sabato, 11 Luglio 2020 - 2:46
Home / Prove / Prove su strada / Peugeot 108 Roland Garros | Prova su strada
Foto di Gabriele Bolognesi

Peugeot 108 Roland Garros | Prova su strada

Tempo di lettura: 3 minuti.

La Peugeot 108 del nostro test è una compatta agile e scattante, che ha nella città il suo habitat naturale ed è accompagnata ad un allestimento alto di gamma con una dotazione ai massimi livelli di questo segmento.

L’eleganza e il piacere di guida aumentano nel nostro caso, visto che la versione provata è la Roland Garros  Top!, con tetto in tela apribile elettricamente. Di certo la 108, in questo allestimento, attrae l’attenzione con il suo design, sportivo ma glamour allo stesso tempo, dedicato, come tradizione di vari modelli Peugeot a partire dal lontano 1984, al prestigioso torneo ATP Open di Francia che si svolge a Parigi nello stadio di tennis intitolato, appunto, a Roland Garros.

Design alla moda

Uno dei punti di forza della Peugeot 108 è senz’altro il design, infatti, grazie alle sue linee ricercatamente eleganti, la piccola del Leone non passa volutamente inosservata.

I tratti tipici del family feeling di Peugeot si ritrovano nel frontale, dalla calandra importante al di sopra della quale è posizionato il grande logo del Leone, al posteriore con i gruppi ottici che ricordano nella forma proprio gli artigli di un leone.

All’interno, l’abitacolo spicca per la solidità dei materiali e la cura degli assemblaggi e non manca un dettaglio dall’anima sportiva, i sedili con poggiatesta integrato, che però, al solito in questi casi, infastidiscono la visuale dei passeggeri posteriori.

Peugeot 108 18

Decisamente importante e in posizione di visibilità perfetta, il display touchscreen da 7″, attraverso cui possiamo muoverci con semplicità nel menù tra multimedia, telefono e navigazione. Imprescindibili durante la guida i comandi al volante, di serie in questo allestimento.

Gli optional proposti, vanno dagli utilissimi, per una “cittadina purosangue” come la 108, sensori di parcheggio anteriori e telecamera posteriore (che sostituisce i sensori posteriori) a quelli legati allo stile come le tante livree adesive che rendono speciale e personale la vettura.

Difficile non notare i dettagli che caratterizzano l’edizione speciale Roland Garros. A livello estetico la distinguiamo dalle altre versioni attraverso il guscio dei retrovisori arancio, la scritta Peugeot arancio sulla calandra, i cerchi di lega Thorren da 15” con coprimozzo nero brillante e i badge laterali e posteriori firmati Roland Garros. All’interno invece troviamo la decorazione “Porcelaine” con i profili delle bocchette dell’impianto di aerazione arancio, i sedili rivestiti in tessuto Rajura grigio e arancio e tappetini specifici con ricamo Roland Garros.

Peugeot 108 14

Alla guida del 1.2 litri da 82 CV

Ci mettiamo alla guida del 1.2 litri PureTech che eroga una potenza di 60 kw (82 CV).

Il propulsore è in grado di far muovere la 108 con brillantezza (anche se in accelerazione la sua voce è abbastanza presente) e in ripresa risulta sempre morbido nell’erogazione ed efficace.

Troviamo facilmente la giusta posizione di guida: il volante è regolabile solo in altezza e il cruscotto, solidale con il piantone, è ben visibile in tutte le posizioni. Lo spazio a bordo ovviamente, viste le dimensioni da citycar, non è troppo, soprattutto per i più alti, ma il grande tetto in tela ad azionamento elettrico, una volta aperto, regala luce e senso di libertà ai quattro occupanti della 108.

Guidare (e parcheggiare) per le vie della città è un piacere grazie ad una lunghezza di 348 cm, uno sterzo leggero, una leva del cambio alta e un buon assorbimento delle discontinuità dell’asfalto. Anche nei percorsi extraurbani si viaggia bene grazie ad un abitacolo ben insonorizzato, sedili sono confortevoli e un peso “piuma” che regala agilità alla vettura. I consumi rimangono contenuti e nel misto si viaggia tranquillamente sopra i 20 km/l.

Peugeot 108 25

Il nostro allestimento Roland Garros TOP! 5 porte è il più alto di gamma infatti integra tutti gli equipaggiamenti della versione Allure Top! con Active City Brake (sistema attivo di frenata anticollisione urbano), ASL (avviso di superamento involontario della linea di carreggiata), accensione automatica dei proiettori, climatizzatore automatico, Keyless System e sistema di navigazione di serie

Prezzo e concorrenti 

La 108 TOP ! 5 Porte parte da un prezzo di attacco di 13.300 € per l’allestimento Active mentre si devono aggiungere 1.000 € per l’allestimento Allure che aggiunge di serie limitatore di velocità, fari fendinebbia, volante e pomello del cambio in pelle, cerchi in lega da 15” e display touchscreen da 7”. La vettura da noi provata in allestimento Roland Garros con retrocamera supera di poco i 16.500 €. Due i motori disponibili per la Peugeot 108, entrambi tricilindrici a benzina: il 1.0 da 69 CV e il 1.2 da 82 CV, entrambi con trasmissione manuale a cinque marce.

Le “cugine” Citroën C1 e la Toyota Aygo condividono la carrozzeria e i motori con la citycar del Leone e dunque sono le concorrenti più dirette: spetta all’acquirente la scelta secondo i propri gusti .

Alla nicchia delle citycar con allestimenti “sportivamente chic” possiamo aggiungere senz’altro come concorrenti della nostra piccola Peugeot, la Fiat 500, la Opel Adam, la Renault Twingo e infine la VW Up!.

Autore: Andrea Genre

Potrebbe interessarti

Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo Stelvio Veloce 2020 | Prova su strada, opinioni, tecnologia e prezzi

Nuova Alfa Romeo Stelvio MY2020: nella nostra prova su strada vi raccontiamo tutte le novità, …