in

Arriva il Telepass europeo: ecco come funziona

Telepass europeo
Tempo di lettura: < 1 minuto

Ha preso il via, in fase sperimentale, il nuovo servizio Telepass europeo che offre un nuovo servizio a chi si trova a viaggiare tra Italia, Francia, Spagna e Portogallo.

Per attivare il servizio basta recarsi in un qualsiasi Punto Blu (qui la lista dei centri diffusi sul territorio), al costo di 6 euro. Sarà invece di 2,40 euro il costo fisso per chi attraverserà la frontiera dei paesi sopra citati, senza ulteriori aggravi fiscali.

Il Telepass Europeo vuole estendere il range di servizi degli oltre 6 milioni di clienti italiani che usano con frequenza il dispositivo durante i loro viaggi. Dopo la fase sperimentale, compiuta su un numero ristretto di utenti, il servizio è entrato nella fase operativa.

Unico limite riguarda la tipologia di mezzo con il quale si può usufruire del Telepass europeo: potranno infatti ritirare il nuovo dispositivo solo i possessori di veicoli a 2 assi (esclusi quindi tir e furgonati) di peso inferiore alle 3,5 tonnellate e altezza inferiore ai 3 metri.

Il funzionamento del Telepass europeo è del tutto simile a quello che conosciamo da anni: un suono indicherà in ingresso e in uscita l’avvenuto pedaggio che verrà addebitato sul conto legato alla targa del proprietario.

Oltre al pedaggio il nuovo servizio permetterà di utilizzare anche i servizi extra, come ad esempio i parcheggi convenzionati anche in Francia e Spagna. Una mossa strategica lanciata pochi mesi prima delle vacanze estive e che farà felici, possiamo scommetterci, milioni di automobilisti italiani pronti a mettersi in viaggio con la propria autovettura.

Dì la tua

Camp Jeep

Svelata la location del Camp Jeep 2018

Auto Bild

La rivista tedesca Auto Bild premia stile e sportività dello Scorpione