venerdì, 15 dicembre 2017 - 7:28
Home / Prove / Prove su strada / Peugeot 5008 GT Line | Prova su strada
Peugeot 5008 GT Line
Foto di Gabriele Bolognesi

Peugeot 5008 GT Line | Prova su strada

Tempo di lettura: 6 minuti

Fino a pochi anni fa la Peugeot 5008 GT Line ve l’avremmo presentata, senza pensarci due volte, come la classica monovolume spaziosa, elegante e con il giusto confort per le famiglie, anche quelle decisamente numerose. Con l’avvento dei SUV, compatti o meno, la storia è cambiata e per un segmento in continua trasformazione Peugeot ha deciso di rivoluzionare la sua progenitrice trasformandola in un confortevole SUV in grado di offrire, nei suoi 4 metri e 64 centimetri, tanta sicurezza e praticità d’utilizzo. Si completa così la gamma degli Sport Utility Vehicle del Leone, ora composta dalla piccola della famiglia, la 2008, dalla rivoluzionaria 3008 e, appunto, dalla nuova 5008, pensata per chi cerca spazio e contenuti tecnologici di qualità. 

Noi, per la nostra prova su strada, abbiamo scelto l’affascinante allestimento GT Line e la motorizzazione BlueHDi da 150 CV con cambio manuale a sei rapporti, ecco come va.

Peugeot 5008 GT Line, 3+2 fa 7

No non ci siamo dimenticati di colpo le tabelline. Il 3 sta ad indicare la sorella minore 3008 con la quale condivide la stessa piattaforma, la EMP2, pur essendo più lunga, il 2 i numeri in più nella sigla di questa nuova 5008, e il 7? Sono i posti con i quali il nuovo SUV XL del Leone cerca di imporsi nel segmento, offrendo confort e abitabilità da record di categoria.

A livello stilistico, rispetto alla Peugeot 3008, la parentela è evidente specialmente all’anteriore, dove il family feeling del nuovo corso Peugeot prevede le luci completamente a LED con indicatori di direzione a scorrimento progressivo, l’ampia calandra a effetto tridimensionale e, sostanzialmente, una linea aggressiva da vera felina. Se guardandola dal lato A è facile confonderla con la sorella minore, dove cambia la Peugeot 5008 rispetto alla 3008 è al posteriore, infatti le linee appaiono meno aggraziate e più squadrate con il terzo montante ampliato, a tutto vantaggio dello spazio a bordo come vedremo in seguito. Bello il tetto “Black Diamond” a contrasto con la vernice bianco banchisa – pastello e, come sulla 3008, non mancano gli elementi cromati, come la vistosa cornice dei finestrini, che conferiscono eleganza al SUV XL del Leone.

Peugeot 5008 GT Line

Come accennavo, rispetto alla 3008 la 5008 cresce nelle dimensioni (rispettivamente 445 centimetri contro 464 centimetri) senza però effettivamente dare l’idea di guidare un’auto ingombrante, anzi proprio il contrario. Il passo cresce di 16 centimetri e questi circa 20 centimetri di differenza si riflettono positivamente all’interno, dove la Peugeot 5008 GT Line offre, lo ripetiamo ancora una volta, d’altronde è il suo punto forte, spazio a volontà.

Non voglio soffermarmi troppo sull’abitacolo, ricco di dettagli premium ma pressoché uguale a quello della 3008 con l’innovativo i-cockpit 2.0 al quale abbiamo dedicato il nostro Focus Infotainment e la sempre molto alta qualità dei materiali. Prima delle note ampiamente positive matita rossa per come sono stati disposti i due vani porta bottiglie proprio dietro la leva del cambio: se il problema non sussiste alla presenza del cambio automatico EAT6 è proprio con la presenza del classico manuale a sei rapporti della versione in prova che mi sono chiesto come in Peugeot abbiano sorvolato su un errore così grossolano. Basta infatti anche una sola bottiglietta, da mezzo litro, per non poter più appoggiare comodamente il braccio sul tunnel, anzi bisogna adottare una posizione innaturale per poter cambiare marcia specialmente per le persone alte come il sottoscritto, ma tant’è, dopo qualche chilometro ci si può passare anche sopra, in tutti i sensi.

Tornando al confort, dicevamo dei 7 posti, con una piccola premessa: gli ultimi 2, posti sulla terza fila, non permettono di ospitare passeggeri troppo alti ma si prestano perfettamente per trasportare i vostri figli se avete deciso di rinvingore i tassi di tanalità del Bel Paese o gli amichetti di quest’ultimi. La seconda fila è invece decisamente accogliente, con le bocchette d’aerazione e prese da 220V sapientemente disposte e i tre comodi sedili a scorrimento indipendente, ognuno dei quali permette l’aggancio del seggiolino grazie agli agganci ISOFIX di serie; presente anche, per i due occupanti laterali, un comodo tavolino per poter appoggiare il laptop. L’ampio portellone, a richiesta con apertura “Hands Free” permette l’accesso al bagagliaio con una soglia di carico piuttosto bassa, bagagliaio che già nella configurazione a 7 posti permette una capacità comunque rispettabile, di 286 litri.

Peugeot 5008 GT Line

Abbattuta l’ultima fila, ripiegabile completamente sotto il vano di carico e perché no, anche la seconda fila, ecco che la 5008 si trasforma, diventando davvero un SUV con la S maiuscola, quasi un mini van tanto è lo spazio disponibile.  In configurazione 5 posti è record di categoria con 1.060 litri effettivi e un piano di carico perfettamente piano grazie, come abbiamo detto, ai sedili a scomparsa. Volendo, i due sedili della terza fila sono asportabili e, se li lasciate in garage, otterrete ulteriori 80 litri, utili a sistemare piccoli oggetti o borse non troppo ingombranti.

Vogliamo esagerare? Abbassate il sedile del passeggero e la capacità raggiunge i 2.150 litri, in pratica ci stanno gli sci se andate in montagna, la canoa se andate al lago o la tavola da surf se volete affrontare un viaggio direzione oceano Atlantico.

Alla guida della Peugeot 5008 GT Line BlueHDi 150 CV: notevole in allungo, non disdegna la città

Peugeot 5008 GT Line

Per questa prova abbiamo optato per l’unità più potente sul fronte diesel, il 2.0 BlueHDi 150 CV manuale a sei rapporti S&S. L’automatico EAT6 è disponibile per l’unità da 120 CV (non è molto comprensibile perché l’automatico non sia stata reso disponibile per il 150 CV) ma, cambio a parte, sono rimasto molto colpito dalle capacità di allungo e dalla versatilità di questo motore, ben assecondato dai suoi 370 Nm di coppia già molto in basso. 9,6 secondi servono alla Peugeot 5008 GT Line per arrivare a 100 km/h e 205 km/h è invece la velocità massima, numeri che confermano le buone doti del motore diesel da 150 CV in grado di accompagnare con disinvoltura i 1.565 chilogrammi di peso a vuoto del SUV d’oltralpe.

Silenzioso quanto basta fino a velocità da codice, il BlueHDi evita fastidiose vibrazioni anche in città nonostante il continuo intervento dell’efficace Start&Stop di serie. L’insonorizzazione è stata ulteriormente massimizzata dai tecnici francesi per godersi davvero lunghe percorrenze. Piccola nota: non aspettatevi la sportività che la sigla GT Line potrebbe farvi venire in mente, è più sui contenuti estetici che l’allestimento dà il suo meglio. Per chi cerca qualcosa in più c’è l’allestimento superiore, GT, della top di gamma, con il suo 2.0 BlueHDi da 180 CV. In ogni caso, per entrambe le versioni, sarebbe più indicato parlare di prestazioni all’altezza, non di SUV dal DNA sportivo. Per quanto riguarda i consumi non ci allontaniamo troppo dai 21,7 km/l dichiarati dalla Casa transalpina, con un sorprendete 16 km/l fatto registrare in città, 18 sull’extraurbano. Adottando una guida molto rilassata farete felice il vostro portafoglio poiché penso che questo sia il motore ideale per la 5008, affidabile quando serve e poco assetato quando si imposta il Cruise Control in autostrada. Non è presente, neanche in optional, la trazione integrale: potrete invece giocare con il comando dell’Advanced Grip Control, nel caso in cui voleste avventurarvi fuori dai percorsi tradizionali (potrete farlo, senza esagerare, poiché la 5008 è alta 23 centimetri da terra).

Parlando di sistemi di assistenza alla guida, di serie sulla 5008 GT Line troviamo di serie l’Active Safety Brake (frenata d’emergenza), il Distance Alert (vi avvisa se vi avvicinate troppo al veicolo davanti), l’Active Lane Departure Warning (tramite un segnale nel quadro strumenti digitale vi avvisa che avete superato la corsia), l’Active Blind Corner Assist (adatta i fari a seconda della posizione del volante) e il Driver Attention Alert (vi consiglia una pausa dopo diverse ore spese alla guida).

Peugeot 5008 o 3008? Dipende

Peugeot 5008 GT Line

La domanda che potrebbe esservi venuta in mente leggendo questa prova se confrontata alle due versioni di Peugeot 3008 da noi provate nel nostro Special Test : meglio la 5008 o la 3008? La mia risposta è molto semplice, dipende dalle vostre esigenze. Per la famiglia poco numerosa e senza troppe esigenze di spazio la 3008 offre quel qualcosa in più in termini di sportività, sapendosi destreggiare con estrema precisione anche nei percorsi più impegnativi. Pur tenendo fede alla stretta parentela, la 5008 è invece un’auto più “matura”, nel senso che si presta ai lunghi viaggi offrendo, come abbiamo visto, il record di capacità del bagagliaio, e, perché no, la possibilità di dormirci dentro se doveste trovarvi impossibilitati a sostare in luogo più consono. Se pensate a certi alberghi giapponesi con cellette che farebbero invidia al miglior alverare mai costruito, almeno qui vi sentirete più comodi e potrete osservare le stelle grazie al tetto panoramico.

Battute a parte, la 5008 è appunto una vettura sicura, confortevole e, specialmente con la motorizzazione da noi provata, in grado di badare al portafoglio, almeno sul lato consumi. L’attacco al segmento dei SUV prosegue quindi  con due “armi” molto affilate, per accontentare davvero tutti.

Prezzi e concorrenti

La Peugeot 5008 GT Line parte da un prezzo di 32.750 euro comprendendo una dotazione di optional molto ricca tipica di questo allestimento, con volante in pelle pieno fiore, dettagli sportivi e diversi dispositivi di sicurezza condivisi con la 3008 che contribuiscono a renderla l’auto ideale per chi cerca il design unito alla sostanza.

La versione da noi provata arriva molto vicina ai 42.000 euro, complici il tetto panoramico da 1.100 euro, il portellone Hands Free (850 euro), il Keyless System (400 euro), la pelle Nappa nera di tutti e sette i sedili con ambiente Mistral (2.500 euro), l’Advanced Grip Control (400 euro) e l’impianto audio Focal (850 euro).

Le avversarie della Peugeot 5008 GT Line? La versione extra large tra i tre SUV Peugeot deve vedersela con Skoda Kodiaq, Kia Sorento, Audi Q5 (quest’ultima con prezzi di partenza più elevati) alle quale aggiungerei, per stare in Francia, la Renault Koleos, lunga solo 3 centimetri in più e recentemente aggiornata. I padri di famiglie hanno davvero un ampio ventaglio di possibilità, chi la spunterà?

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Volkswagen up

Volkswagen up! | Prova su strada

Tempo di lettura: 4 minutiPiccola, pratica e scattante. Questi sono gli aggettivi che descrivono al meglio la Volkswagen up!, …