in

Mild Hybrid Fiat: come funziona la tecnologia ibrida di FCA

500 e panda promozioni
Tempo di lettura: 2 minuti

Fiat presenta il Mild Hybrid, l’ibrido leggero secondo FCA e lo presenta sulle Fiat 500 Hybrid e Panda Hybrid. Ecco cos’è e come funziona il Mild Hybrid benzina Fiat. Nel frattempo vi abbiamo già svelato il nuovo logo che accompagna le vetture MH.

Il nuovo Mild Hybrid a benzina, raccoglie l’eredità del celebre motore Fire prodotto in più di 30 milioni di unità. Si tratta di un propulsore da 1 litro a 3 cilindri che eroga 70 CV (51 kW) di potenza massima a 6.000 giri/min e 92 Nm di coppia massima a 3.500 giri/min. La tecnologia dell'”ibrido leggero” permette di ottenere alcune agevolazioni fiscali e di logistica (ingressi in ZTL), oltre a garantire un consumo leggermente inferiore.

Vediamo come funziona il Mild Hybrid di FCA nello specifico.

Com’è fatto il Mild Hybrid di Fiat 500 e Panda

La testata presenta 2 valvole per cilindro e un singolo albero a camme con variatore di fase continuo (la distribuzione è a catena); la struttura con camera di combustione compatta, i condotti di aspirazione “high-tumble” e la valvola EGR esterna consentono l’adozione di un rapporto di compressione particolarmente alto (12:1) che si traduce in un’efficienza termica elevata.

Motore 1.0 Mild Hybrid Fiat

Il basamento cilindri, sviluppato in collaborazione con Teksid, è realizzato in lega d’alluminio pressofuso ad alta pressione con canne cilindri in ghisa cofuse, contribuisce sia a ridurre i tempi di warm-up sia a contenere il peso del motore in 77 kg. Inoltre, la massimizzazione dell’efficienza passa anche attraverso la riduzione degli attriti ottenuta con un manovellismo caratterizzato da un rapporto alesaggio/corsa pari a 1,24 e un dispositivo biella-manovella con offset di 10 mm.

Il sistema BSG è montato direttamente su motore ed agisce mediante la cinghia dei servizi. Il sistema permette di recuperare energia in fase di frenata e decelerazione, immagazzinarla in una batteria al litio da 11 Ah di capacità, e sfruttarla, con una potenza massima di 3.600 W, per riavviare il motore termico dopo uno stop in marcia e per assisterlo in fase di accelerazione.

Grazie a questa tecnologia, il motore termico si spegne anche in marcia al di sotto dei 30 km/h, semplicemente selezionando la posizione di folle del cambio (il quadro strumenti della vettura, che visualizza le informazioni del sistema ibrido, suggerisce quando farlo). Nella modalità “veleggiamento” (“coasting”) la batteria al litio alimenta tutti i servizi assicurando al guidatore il totale controllo della vettura.

Anche l’aspetto relativo al comfort è stato preso in considerazione attraverso l’ottimizzazione del sistema di supporto della scatola cambio. Infine, la nuova soluzione prevede l’abbassamento dell’intero gruppo motopropulsore di 45 mm, così, grazie al baricentro più basso, ne beneficia anche il comportamento stradale della vettura.

Fiat ibride logo

Il propulsore Mild Hybrid Fiat delle Panda e 500 Hybrid Launch Edition è abbinato a una nuova trasmissione manuale a 6 marce, denominata C514 (cambio trasversale, trazione anteriore), che presenta contenuti volti a esaltarne la manovrabilità e a migliorarne l’efficienza, tra cui nuovi cuscinetti e guarnizioni a basso attrito, l’impiego di uno specifico lubrificante ad alta efficienza e un inedito rapporto per la 6° marcia che contribuisce a migliorare il consumo in ambito extraurbano.

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Logo Fiat ibride

Fiat ibride: ecco il nuovo logo

Fiat Panda Hybrid

Fiat Panda Hybrid: esterni, interni, motore, data uscita