in

Tesla lancia i tergicristalli laser: ecco come sono fatti e come funzioneranno

tergicristalli laser
Tempo di lettura: 2 minuti

Addio ai tradizionali tergicristalli, spazio a raggi laser, opportunamente calibrati e gestiti elettronicamente. Sembra fantascienza, non lo è. Questo è quanto casa Tesla ha brevettato, un dispositivo che, se comandato, è in grado di mantenere sempre puliti i vetri dell’automobile senza il bisogno delle tradizionali spazzole.

L’idea è stata registrata e depositata presso lo United States Patent and Trademark Office, il sistema potrebbe debuttare sulle auto marchiate Tesla entro pochi anni.

Lo studio condotto sui nuovi tergicristalli laser è partito nel 2019, ma solo poco più di un mese fa è stato regolarmente brevettato (7 settembre 2021). Quello che si legge nelle specifiche è: “pulizia dai detriti accumulati su articoli in vetro e su gruppi fotovoltaici con luce laser pulsata”. La descrizione sembrerebbe alquanto generica, ma non lo è affatto nei disegni inclusi (nel quale i vari 210A, B e simili sono le chiazze di sporco) che rappresentano guarda caso una Tesla Model S e quindi gli “articoli in vetro” citati sono almeno i cristalli dei veicoli, quindi i “circuiti di rilevamento dei detriti” citati nel brevetto potrebbero agire non solo sul parabrezza, ma anche sugli obiettivi delle videocamere che scrutano la strada per guidare in autonomia l’automobile, in quanto la Model Y avrà l’autopilot a pagamento.

Tergicristalli laser: come farebbero a non infastidire gli occupanti?

Sulle vetture, il flusso dovrebbe partire dal cofano, dai nuovi tergicristalli laser, per poi colpire il parabrezza in base alla presenza o meno di sporco, il tutto con l’ausilio di un sensore. La potenza del laser sarebbe di un’intensità tale da non danneggiare il vetro, né ovviamente gli occupanti della vettura ed i loro occhi, poiché nel brevetto si legge: “il livello di esposizione è controllato in modo che la profondità di penetrazione del raggio laser nel vetro sia minore dello spessore del vetro stesso”.

Per quanto possa sembrare irrealizzabile e futuristico a primo acchito, i nuovi tergicristalli laser made in Tesla sarebbero un dispositivo perfettamente in linea con la filosofia della casa di Elon Musk, che ha come obiettivo principale quello di facilitare quanto più possibile la guida e di anticipare soluzioni che gli altri…non potrebbero fare altro che copiare a testa bassa.

Autore: Angelo Petrucci

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    maserati ambassadors

    Gli ambasciatori Maserati a Modena per visitare lo storico stabilimento

    Charles Leclerc sorpreso a bordo della sua Ferrari 488 Pista personalizzata [VIDEO]