in

Nuova BMW 330e: la Serie 3 ibrida plug-in

Tempo di lettura: 3 minuti

Lanciando la nuova BMW 330e, BMW arricchisce la sua gamma con un nuovo modello. Grazie al proprio propulsore #ibrido plug-in, la nuova variante della BMW Serie 3 combina la tipica dinamica di guida del brand con l’opzione di guidare localmente a emissioni zero, offrendo contemporaneamente la massima efficienza sulle lunghe distanze.

Nella BMW 330e un elevato dinamismo è stato completato con un consumo di carburante estremamente basso. Abbinando la tecnologia BMW EfficientDynamics BMW eDrive al motore a benzina BMW TwinPower Turbo, è stato realizzato un efficiente e dinamico sistema di propulsione ibrida plug-in, perfetto per il marchio BMW: dinamico nella guida, efficiente e, nella modalità elettrica, localmente a emissioni zero.

Per mettere a disposizione la tipica dinamica di guida BMW, il propulsore #ibrido plug-in combina un moderno motore elettrico da 65 kW/88 CV dalla coppia massima di 290 Nm con un motore endotermico a quattro cilindri che eroga 135 kW/184 CV e produce una coppia di 320 Nm. Il consumo di carburante combinato in base all’NEDC è di 2,1 – 1,9 litri per 100 chilometri, le rispettive emissioni di CO2 sono di 49 – 44 g/km. Grazie a una potenza di sistema di 185 kW/252 CV e una coppia massima di 420 Nm, la BMW 330e accelera da 0 a 100 km/h in 6,1 secondi e marca una velocità di massima di 225 km/h. Il motore elettrico e il propulsore a combustione interna azionano le ruote posteriori della berlina attraverso il cambio Steptronic a otto rapporti, di serie. La sistemazione del motore elettrico davanti al cambio permette di utilizzare la demoltiplicazione del cambio anche nella marcia esclusivamente elettrica. Questo ha consentito di sopprimere il convertitore di coppia e di compensare così il peso supplementare della seconda unità di propulsione.

La batteria offre una capacità complessiva di 7,6 kWh (lorda), 5,7 kWh (netta) che mette a disposizione un’autonomia elettrica, dunque localmente a emissioni zero, di circa 40 chilometri. La BMW 330e è predestinata alla guida nei centri urbani e all’utilizzo da parte di pendolari. Quando la BMW 330e è parcheggiata, l’accumulatore di energia ad alta tensione è caricabile sia attraverso la tradizionale presa di corrente che la BMW i Wallbox dalla potenza di carica di 3,7 kWh; utilizzando la BMW i Wallbox la batteria è carica già dopo due ore e 12 minuti; quando invece è disponibile solo la normale presa di corrente, l’accumulatore di energia è carico dopo tre ore.

Grazie all’integrazione intelligente della batteria ad alta tensione nello scomparto sotto il bagagliaio, la BMW 330e offre un bagagliaio con piano di carico liscio; l’opzionale sistema di carico passante con lo schienale del divanetto posteriore tripartito (rapporto 40:20:40) è disponibile senza alcuna limitazione. In combinazione il volume del bagagliaio di 370 litri, la nuova BMW 330e è una BMW Serie 3 berlina perfettamente adatta alla guida giornaliera. Inoltre, la sistemazione intelligente dei singoli componenti dell’alimentazione elettrica ha permesso di ripartire in modo equilibrato le masse tra gli assi, 50 per cento sull’asse anteriore, 50 per cento sull’asse posteriore, creando così le premesse per quel comportamento di guida dinamico e maneggevole tipico di tutti i modelli BMW della Serie 3.

Oltre al tasto di selezione della modalità di guida con le impostazioni SPORT, COMFORT ed ECO PRO, il funzionamento di BMW eDrive può essere tarato in base all’utilizzo momentaneo della vettura attraverso un tasto Toggle integrato nella consolle centrale. Sono disponibili tre tarature: AUTO eDRIVE, MAX eDRIVE e SAVE BATTERY. AUTO eDRIVE assicura in tutte le situazioni di guida un’interazione ottimale di motore endotermico e motore elettrico, permettendo di guidare nella modalità esclusivamente elettrica fino alla velocità massima di 80 km/h. Questa modalità è il setup di base, attivo automaticamente a ogni nuovo avviamento della vettura.

Nella modalità MAX eDRIVE la BMW 330e avanza in modo esclusivamente elettrico. La vettura utilizza a questo scopo tutta la potenza del motore elettrico, marcando una velocità massima di 120 km/h. Dato che in questa modalità è in grado di percorrere fino a 40 chilometri, la BMW 330e risulta essere la vettura ideale per pendolari o persone che abitano in un centro urbano, perché permette di superare le distanze giornaliere in modo particolarmente efficiente e rispettoso dell’ambiente. L’accensione del motore endotermico è possibile in qualsiasi momento eseguendo il kick down con il pedale dell’acceleratore e serve a soddisfare richieste supplementari di potenza, per esempio per eseguire una manovra di sorpasso.

La modalità SAVE BATTERY permette di mantenere costante la capacità energetica della batteria o di elevarla quando lo stato di carica è inferiore al 50 per cento. Qualora necessario, l’energia può essere utilizzata per il tratto urbano da percorrere esclusivamente nella modalità elettrica.

Gentlemen driver

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Opel diffonde le prime informazioni sull’elettrica Ampera-e

Volvo XC60 è il SUV medio più venduto in Europa