giovedì, 22 giugno 2017 - 14:17
Home / IED e Alfa Romeo: Gloria

IED e Alfa Romeo: Gloria

Tempo di lettura: 2 minuti

All’83° Salone di Ginevra, l’Istituto Europeo di Design (IED) di Torino si presenta con un’anteprima mondiale: ‘Gloria’, un concept realizzato dal Master in Transportation Design in collaborazione con il Centro Stile Alfa Romeo che rappresenta la sportività e lo stile del made in Italy.


L’Istituto Europeo di Design di Torino, grazie al sostegno e vicinanza con il Design Center EMEA di Fiat-Chrysler, ha avuto l’opportunità di far ‘allenare’ i suoi giovani car designer al tema: “immaginare una berlina Alfa Romeo da comunicare al mercato americano ed a quello asiatico”. Il Centro Stile Alfa Romeo ha partecipato con passione alle diverse fasi del progetto: dal brief di prodotto insieme alla collezione storica del marchio, dalle prime proposte di stile, fino allo sviluppo in clay del modello in scala 1:1.
Lunga 4700 mm, larga 1920 mm, alta 1320 mm e con un passo di 2900 mm, Gloria è una berlina sportiva dalle linee decise che percorrono il fianco fino all’estremità posteriore. Su strada sarebbe spinta da un motore di ultima generazione V6 o V8 biturbo. Sul cofano è presente un forte richiamo allo scudo Alfa Romeo ricavato dalle linee della vettura che sottolineano la tridimensionalità delle forme. Le strisce di pelle anteriori sono un richiamo alle memorabili cinghie di cuoio per i bauli delle vetture storiche del marchio.
‘Gloria’ è il frutto del lavoro di venti studenti del Master (anno accademico 2011/2012) provenienti dall’Italia e da diversi altri Paesi e culture. Il concept è il risultato di un processo che ha simulato una reale situazione lavorativa: dal brief del Centro Stile Alfa Romeo, alla ricerca di stile fino alle venti proposte progettuali sviluppate in modellini in clay in scala 1:4. Tra tutti modellini, è stato selezionato quello che meglio corrispondeva al brief iniziale affidato dal marchio Alfa Romeo. L’intera classe di studenti, suddivisa in gruppi, ma ampiamente coinvolta e motivata, ha poi lavorato sul progetto finale in scala reale.
Giunto alla decima presenza a Ginevra, l’Istituto Europeo di Design propone per il 2013 la possibilità di testare sullo stand un’esperienza d’integrazione del modello in scala reale con la realtà aumentata. Il concept sarà, infatti, riprodotto su ipad in un’ambientazione virtuale, dove sarà possibile interagire con essa, scegliendo fra cinque modelli di cerchi e cinque colori di carrozzeria da provare e sostituire a quelli reali. I cinque cerchi sono il frutto di un progetto didattico sviluppato in collaborazione con OZ Racing che, sponsor dei cerchi da 20″ di Gloria, ha richiesto agli studenti del Master di progettare una serie di proposte. Tra queste, sono state scelte le cinque per l’interazione virtuale. I cinque cerchi saranno anche oggetto di una gara d’ingegno che IED e OZ Racing lanceranno sullo stand tramite l’app e sul web per decretare il progetto vincente dal design più interessante.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

International Engine of the Year Awards

L’ International Engine of the Year Awards al V8 turbo Ferrari

Tempo di lettura: 1 minutoPer il secondo anno consecutivo, il  V8 3.9 litri turbo che equipaggia le 488 GTB …