lunedì, 21 maggio 2018 - 7:25
Home / Esperienze / Nuova Audi A4 Avant, a misura di neve

Nuova Audi A4 Avant, a misura di neve

Tempo di lettura: 3 minuti.

Per assistere alle gare delle Coppa del Mondo di sci e seguire le gesta degli atleti impegnati nelle specialità di discesa libera e slalom gigante ci siamo recati, a bordo della nuova Audi A4 Avant, in Val Gardena e in Val Badia rispettivametne sulla pista Saslong e sulla mitica Gran Risa di La Villa.

Anche quest’anno le rinomate località sciistiche italiane si confermano Audi Home of Quattro; questo si traduce in una serie di iniziative di elevato valore come la presenza fissa del Marchio Audi durante tutte le gare di Coppa del Mondo di sci che si svolgeranno sul territorio italiano ed inoltre, saranno a disposizione degli appassionati gli adrenalici test drive delle Audi più performanti: S1, RS 3, RS Q3, SQ5 TDI, A6 Avant e RS 6 e, naturalmente, anche la nuova Audi A4, da provare su strada e su neve per sperimentare in prima persona la trazione integrale quattro.

Audi quattro experience

Il nostro tour alpino è partito da Madonna di Campiglio, anch’essa Audi Home of Quattro, dove prima delle competizioni sportive sulle piste abbiamo incontrato alcuni atleti azzurri FISI (Federazione Italiana Sport Invernali) impegnati nello Sci Alpino, Sci Nordico, Snowboard e Slittino, che per il decimo anno consecutivo sono supportati dal Marchio dei quattro anelli. Durante il nostro test abbiamo avuto modo di provare la nuova Audi A4 Avant in diverse motorizzazioni e in tutte abbiamo apprezzato l’elevato livello di comfort. Il 3.0 TDI da 272 CV con i suoi 600 Nm di coppia è una vera forza della natura che, grazie alla trazione Quattro, riesce a far divertire anche a bordo di una wagon lunga più di 4 metri e mezzo. Il Tiptronic a 8 marce è velocissimo e le sue cambiate sono quasi impercettibili.

Nuova Audi A4 Avant 2016

La dinamica di marcia è adattabile a qualsiasi situazione. L’Audi drive select influenza le linee caratteristiche della servoassistenza, del pedale dell’acceleratore e l’assetto regolabile. Un’integrazione del sistema di trazione è il torque vectoring, attivo adesso su tutti i fondi stradali. Durante la guida dinamica in curva, la funzione gestita da software emette un leggerissimo impulso frenante sulla ruota anteriore nel lato interno della curva (nella trazione anteriore) oppure su entrambe le ruote in interno curva (nella trazione quattro), intervenendo prima che perdano aderenza. La correzione avviene anche se il guidatore non accelera. La differenza delle forze di spinta consente alla vettura d’imboccare facilmente la curva – il comportamento autosterzante neutro viene prolungato, il comportamento di marcia risulta così più preciso, agile e stabile.

Audi A4 avant 049

La Val Gardena non ha semplicemente scritto la storia dello sci grazie ai suoi campioni degli sport invernali, ma si rivela ogni anno immancabile punto di ritrovo per l’élite sciistica mondiale. Ortisei, St. Cristina, Selva di Gardena diventano così tappe di un itinerario ideale da percorrere a margine delle gare sciistiche sulle piste per godersi gli scenari mozzafiato, le strade panoramiche e tutta l’adrenalina di un territorio naturale e selvaggio.

Durante il nostro viaggio nelle Dolomiti abbiamo potuto apprezzare la qualità elevata a bordo della vettura. Dalla cura dei dettagli all’eccellenza dei materiali utilizzati è impossibile non sentirsi coccolati a bordo di questa nuova Audi A4 Avant. Ci sono poi, a richiesta, il nuovo head up display e lo scenografico Audi virtual cockpit che portano l’esperienza di guida ad un livello 3.0.

Interni nuova Audi A4 Avant

Se il nostro tour in Val Badia e Val Gardena si è svolto durante le gare di Coppa del Mondo di Sci dello scorso dicembre, anche il calendario 2016 è ricco di iniziative uniche a Cortina (23 e 24 gennaio) e a La Thuile (20 e 21 febbraio). Anche per questa nuova stagione, infine, la Perla delle Dolomiti Madonna di Campiglio, ma anche Courmayeur e Sestriere si confermano Home of quattro, diventando punti di riferimento Audi da dicembre a marzo con imperdibili attività. Noi con un pizzico di tristezza lasciamo le alpi in vista di nuove avventure, non dimenticheremo i tradizionali rifugi, la cordialità delle persone e la straordinaria armonia tra tradizione altoatesina e modernità che fanno dell’Alta Badia un vero paradiso per gli amanti dello sci.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Lotus

La nostra esperienza al Mugello ospiti di Lotus Cup Italia

Tempo di lettura: 4 minuti. Varcare i cancelli del Circuito del Mugello è sempre un’emozione. Farlo sapendo che andrai a …

something