in

5 cose da sapere sulla Kia XCeed

5 cose da sapere sulla Kia XCeed
Tempo di lettura: 2 minuti

Nasce il C-SUV creato sulle orme di una delle vetture di maggiore successo di Casa Kia. Noi la stiamo provando in anteprima, ma ancor prima di svelarvi come va su strada vi raccontiamo le 5 cose da sapere sulla Kia XCeed:

  1. La Kia XCeed è lunga 4,39 m, larga 1,82 m, alta di 1,49 m e ha un passo uguale a quello della sorella a 5 porte (2,65 m). La crescita, infatti, si vede nello sbalzo anteriore (+25 mm) e nello sbalzo posteriore (+60 mm).
  2. A livello estetico, il frontale mantiene il tipico family feeling di Kia, con un design molto vicino a quello del resto della famiglia Ceed, di profilo si nota un cofano lungo e l’abitacolo in posizione leggermente arretrata, il che rende le linee della Kia XCeed più simili a un SUV Coupé rispetto a un crossover tradizionale, complice anche la linea del tetto che scende molto nella zona posteriore.
  3. L’altezza del posto guida e il corpo elevato della vettura rappresentano la vera differenza tra la Ceed e la XCeed. L’altezza da terra è di 174 mm con cerchi da 16 pollici e 184 mm con i 18 pollici, pari a un rialzo di un massimo di 42 mm rispetto alla cinque porte. Cambia anche la capacità di carico del vano bagagli, che vanta 426 litri, 31 in più rispetto alla Ceed a 5 porte.
  4. Tre i motori turbo benzina (T-GDi): si parte dal 1.0 T-GDi a tre cilindri, che eroga una potenza di 120 CV e 172 Nm, mentre il propulsore T-GDi quattro cilindri da 1.4 litri produce 140 CV e 242 Nm di coppia. È disponibile anche il 1.6 T-GDi da 204 CV e 265 Nm (lo stesso che si trova su Ceed GT e ProCeed GT). Sul fronte Diesel è disponibile un 1.6 in due configurazioni di potenza: 115 e 136 CV. Ad eccezione del T-GDi 1.0, tutti i motori possono essere abbinati al cambio manuale a 6 rapporti e al doppia frizione a sette marce. A inizio 2020 arriveranno le versioni mild hybrid a 48 V e la versione tanto attesa ibrida plug-in.
  5. La Kia XCeed offre un’ampia gamma di sistemi di assistenza di sicurezza attive. Questi includono Blind-spot Collision Warning, Forward Collision Warning with car and pedestrian detection, Intelligent Speed Limit Warning, Smart Parking Assist, Lane Keeping Assist e High Beam Assist. È disponibile anche il Lane Following Assist (LFA), che permette di ottenere il secondo livello di guida autonoma “Level Two” di Kia che controlla l’accelerazione, la frenata e lo sterzo.

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

cose da sapere sulla Mazda CX-30

5 cose da sapere sulla Mazda CX-30

pagelle GP Belgio 2019

Pagelle GP Belgio 2019: promossi e bocciati a Spa