in città, dove mostra una perfetta demoltiplicazione per muoversi nel traffico.

Tra le curve la EQA si comporta bene, ma risente un po’ del peso nei cambi di direzione (la presenza della batteria grava per poco meno di 500 kg, per 2.000 kg totali), complice anche un assetto che è tarato per assorbire buche e avvallamenti nel migliore dei modi, ma che ovviamente concede qualcosa nel rollio e, soprattutto, nel beccheggio.

In ogni modalità scelta si può agire autonomamente sull’intensità della frenata rigenerativa attraverso i paddle al volante. Un sistema veloce e intelligente, presente anche sulle plug-in di Mercedes, che permette di scegliere tra D+ (sailing), D (recupero di energia basso), D- (recupero di energia medio) e D- – (recupero di energia alto). Anche in quest’ultima configurazione non si arriva a fermare mai la vettura solamente lasciando l’acceleratore, ma la guida one pedal è comunque realtà. Nel complesso l’autonomia della Mercedes EQA, dichiarata nel ciclo WLTP arriva a un massimo di 426 km, dato che ci riserviamo di mettere alla prova in un test drive più approfondito.

La batteria agli ioni di litio della Mercedes EQA è da 66,5 kWh e di conseguenza la ricarica si completa in meno di sei ore con una wallbox da 11 kW (il cavo per la ricarica viene fornito di serie), mentre in fast charge (o corrente continua), grazie al sistema a 400 Volt, bastano 30 minuti per passare dallo 10 all’80%. La garanzia sulla batteria è di 10 anni o 100.000 km.

Mercedes EQA 2021

Nel complesso la EQA convince per l’ottima brillantezza, con una potenza che è veramente buona se rapportata alle varie esigenze a cui può dover rispondere questa vettura, e convince per la sua buona fattura. I suoi difetti? Li condivide con le tante altre vetture elettriche, dove l’ansia da autonomia, l’attesa per la ricarica e il peso notevole fanno sempre storcere il naso ai “puristi del termico”.

Prezzo di listino Mercedes EQA 2021

l listino prezzi della Mercedes EQA 2021 parte da 51.150 euro IVA inclusa (41.139,34 i.e.) per la versione 250 proposta in sei allestimenti: Sport, Sport Plus, Sport Pro, Premium, Premium Plus e Premium Pro. Per il listino prezzi completo e tutte le informazioni sulla gamma vi invitiamo a consultare la nostra pagina interamente dedicata alla Mercedes EQA.

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    centro stile alfa romeo torino

    Alfa Romeo invita a scoprire il suo nuovo headquarter torinese

    chris harris porsche 911 gt3

    Chris Harris si innamora della nuova Porsche 992 GT3 [VIDEO]