in

Pagelle GP Russia 2021: Hamilton riapre il mondiale, che smacco per Norris, bravo Sainz

pagelle gp russia 2021
Tempo di lettura: 3 minuti

Vittoria numero 100 in carriera per Lewis Hamilton, un successo ottenuto in weekend dove il pilota inglese è apparso meno preciso del solito. Un errore rientrando nei box in qualifica, gli preclude il giro su gomme slick e deve partire quarto. In gara nel primo stint è fin troppo prudente e perde parecchie posizioni, poi quando mette le gomme medie vola e nel finale sceglie il momento giusto per montare le gomme da bagnato e vincere. Voto 6

Avrebbero firmato col sangue prima della gara in casa Red Bull per un secondo posto finale di Max Verstappen. La penalità comminatagli per la sostituzione del motore, lo fa partire dal fondo della griglia e stavolta Max fa più il ragioniere che il toro scatenato dimostrando di avere in pugno la partita. Nella carambola degli eventi ne esce col massimo risultato possibile. Voto 7,5

Si prende il podio Carlos Sainz, che nelle prime fasi della corsa è stato addirittura il leader di gara, poi le sue gomme anteriori lo salutano, scivola indietro, ma poi è abile e soprattutto fortunato perché la pioggia gli consente di cambiare le sue gomme ormai alla frutta e porta a casa un podio importantissimo che alla fine è anche meritato. Voto 8

E’ distrutto a fine gara Lando Norris che senza la pioggia avrebbe vinto il suo primo Gran Premio in carriera, nonché secondo consecutivo per la McLaren. Peccato l’errorino nel rimanere cocciutamente in pista quanto ormai la situazione dimostrava che era ora di rientrare: cambiando pneumatici tardi, giù fino al settimo posto e tanta, tantissima delusione. La realtà è che dal box lo avrebbero dovuto chiamare con più insistenza, ma i rimpianti rimangono. Voto 7,5

Gara ancora una volta strepitosa per Fernando Alonso che con una Alpine lotta contro tutti come un leone. Sempre al limite con una vettura che lo dovrebbe vedere molto più indietro (guardate Ocon) Fernando porta a casa ancora una volta un risultato di rilievo che lo rilancia anche in classifica irridata. Voto 9

Altra qualifica da fenomeno di Russell, stavolta conclusa pure con un punticino per la sua Williams. Se si considera che nelle ultime cinque gare in quattro occasioni è andato a punti (anche se ok il Belgio andrebbe considerato fino ad un certo punto) il risultato è strabiliante. Direi che l’ottavo posto costruttori è blindato ed è qualcosa di molto importante per la scuderia inglese. Voto 8,5

Pagelle GP Russia: si complica la situazione di Giovinazzi, Bottas addormentato, Leclerc pure

Bravo anche Kimi Raikkonen di rientro dopo il Covid-19 che piazza la sua Alfa Romeo al settimo posto, risultato di assoluto rilievo e figlio della sua esperienza. La Williams è ormai scappata via in classifica costruttori, ma tutto fa brodo. I punti a consuntivo li porta sempre a casa il finlandese (voto 8) e per Giovinazzi queste non sono buone notizie.

Manco lui sa come a fatto ad arrivare quinto ma Valtteri Bottas, alla fine ottiene un buon risultato considerato che anche lui partiva dal fondo dello schieramento per la sostituzione del suo motore. Questa mossa è sembrata più dettata dal voler dare fastidio a Verstappen e il risultato come sempre è stato deludente perché il finlandese ha perso smalto e non vede l’ora di ripartire con Alfa. Voto 4,5

Delusione anche per Leclerc, anche lui cambia il motore, parte da fondo griglia e in partenza fa il fenomeno recuperando un numero impressionante di posizioni. Poi in gara è bravissimo fino all’arrivo della pioggia, dove non entra ai box ed è costretto al ritiro. Gli è mancata la furbizia dimostrata da Sainz, che ora è davanti in classifica piloti. Voto 6, di incoraggiamento.

Delude anche Perez che finisce dietro al compagno di squadra a fine gara e che per larga parte della corsa è dietro Hamilton anche se non riesce mai realmente ad insidiarlo. Il messicano ha meno punti di Bottas e di Norris in classifica irridata e qualche cosa in più è lecito aspettarsela. Voto 5,5

Deludono ancora una volta le Aston Martin, che vedono Stroll e Vettel fuori dai punti, con i due che quasi stavano per buttarsi fuori gara. Un vero peccato perché per buona parte della corsa i punti erano lì, poi gettati malamente alle ortiche. Voto 5

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    suzuki GSX-S1000GT

    Suzuki GSX-S1000GT: presentata la nuova Gran Turismo che ama viaggiare

    Autostrada A24 esplosione Viadotto Cerqueta: ecco le immagini spettacolari [VIDEO]