in

Suzuki Across Plug-in, la strategia: incentivi e sconti sull’utilizzo

Suzuki Across
Tempo di lettura: 2 minuti

Suzuki premia l’uso adeguato e virtuoso della raffinata tecnologia ibrida della Across Plug-in, incentivando i suoi Clienti a viaggiare in modalità elettrica. A tal proposito, Suzuki ha ideato la campagna Suzuki Money-back, attraverso la quale accredita la metà dei costi sostenuti per la ricarica domestica delle batterie ai Clienti che avranno percorso 6.000 km in modalità elettrica nell’arco di un anno.

Come funziona Suzuki Money-back

A partire dal primo tagliando di Across Plug-in, la Rete Suzuki verificherà il numero di minuti di ricarica elettrica e, se il minutaggio totale sarà superiore al tempo necessario per erogare i kWh utili a coprire la distanza di almeno 6.000 km, al Cliente verrà riconosciuto uno sconto di 145 euro (IVA inclusa) per l’acquisto di prodotti o servizi erogati presso la rete Suzuki, inclusi i tagliandi.

Il Money-back applicato è calcolato sulla base dei 18,1 kWh delle batterie, che garantiscono ad Across Plug-in di viaggiare fino a 75 km in modalità elettrica. Per coprire 6.000 km sono necessari 1.450 kWh, che la rete domestica, con le sue caratteristiche, eroga in circa 39.500 minuti (circa 27 giorni).

Al prezzo medio dell’energia in bolletta di 0,2 Euro/kWh, il costo totale di questi kWh per l’utente ammonta a 290 euro, dei quali i 145 euro in questione sono, appunto, l’esatta metà.

Incentivi fino a 10.000 Euro

Chi sceglie di acquistare la Across Plug-in, rottamando un veicolo con più di 10 anni di anzianità e un’omologazione fino a Euro 4, beneficia di vantaggi fino a 10.000 Euro, sommando l’incentivo Suzuki di 5.500 Euro e il contributo statale di 4.500 Euro.

Ricapitolando

– I clienti di Suzuki Across Plug-in che avranno percorso almeno 6.000 km in modalità elettrica nell’arco di un anno, potranno beneficiare di uno sconto di 145 Euro per l’acquisto di prodotti o servizi erogati presso la rete Suzuki (inclusi i tagliandi);

– Suzuki premia l’impiego ecologico dell’auto, sostenendo il 50% del costo dell’energia elettrica necessaria a coprire quella distanza ed erogata dalla rete domestica.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    500 elettrica

    Stellantis e l’elettrificazione: i modelli in commercio e quelli attesi nel 2021

    Volkswagen Taigo 2022

    Volkswagen Taigo 2022: prime immagini e informazioni