venerdì, 18 agosto 2017 - 10:44
Home / Motor Show di Bologna 2012: anteprima di Smart Forstars e Brabus ebike

Motor Show di Bologna 2012: anteprima di Smart Forstars e Brabus ebike

Tempo di lettura: 2 minuti
Il Motor Show di Bologna ospita il debutto italiano del concept smart forstars, espressione di un nuovo concetto di mobilità, con ampi spazi per due persone ed un capiente vano di carico, ma anche di un nuovo concetto di comunicazione, per cui è sufficiente disporre di una parete libera per dar vita ad un’esperienza cinematografica indimenticabile. Il lettore multimediale del proiettore integrato nel cofano è azionabile via Bluetooth® da un iPhone®. Un impianto audio di alta qualità con altoparlanti supplementari nelle prese d’aria dietro le porte permette di creare un’atmosfera da drive-in, fantastica da soli, perfetta in compagnia.
Grazie al motore magnetoelettrico da 60 kW ereditato dalla nuova smart BRABUS electric drive, la forstars si distingue anche per potenza ed agilità a zero emissioni.
Roland Schell, Direttore Generale Mercedes-Benz Cars in Italia, ha dichiarato: “smart forstars non è solo veloce ed ecocompatibile, ma anche semplice da ricaricare attraverso una normale presa domestica. E non è tutto: la potente batteria ed il proiettore integrato di smart forstars sapranno trasformare il giardino di casa in uno spettacolare cinema all’aperto.”
 
Esterni: sbalzi corti per un look da simpatica ribelle
 
Il look di smart forstars (lunghezza/larghezza/altezza: 3.550/1.710/1.505 mm) se da un lato ne rende inequivocabile l’appartenenza alla famiglia smart, dall’altro presenta soluzioni assolutamente originali che regalano un’anteprima sul futuro linguaggio stilistico smart. Il sorriso impertinente del frontale, sottolinea una vettura da sempre sinonimo di carattere e personalità. La verniciatura nella stravagante tonalità “alubeam rouge” crea un suggestivo contrasto con il color titanio opaco della cellula di sicurezza tridion.
Colpisce il design romboidale dei gruppi ottici anteriori e posteriori, altrettanto suggestive le cornici esterne illuminate a LED di indicatori e luci di marcia diurna. La forma delle lampade, con linee che si sviluppano verso l’esterno, ricorda quello delle gocce sul vetro della cabina di un aereo in fase di decollo.
Le “sopracciglia” che incorniciano i fari anteriori sono solo uno dei numerosi dettagli nuovi di questo gioiello e conferiscono ai proiettori un’originale forma a “U”. Le alette parasole rosse trasparenti riprendono questo motivo, regalando alla forstars un carattere ancora più deciso. Le luci di coda possono addirittura essere aperte: la presa di carica per la batteria ad alta tensione si trova all’interno del faro di destra mentre quello di sinistra ospita un portabevande.
Il prototipo ha un passo più lungo rispetto all’attuale smart fortwo (2.470 mm/+ 603 mm) e una carreggiata maggiorata (anteriore 1.475 mm/+ 193 mm, posteriore 1.475 mm/+ 90 mm), aspetti che ne sottolineano ulteriormente l’originalità e il carattere. Nel contempo, lo sbalzo anteriore e posteriore estremamente corti rendono la vettura straordinariamente compatta. Le quattro ruote sono state posizionate alle estremità della carrozzeria, in perfetto stile smart.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

droni

Anche i droni fanno le multe

Tempo di lettura: 1 minutoI droni fanno parlare di sé. Se da una parte da qualche anno a questa …