venerdì, 18 Settembre 2020 - 12:10
Home / Prove / Primo Contatto / Nuova smart 90 Twinamic | Prova in anteprima

Nuova smart 90 Twinamic | Prova in anteprima

Tempo di lettura: 2 minuti.

La nuova smart abbiamo imparato a conoscerla in questi mesi, l’abbiamo provata in versione fortwo e forfour, adesso ci apprestiamo a vedere dal vivo anche la cabrio al prossimo Salone di Francoforte 2015. In questa occasione però entriamo nel dettaglio con la prova specifica del nuovo cambio Twinamic montato su smat fotwo e forfour.

Senza dubbio i clienti delle prime generazioni smart abituati all’unica versione con cambio automatico sono rimasti spiazzati nel sapere che nei primi mesi dal lancio della nuova smart sia fortwo che forfour sarebbero state disponibili unicamente con un cambio manuale. Così, come preannunciato dai tecnici Daimler, nel corso del 2015 è stato introdotto su tutta la gamma smart il cambio Twinamic, un evoluzione totale rispetto a quello delle passate generazioni di smart.

Alla guida del nuovo cambio Twinamic

A livello tecnico il nuovo cambio automatico di smart, denominato Twinamic, è un doppia frizione a tre alberi, con sei marce in avanti e una retromarcia. Durante il nostro test abbiamo particolarmente apprezzato la velocità dei cambi di marcia, morbidi senza interruzione della forza di trazione. Il cambio è gestibile anche manualmente tramite i comandi al volante (compresi nel pacchetto sportivo) o tramite la leva collocata nel tunnel centrale.

Il nuovo Twinamic ha anche la possibilità di effettuare cambi parziali, che consentono di passare alla marcia immediatamente più alta o più bassa in un attimo e all’occorrenza la centralina elettronica è in grado di saltare alcune marce, invece di scalarle in sequenza. Grazie a queste caratteristiche il Twinamic è in grado di unire il comfort di un cambio automatico con l’efficienza di un cambio manuale.

smart twinamic 002

A livello dinamico lo 0.9 litri di derivazione Renault è un tre cilindri turbo dotato di una buona erogazione ed un interessante livello di coppia. Il motore è dotato di 90 CV erogati a 5.500 giri e di 135 Nm disponibili già a 2.500 giri che permettono alla piccola Smart di coprire lo 0 – 100 km/h in 11,9 secondi e di raggiungere una velocità massima di 165 km/h. 

I miglioramenti sotto l’aspetto del comfort sono evidenti. Merito della carreggiata allargata di 10 cm, i progettisti tedeschi hanno potuto rivedere l’assetto verso una taratura più morbida che ha portato ad un maggior comfort a bordo e ad un incremento di stabilità. La vettura ora assorbe bene le sconnessioni dell’asfalto e assicura un comportamento stabile ed un handling sportivo anche nelle curve ad alta velocità. Grazie alnuovo servosterzo, non presente sulle due precedenti generazioni, siamo riusciti a parcheggiare senza nessuna fatica.

smart twinamic 003

Prezzi e concorrenti

Per avere il cambio automatico Twinamic sulle smart Turbo da 90 CV, si parte dai 15.460 euro della fortwo versione youngster, per arrivare ai 17.760 euro della versione proxy. Per la sorella forfour i prezzi del cambio Twinamic sulle versioni Turbo da 90 CV partono da 16.200 euro per l’allestimento youngster per arrivare ai 18.500 euro della top di gamma in allestimento prime.

Tra le concorrenti possiamo citare: la Citroen C1 (da 9.950 euro), la Fiat 500 (da 14.900 euro), la Opel Adam (da 16.600 euro), la Peugeot 108 (da 10.000 euro), la Seat Mii (da 9.620 euro), la Skoda Citigo (da 9.450 euro), la Toyota Aygò (da 11.350 euro) e la Volkswagen UP! (da 10.950 euro). Quasi tutte proposte ad un prezzo leggermente inferiore ma non dotate dello stesso fascino e della stessa qualità premium della “tascabile” della Stella.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

ferrari roma

Ferrari Roma | Prova su strada, Listino Prezzi, Dimensioni, Interni, Motore

Quando venne presentata, lo scorso mese di novembre, in molti tra gli addetti ai lavori, …