in

Michelin sigla la prima vittoria delle Pilot Sport EV sul suolo africano

Tempo di lettura: < 1 minuto

L’appuntamento di sabato scorso con l’ePrix di Marrakech in Marocco ha rappresentato a livello sportive la prima vittoria per Michelin e le sue gomme Pilot Sport EV appositamente studiate per la Formula E.

La gara organizzata in concomitanza con la Conferenza Internazionale sul Clima COP22 che ha visto diverse e importanti personalità comparire nel paddock e sulla griglia di partenza ha lanciato così un forte messaggio a supporto della mobilità elettrica, ormai in vetta a tutti i programmi delle Case ufficiali in forma più o meno ufficiale. Dopo la gara, vinta da Sébastien Buemi su Renault e.dams, Il Presidente del Gruppo Michelin Jean-Dominique Senard ha consegnato personalmente l trofeo al vincitore così come ad Alain Prost e Jean-Paul Driot, comproprietari della squadra francese appoggiata da Renault.

Prost Todt FormulaE

La gara in Marocco ha sancito così il successo delle coperture Pilot Sport EV2, disegnate e progettate per esprimersi al meglio in tutte le condizioni. “Marrakech è stata un evento unico nel suo genere visto che il circuito è stato ricavato sulle strade di tutti i giorni, riempite dal traffico durante l’anno” – ha commentato Serge Grisin, Manager del programma Michelin in Formula E – “Nonostante questo, i nostri partner non hanno lamentato alcun problema con le Pilot Sport EV2 le quali si sono rivelate adatte al circuito marocchino caratterizzato da un asfalto non eccessivamente abrasivo

Il prossimo round del Campionato FIA Formula E porterà i team in Argentina, per l’ePrix di Buenos Aires in programma il 18 febbraio 2017.

Dì la tua

Le 5 cose da sapere sulla nuova Toyota C-HR [LIVE]

Alfa Romeo Stelvio: tutte le informazioni sul nuovo SUV