giovedì, 23 novembre 2017 - 13:50
Home / Notizie / Curiosità / La nuova Seat Ibiza, già oggi con un alto valore residuo
valore residuo

La nuova Seat Ibiza, già oggi con un alto valore residuo

Tempo di lettura: 2 minuti

Quando si decide di cambiare auto la scelta non è sempre facile, specialmente quando si pensa ad un’eventuale rivendita e quindi al valore residuo oltre, in primis, ai costi di gestione. Questi e altri i motivi per cui in Seat hanno fatto molta attenzione nello sviluppo della nuova Ibiza.

Seat ha puntato molto sugli efficienti propulsori della nuova Ibiza che garantiscono costi di gestione contenuti; inoltre, il rapporto prezzo/equipaggiamenti della nuova Ibiza la rende una delle migliori opzioni disponibili sul mercato delle compatte.

Autovista Group conduce ricerche di mercato in maniera completamente indipendente, affidabile e critica; un’ottima fonte informativa, perciò, a supporto del cliente (privato o business che sia) durante il processo di acquisto di una flotta aziendale o una nuova auto personale. Non stupisce, perciò, che Autovista Group, consulente di spicco nell’ambito di prezzi e specifiche per gli interlocutori principali dello scenario automotive europeo, consideri la nuova Ibiza tra le auto con uno dei deprezzamenti minori tra i vari competitor inseiriti nel CarToMarket-Study;

Il valore residuo di Seat Ibiza già più alto del modello precedente

In termini pratici, in Italia, la nuova Seat Ibiza 1.0 75 CV Style ha un valore residuo cresciuto di 9 punti percentuali rispetto al modello precedente, il più alto tra i principali modelli della categoria. Ciò è possibile grazie anche alle strategie commerciali messe in atto dalla Casa spagnola, tra le quali spicca la formula finanziaria Seat senza pensieri: per ogni modello del Marchio è infatti possibile versare un anticipo a discrezione del Cliente (dal 10% al 35% del valore totale della vettura), scegliendo, al termine del periodo della soluzione finanziaria, se tenere, restituire o cambiare la vettura con una nuova Seat.

A discrezione del cliente, inoltre,  è la durata del periodo della soluzione finanziaria (24 o 36 mesi) e chilometraggio totale (da 20.000 a 45.000 km). E da questo mese di giugno, la quinta generazione della compatta spagnola è ufficialmente arrivata in concessionaria ed è ovviamente già ordinabile.

Il lancio della nuova Ibiza costituirà una nuova interessante opzione nell’ambito delle flotte aziendali, grazie a elementi quali dimensioni accresciute, ottime prestazioni dinamiche, qualità, equipaggiamenti, tecnologie all’avanguardia e costi totali di gestione della vettura.

Tanta tecnologia per la nuova Ibiza

Il modello icona del Brand di Barcellona, completamente rinnovato, è stato sviluppato e costruito sulla piattaforma modulare MQB A0, ultimo ritrovato tecnologico del Gruppo Volkswagen. A conferma dell’importante ruolo della Seat all’interno del Gruppo, la nuova Ibiza è il primo modello a beneficiarne.

La nuova Seat Ibiza offre tecnologie all’avanguardia come Front Assist, Cruise Control adattivo, sistema di accesso senza chiave Keyless, sensori di parcheggio anteriori e posteriori di nuova generazione, retrocamera, touchscreen da 8”, caricabatterie wireless per smartphone, fari con tecnologia FullLED e connettività FullLInk. La nuova Ibiza è inoltre sempre connessa grazie alle opzioni Apple Car Play, Android Auto e Mirror Link.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Dakar

In viaggio alla Dakar con Peugeot

Tempo di lettura: 2 minutiSiamo quasi alla fine dell’anno e gli appassionati di motorsport, messi in cantiere i vari …