in

Suzuki S-Cross Hybrid: si compra online con l’ibrido da 140 CV

Suzuki S-Cross
Tempo di lettura: 2 minuti

Un nuovo passo verso le emissioni zero è stato compiuto dalla Suzuki S-Cross. La vettura giapponese diventa full hybrid grazie ad un nuovo powertrain sviluppato internamente e composto da un 1.5 benzina aspirato da 102 CV, abbinato ad un motogeneratore da 14 CV, alimentato da un pacco batteria agli ioni di litio da 840 Wh alloggiata nel vano bagagli. Motore che abbiamo già provato in anteprima sulla nuova Vitara 140V durante la scorsa primavera.

La Suzuki S-Cross Hybrid è in vendita nell’unico allestimento Starview, è già ordinabile sul web al prezzo lancio di 33.090 euro con inclusi il tetto apribile in vetro, i sedili riscaldabili, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, il sistema keyless, i cerchi in lega bicolore da 17” ed il sistema di infotainment touch screen da 7”, con navigatore, bluetooth e connettività Apple CarPlay ed Android Auto.

Suzuki S-Cross Hybrid: come funziona la versione full hybrid

La nuova versione full hybrid della Suzuki S-Cross abbina al 1.5 benzina aspirato da 102 CV un inedito motogeneratore da 14 CV collocato all’interno del nuovo cambio robotizzato AGS. Grazie ad una batteria agli ioni di litio da 840 Wh posta nel vano bagagli, è in grado di spingere il SUV in modalità 100% elettrica fino a 80 km/h o per un massimo di 4,5 km. La presenza del motore elettrico riduce sensibilmente i consumi della S-Cross, che quindi diventa ancora più efficiente della versione mild hybrid da 48V. Il compito del motogeneratore elettrico è quello di intervenire in quei range di giri motore tipici dei motori turbo, offrendo quindi quello spunto in più utile alle partenze oppure ai sorpassi. Il motore elettrico integrato nel cambio è in grado di produrre 24,6 kW di potenza ed una coppia complessiva di ben 152,7 Nm. I passaggi di marcia e gli sfrizionamenti sono attenuati in modo tale da rendere la guida molto più fluida rispetto al passato.

Ecco com’è la Suzuki S-Cross Hybrid

L’unico allestimento previsto per la prima fase di commercializzazione sarà lo Starview, quindi quello più accessoriato e dotato di tetto in vetro panoramico. Sia esternamente che internamente, a parte il badge dedicato, non dovrebbero cambiare dettagli rilevanti rispetto alle altre versioni di S-Cross. Immutate le dimensioni del bagagliaio contrariamente a quanto si possa pensare per via dalla presenza del pacco batterie di più grandi dimensioni, vengono quindi mantenuti i 430 litri del resto della gamma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Ecobonus 2022, c’è qualcosa che non torna: i correttivi sono allo studio

    Honda Prologue EV: spunta il primo teaser del SUV elettrico ispirato all’HR-V