lunedì, 24 settembre 2018 - 21:44
Home / Prove / Primo Contatto / Peugeot Traveller 4×4 by Dangel | Prova su strada in anteprima
Peugeot Traveller 4x4 by Dangel

Peugeot Traveller 4×4 by Dangel | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 3 minuti.

Dai rally alla strada, il passo non poi così tanto lungo come si crede, soprattutto quando si parla di trazione 4×4.

Peugeot lo sa bene, dimostrando di saperci fare con le trazioni integrali nel motorsport, come con la 208 T16 di Paolo Andreucci e Anna Andreussi, vincitrice dell’ultimo Campionato Italiano Rally. Per quanto riguarda l’offerta legata al mercato, invece, fino a oggi è mancato un modello 4×4, ma adesso è arrivato ed è un LCV, un commerciale, dedicato al business e ai privati. Questa nuova vettura è il ben noto Traveller, che ha subito una metamorfosi “interiore” marchiata dall’azienda Dangel.

Questa collaborazione, dalla quale l’ultima nata è proprio la Peugeot Traveller 4×4 by Dangel, arriva da molto lontano, temporalmente parlando, più precisamente dagli anni ’70, quando Henry Dangel “mise le mani” su una Peugeot 504.

Noi abbiamo provato l’ultima nata da questa proficua partnership, così vi raccontiamo com’è e come va la Peugeot Traveller 4×4 by Dangel.

Spazio, una garanzia anche sul 4×4

Con il telaio che deriva dalla piattaforma EMP2, il Traveller combina dimensioni contenute a tanto spazio di carico senza sacrificare l’abitabilità, che rimane ai vertici della categoria.

Tre le dimensioni disponibili: si parte dai 4,61 m del Traveller Compact, si sale a 4,96 m per la versione Standard e si arriva ai 5,31 m della Long.

Si possono trasportare fino a 9 persone, poiché ci sono, in base alla lunghezza e all’allestimento, 2 o 3 file di sedili, frazionati e reclinabili singolarmente. Per facilitare l’ingresso a bordo del Traveller ci sono in optional le porte scorrevoli elettricamente, anche con funzione Hands Free, azionabile passando il piede sotto il paraurti posteriore.

Sulla base delle file presenti all’interno dell’abitacolo, si parte da una capienza di 1.500 litri, per arrivare a 4.950 litri totali, rimuovendo i sedili della seconda e terza fila.

A parte l’allestimento d’ingresso (il Business), Traveller propone il touchscreen capacitivo da 7” che integra i protocolli di connessione allo smartphone attraverso i protocolli Apple CarPlay e Mirrorlink. Il sistema multimediale riunisce le funzioni di navigazione, telefono e audio, senza dovere distogliere lo sguardo dalla strada. Comprende l’aggiornamento gratuito a vita della cartografia 4 volte l’anno e i servizi connessi Peugeot Connect associati per 3 anni.

Alla guida del Traveller 4×4 by Dangel BlueHDI da 150 CV: grip da vendere

Oltre alle dimensioni diverse e i vari allestimenti, la Traveller 4×4 by Dangel è disponibile in due varianti: Traction Control e Traction Control Plus. In cosa consiste la differenza?

Entrambe sono dotate del sistema 4×4 messo a punto dallo specialista francese Dangel, che prevede un albero longitudinale che trasmette la motricità al ponte posteriore con differenziale tramite un giunto viscoso, il tutto amministrato da un controllo elettronico della trazione.

La differenza tra le due versioni è nel selettore del Traveller 4×4 by Dangel: nel Traction Control sono presenti due scelte, Eco e Auto 4WD, mentre nel Traction Control Plus è presente una terza scelta, Block. Ecco come funzionano le tre modalità.

Eco: quando la trazione integrale non è necessaria, la motricità del Traveller è esclusivamente quella tradizionale, ossia affidata alle sole ruote anteriori.

Auto 4WD: in condizioni stradali normali Traveller viaggia, come le altre versioni della gamma, con la motricità affidata alle sole ruote anteriori. Quando e solo quando queste iniziano a perdere trazione, il giunto viscoso trasferisce progressivamente la coppia motrice al retrotreno, senza che il guidatore debba intervenire. Non appena le condizioni del fondo stradale lo consentono, Traveller ritorna automaticamente alla condizione 2WD.

Block: per il bloccaggio del differenziale posteriore, in caso di condizioni di mobilità estreme.

Nonostante l’altezza da terra sia stata leggermente aumentata in Dangel hanno pensato bene di aggiungere piastre di protezione del gruppo motore/cambio, in modo da riparare da ogni piccola botta le parti vitali dell’auto, considerando le difficili condizioni in cui potrebbe doversi muovere.

Questa trazione “on demand” rende il Traveller molto versatile e, nonostante la versione Long da noi provata, abbiamo notato un’agilità invidiabile nelle strette strade a bassa aderenza. Proprio in queste condizioni il 4×4 by Dangel è capace di passare la trazione quasi totalmente al posteriore, dimostrando un grip notevole, sempre considerando dimensioni, peso e struttura del veicolo.

Per ora è disponibile solo la motorizzazione BlueHDI 2.0 da 150 CV per la versione 4×4, abbinata al cambio manuale a 6 rapporti, che accompagna in maniera egregia le vettura in ogni situazione, grazie a una buona precisione e innesti abbastanza veloci.

Dopo alcuni tentativi di mettere in “crisi” la stabilità all’interno di una pista di ghiaccio e neve, abbiamo dovuto demordere, poiché il Traveller Dangel, merito anche del passo lungo, ha sempre avuto la prontezza di raddrizzare le traiettorie “sporche” nelle quali lo abbiamo portato, dimostrando un grip veramente alto.

Prezzi e allestimenti

Il Traveller è disponibili in tre diversi allestimenti. Business è la versione dedicata ai professionisti del trasporto persone. Può essere personalizzato secondo le esigenze dei professionisti, in termini di configurazione dei sedili e degli equipaggiamenti di comfort.

Nei livelli di allestimento Allure (solo per la versione Control Plus) ed Active, Peugeot Traveller rappresenta l’offerta pensata per i clienti privati che utilizzano il veicolo prevalentemente nel loro tempo libero.

Ecco il listino prezzi completo della Peugeot Traveller 4×4 by Dangel:
Listino Traveller 4x4 by Dangel

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

A6 Avant

Nuova Audi A6 Avant | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 7 minuti. Ai tempi di Mike Bongiorno e della sua celebre Ruota della Fortuna avremmo volentieri comprato …

something