in

Prezzo benzina in calo grazie al…coronavirus

Accise carburante
Tempo di lettura: < 1 minuto

Continuano gli effetti del coronavirus sul mondo dell’auto. Secondi diverse fonti, infatti, i paesi produttori di petrolio sarebbero preoccupati da un crollo dei prezzi.

Il calo del prezzo del greggio è condizionato dal coronavirus che sta impattando sull’economia generale e di conseguenza sta agevolando gli automobilisti, che si trovano a pagare meno caro il carburante. Così, per correre ai ripari, l’Opec+ per rimediare e per prevenire un ulteriore brusco calo sta pensando di anticipare il vertice previsto a marzo già nel mese di febbraio.

Nel frattempo, Anisa Confcommercio e Figisc segnalano che il prezzo della benzina scenderà di 0,5 – 0,7 centesimi di euro a litro. L’ultima rilevazione del Ministero dello sviluppo economico segnala un prezzo medio del carburante in Italia di 1.570 euro/litro per la benzina e 1.468 euro al litro per il Diesel.

Tanto gli effetti negativi, ma anche qualche effetto collaterale inaspettato e positivo.

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Fiat 500 elettrica uscita

Fiat 500 elettrica: interni, esterni, foto, informazioni e data uscita

Automotoretro Automotoracing 2020

Automotoretrò e Automotoracing 2020: un successo, oltre 73.000 spettatori