domenica, 21 ottobre 2018 - 13:57
Home / Notizie / Attualità / Alfa Romeo, la gamma B-Tech presentata con un evento fuori dagli schemi

Alfa Romeo, la gamma B-Tech presentata con un evento fuori dagli schemi

Tempo di lettura: 3 minuti. Si è svolto ieri, martedì 18 settembre, l’evento attraverso il quale Alfa Romeo ha presentato ufficialmente la nuova gamma B-Tech, di cui vi abbiamo parlato negli scorsi giorni. B-Tech introduce un nuovo allestimento per Giulia, Giulietta e Stelvio offrendo una caratterizzazione estetica che mostra esclusivi dettagli bruniti micalizzati lucidi oltre a contenuti tecnologici votati al comfort, alla sicurezza e alla connettività. 

Al termine dell’appassionante talk show, è stato possibile ammirare Giulia, Stelvio e Giulietta B-Tech, anche nella ricostruzione del set di Giovanni Gastel con oggetti e luci, accedere a una virtual room dove apprezzare i modelli in 3D e toccare con mano i materiali che hanno ispirato le scelte di stile converse nella gamma B-Tech. Il Centro Stile FCA si è dimostrato dunque ancora una volta la cornice ideale per un racconto innovativo e di tendenza e uno spazio dove trovano espressione concreta idee e linguaggi originali.

Per mostrare le nuove vetture della gamma B-Tech Alfa Romeo ha scelto il Centro Stile FCA, uno spazio di ricerca su forme e materiali, incubatore di nuove tendenze e dove sono nate proprio le nuove Alfa Romeo B-Tech. A confrontarsi sulle vetture e a individuare tutte le aree tematiche inerenti al mondo B-Tech, ospiti d’eccezione che hanno animato un originale talk-show. Roberta Zerbi, head of EMEA Alfa Romeo Brand, ha parlato della crescita sul mercato di Giulia e Stelvio, precisando come questo fosse il momento più opportuno per lanciare versioni speciali capaci di esaltare il DNA Alfa Romeo.

La gamma B-Tech, infatti, veicola i valori storici del brand, il Made in Italy, la centralità del driver e l’esperienza di guida, il design e la tecnologia, e nasce dalle esigenze dei clienti: “Design e tecnologia sono due cardini dell’identità Alfa Romeo, ma anche precise richieste dei nostri clienti, persone esigenti che amano distinguersi e prestano estrema attenzione ai dettagli e desiderano circondarsi del meglio della tecnologia. B-Tech porta Alfa Romeo in un territorio nuovo ma coerente rispetto alla tradizione“, ha chiosato Roberta Zerbi.

Alfa Romeo B-Tech Talk
Da sinistra: Claudio Nervi, Giovanni Gastel, Roberta Zerbi e Klaus Busse
Anche Klaus Busse, head of Design for Fiat, Abarth, Lancia, Alfa Romeo, Maserati, e Claudio Nervi, head of feature portfolio planning hanno preso parte  talk show. Klaus Busse ha ribadito come una serie speciale Alfa Romeo si distingua da ogni altra serie speciale perché nasce non dall’addizione di elementi esterni, ma dall’enfatizzazione della personalità del brand, mentre Claudio Nervi si è soffermato sulle scelte tecnologiche.

Giulia e Stelvio possiedono già i requisiti standard “5-stelleNCAP” che includono Lane Departure Warning e Autonomous Emergency Brake con frenata di emergenza dotata di rilevamento dei pedoni. Non manca, nell’edizione B-Tech, l’Adaptive Cruise Control, un passo in avanti nella direzione di un’assistenza non invasiva “Alfa Style”. Inoltre, tra i tanti contenuti offrono di serie il sistema infotainment Alfa Connect con schermo da 8,8″ in alta definizione compatibile con i sistemi Apple CarPlayTM e Android Auto e Alfa Connected Services. Inoltre è disponibile il sistema di navigazione TomTom con mappe tridimensionali che consentono il riconoscimento di edifici e punti di riferimento. La visualizzazione dei widget permette di vedere in un colpo d’occhio la radio e la navigazione senza distrazioni.

Giovanni Gastel interpreta la gamma Alfa Romeo B-Tech

Giovanni Gastel Alfa Romeo B-Tech

La presentazione di Giulia, Stelvio e Giulietta B-Tech è stata anche l’occasione per ammirare da vicino i ritratti creati dall’obiettivo del celebre fotografo milanese Giovanni Gastel in uno shooting che racconta e sintetizza attraverso un linguaggio originale, ma elegante ed equilibrato, l’essenza del marchio e l’eccellenza Made in Italy.

Il fotografo, attraverso l’individuazione di aree tematiche, ha enfatizzato le caratteristiche della gamma B-Tech, ritratte secondo schemi inediti, facendo dialogare, grazie al suo sapiente gusto per la composizione, mondi diversi, ma senza rinunciare all’equilibrio né al proprio ideale di eleganza. La rappresentazione del design procede per associazione: l’abitacolo pulito ed essenziale e il profilo muscolare di Stelvio B-Tech, ad esempio, accolgono le lampade Artemide, la storica azienda milanese che vanta numerosi riconoscimenti internazionali. Accanto a esemplari entrati nella storia del design italiano, un modello che rappresenta il designer moderno, sempre connesso, che ricerca piacere ed esclusività anche alla guida.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

No Smog Mobility

Cala il sipario su No Smog Mobility: le conclusioni della due giorni a Palermo

Se Palermo è agli ultimi posti per spazi verdi, nel capoluogo siciliano si parla di …

something