in

Nissan Qashqai e-Power: il suo motore termico è solo un range extender [FOTO SPIA]

foto spia nissan qashqai e-power
Tempo di lettura: 2 minuti

Proprio in questi giorni stiamo provando in redazione la nuova Nissan Qashqai ma la verrà novità del SUV best seller della Marca arriverà non prima del prossimo anno. Per ora, infatti, nella gamma Qashqai c’è una sola motorizzazione, il 1.3 turbobenzina mild hybrid (MHEV) da 140 o 158 CV. Questo però è destinato a cambiare con l’arrivo della nuova Nissan Qashqai e-Power, una ibrida molto particolare con un powertrain diverso da tutte le rivali.

Il suo arrivo è imminente, atteso per i primi mesi del 2022, e i primi muletti si sono fatti vedere durante alcune sessioni di test. Pizzicata dai colleghi di Motor.es, questa Qashqai sfoggia un frontale e un posteriore con alcune camuffature. In realtà, però, la prossima Nissan Qashqai e-Power si differenzierà dalle altre Qashqai per la presenza di un badge specifico sulla carrozzeria dell’auto.

La vera novità, infatti, si troverà sotto il cofano, dove Nissan Qashqai e-Power sarà un’ibrida a dir poco atipica. Nissan, infatti, non vuole chiamare la sua nuova Qashqai e-Power “ibrida”, bensì “elettrica senza la spina”. Cosa significa? Che la vettura avrà un motore termico, un 1.5 da circa 150 CV, accoppiato ad un motore elettrico da ben 190 CV. La potenza portata alle ruote, però, sarà esclusivamente quella del motore elettrico da 190 CV. Il 1.5 termico, infatti, non sarà connesso alle ruote, ma invece farà da range extender, ovvero da generatore di corrente che, immagazzinata nella batteria agli ioni di litio, permetterà all’auto di ricaricarsi sfruttando l’energia del motore a benzina.

Nissan Qashqai e-Power: diverso dal “solito” ibrido

Questo sistema quindi non è un ibrido come quelli a cui siamo abituati, dove motore termico ed elettrico possono entrambi dare il moto all’automobile. Invece che un ibrido in parallelo, quindi, si tratta di un sistema ibrido in serie, simile a quello di BMW i3 REx, di Opel Ampera o di Chevrolet Volt. Queste automobili condividono con la prossima Nissan Qashqai e-Power un sistema che utilizza il motore termico esclusivamente per ricaricare la batteria ed alimentare il motore termico.

A differenza di queste vetture, però, che potevano essere ricaricate, Nissan Qashqai e-Power non necessita mai di essere collegata alla rete elettrica. La ricarica viene effettuata esclusivamente dal motore termico, l’unico che può ricaricare la batteria. Perciò, la nuova Nissan Qashqai e-Power sarà un’automobile che si rifornisce come un’auto termica, ma che si guida e regala il feeling di un’elettrica pura. Il sistema ideato da Nissan è originale e innovativo, e punta a cancellare l’ansia da autonomia regalando comunque l’esperienza di guida e l’efficienza di un’automobile elettrica. Sarà la strada vincente per la transizione verso la mobilità 100% elettrica, capace di convincere anche i più scettici? Non ci resta che aspettare qualche mese, e provarla per capire se Nissan Qashqai e-Power sarà l’auto più innovativa degli ultimi anni.

Nissan Qashqai e-Power: ecco come funziona una tecnologia ora più affinata

Fonte: Motor.es

Commenti

Scrivi un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Molto interessante il fatto che il motore termico serva solo per ricaricare le batterie del motore elettrico. Peccato però che le batterie non si possano ricaricare con le prese domestiche o tramite le colonnine, veramente un peccato altrimenti sarebbe stata eccezionale.

Loading…

0
tesla model 3

Incidente Tesla Model 3: ha investito un dromedario negli Emirati [VIDEO]

Brabus G500 4x4

Mercedes G500 4×4² si scatena in offroad: con 656 CV fa ciò che vuole