sabato, 21 aprile 2018 - 7:56
Home / Notizie / Tecnologia / Tecnica: Volvo High Performance Drive-E Cars “triturbo” da 450 CV

Tecnica: Volvo High Performance Drive-E Cars “triturbo” da 450 CV

Tempo di lettura: 4 minuti.

Volvo offre una combinazione unica di prestazioni ed efficienza con il prototipo dell’unità High Performance Drive-E – un 2 litri a benzina con 4 cilindri e tecnologia triple boost in grado di erogare niente meno che 450 CV.

Dopo la riuscitissima introduzione della gamma di propulsori Volvo Drive-E nel 2013, il team di esperti motoristi di Volvo dimostra ancora una volta la leadership della casa svedese nelle tecnologie di turboalimentazione a emissioni ridotte.

153113 Volvo Cars reveals 450 horsepower High Performance Drive E Powertrain 1“Quando abbiamo lanciato la famiglia di propulsori Drive-E, il nostro obiettivo era quello di offrire i quattro cilindri più avanzati nel settore basati su emissioni e consumi in relazione alle prestazioni e alla guidabilità. Sapevamo che nella nostra configurazione a benzina i 320 CV sarebbero stati soltanto un punto di partenza. Il prototipo dell’unità High Performance Drive-E da 450 CV è una prova concreta di questa ambizione e della versatilità dei propulsori Drive-E,” spiega Peter Mertens, Senior Vice President Ricerca & Sviluppo di Volvo Car Group.

Il motore High Performance Drive-E da 450 CV si basa su una serie di tecnologie che solitamente non si trovano in un quattro cilindri. L’unità utilizza due turboalimentatori paralleli alimentati da un turbocompressore elettrico. L’aria compressa proveniente da questa unità, invece che essere incanalata nei cilindri, viene utilizzata per far funzionare i due turboalimentatori paralleli. Il carburante viene convogliato da una pompa del carburante doppia che opera con una pressione di 250 bar. Grazie a una densità di potenza del genere, questo sistema di alimentazione a tripla ‘spinta’, unico nel suo genere, consente una guida estremamente dinamica e senza alcun ritardo del turbo rispetto a un impianto mono-turbo.

“Esistono numerosi esempi di motori compatti di potenza elevata, realizzati da altri costruttori, in cui un turbo di grandi dimensioni viene utilizzato per creare un livello elevato di potenza; queste unità tuttavia penalizzano l’esperienza di guida che risente della risposta lenta del motore. Abbiamo pensato che avremmo potuto migliorare questo aspetto facendo leva sulla nostra tradizione di Casa automobilistica che è stata fra le prime ad accostarsi alla tecnologia turbo e a offrire un’ampia gamma di soluzioni turbo sin dal 1981,” aggiunge Michael Fleiss, Vice President Divisione Ingegneria dei Propulsori di Volvo Car Group.

Il prototipo del propulsore High Performance Drive-E ha stimolato sin dalle prime fasi di sviluppo l’attenzione e il coinvolgimento di fornitori di Volvo Cars come AVL, Denso e Volvo Polestar Racing, che hanno consentito l’utilizzo di teorie e tecnologie tipiche delle applicazioni da corsa per la realizzazione di questo motore.

“E’ stato un progetto entusiasmante che ha visto per la prima volta l’impiego combinato di più tecnologie per la stessa applicazione e il risultato è un motore del tutto unico per l’elevata potenza e la risposta immediata. Molto importante è soprattutto il fatto che le sue dimensioni compatte migliorano la distribuzione del peso fra asse anteriore e asse posteriore, abbassando il baricentro – due fattori che influenzano notevolmente la maneggevolezza, che si tratti di un’auto da corsa o di una vettura da strada,” spiega Mattias Evensson, Responsabile Motori da Corsa presso Volvo Polestar Racing.

153115 Volvo Cars reveals 450 horsepower High Performance Drive E Powertrain

“Può sembrare strano, eppure questo motore da 450 CV fa parte di questo progetto. Il ridimensionamento deve offrire ai clienti una potenza interessante e utilizzabile affinché si riesca a realizzare una riduzione delle emissioni su larga scala. I propulsori compatti riducono il peso e lo spazio occupato nella struttura di un’automobile, cosa che si può sfruttare ai fini dell’elettrificazione e di una riduzione delle emissioni persino maggiore. Ed è proprio questa la nostra massima ambizione,” conclude Peter Mertens.

Volvo Cars è il brand che cresce più rapidamente fra i Top 5 di fascia premium in Europa

Secondo le cifre pubblicate da una fonte indipendente come ACEA (Associazione Europea Costruttori Automobili), le vendite europee di Volvo Cars sono aumentate del 12,9% nei primi otto mesi di quest’anno, consentendo al brand di attestarsi come quello in maggior crescita fra i primi 5 marchi automobilistici di lusso in Europa.

L’ottimo andamento dei primi otto mesi dell’anno è riconducibile principalmente ai risultati particolarmente positivi ottenuti in mercati europei più grandi quali Germania, Regno Unito e Svezia, sebbene anche in Francia, Italia, Polonia, Spagna e Finlandia si sia registrata una crescita costante.

L’Europa è per Volvo Cars l’area commerciale più importante, poiché rappresenta oltre il 50% del fatturato globale complessivo dell’azienda.

“La generale ripresa del mercato automobilistico europeo continua ad essere caratterizzata da un’estrema prudenza, mentre Volvo sta chiaramente ribaltando questa tendenza,” ha commentato Håkan Samuelsson, Presidente e CEO di Volvo Cars. “Mi fa piacere vedere che le vendite delle nostre automobili stiano andando così bene in quella che è per noi una delle più grandi e importanti regioni geografiche. In prospettiva, direi che siamo ben posizionati per poter beneficiare ulteriormente della ripresa dell’Europa.”

I clienti in tutta Europa hanno accolto molto bene le versioni riviste e aggiornate dei modelli Volvo S60, V60, XC60, V70, XC70 e S80, tutte lanciate all’inizio del 2013 nell’ambito di un più ampio programma di rinnovamento.

Anche l’introduzione da parte di Volvo Cars della nuova gamma di motori Drive-E a quattro cilindri da 2 litri ha accentuato l’attrattiva di Volvo nei confronti degli acquirenti di auto europei. I propulsori Drive-E di Volvo offrono agli appassionati della guida una combinazione senza eguali di potenza e basso impatto ambientale.

Per quanto riguarda il resto del mondo, Volvo Cars ha registrato una forte crescita in Cina, il suo mercato più grande preso singolarmente, dove le vendite a privati hanno avuto un aumento del 36,9% nei primi otto mesi dell’anno, decisamente superiore a quello dei concorrenti.

I risultati conseguiti in Cina e in Europa hanno controbilanciato il calo del 10,9% riscontrato negli Stati Uniti nello stesso periodo, che ha determinato una crescita globale delle vendite a privati pari a 9,2% nei primi otto mesi del 2014.

A livello globale, Volvo Cars prevede una crescita del fatturato di circa il 10% per l’intero 2014.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

bosch

Bosch ed e.GO: il parcheggio non è più un problema

Tempo di lettura: 2 minuti. Avete mai avuto il problema di dover cercare parcheggio in una zona affollata? Se la …

something