in

Audi A7 3.0 TDI Competition: la Sportback sportiva

Autoappassionati
Tempo di lettura: 2 minuti

 

Audi festeggia proprio in questi giorni l’anniversario dei propri motori TDI. Una tecnologia, nata nel 1989, che in 25 anni si è evoluta in modo esponenziale con grossi incrementi di coppia e potenza e drastiche riduzioni sulle emissioni.

Prove di questa evoluzione ne sono anche gli ultimi sviluppi della tecnologia ibrida plug-in collegata ad un motore TDI (Audi Q7 3.0 TDI e-tron) e la presentazione del nuovo concept TDI con turbo elettrico (Audi RS5 TDI).

Per meglio festeggiare il venticinquesimo anniversario, la Casa di Ingolstadt ha deciso di farsi un auto regalo presentando al pubblico la nuova ed inedita variante sportiva dell’Audi A7 Sportback TDI.

La nuova Audi A7 Sportback 3.0 V6 TDI Competition è equipaggiata con il già noto V6 biturbo clean diesel, potenziato però per l’occasione da 313 CV a 326 CV, capace di erogare ben 650 Nm di coppia massima.

Questa versione speciale del sei cilindri sovralimentato è inoltre equipaggiato con una funzione EXTRA BOOST di ben 20 CV (in totale 346 CV), la quale per un breve lasso di tempo potenzierà il già performante motore migliorando ulteriormente le prestazioni della vettura.

Tale funziona potrà essere utilizzata ogni qualvolta venga richiesta la massima accelerazione o un surplus di potenza per eseguire un sorpasso in maggiore sicurezza. Al guidatore basterà infatti premere a fondo il pedale dell’acceleratore per attivare la magica funzione.

Merito dell’elevato valore di coppia, ben 650 Nm tra i 1400 e i 2800 giri/min, la sportiva della Casa dei quattro anelli impiega solo 5,1 secondi per raggiungere i 100 Km/h con partenza da fermo.

Grazie anche al cambio automatico ad otto rapporti e alla tecnologia TDI di ultima generazione, il costruttore dichiara un valore medio nei consumi pari a 6,1 litri ogni 100 Km correlate ad un bassissimo valore di emissioni dallo scarico (162 grammi al chilometro).

La versione Competition non passa di certo inosservata. Basato sul recente restyling della coupé a quattro porte, il look esterno ne fa da padrone. Il pacchetto esterno S Line, le sospensioni ribassate di 20 mm, i cerchi in lega a cinque razze da 20 pollici (265/35-R20) e le pinze freno rosse con dischi da 17 pollici permettono di contraddistinguerla dalle altre Audi A7 Sportback.

Esternamente non mancano inserti in nero lucido che impreziosiscono il look della versione sportiva e i raffinatissimi fari Matrix Led introdotti con il facelift, dotati di tecnologia Night Vision Assist.

All’interno troviamo sedili sportivi rivestiti in pelle e su richiesta sono disponibili le cuciture a contrasto. Completano il quadro inserti in alluminio e legno. Dietro al volante si possono notare i paddles attraverso cui controllare il cambio automatico Tiptronic a 8 marce.

La sportiva di Casa Audi sarà ordinabile a partire da agosto ma le consegne inizieranno solo nel prossimo autunno. Per poter acquistare il giocattolino celebrativo del 25esimo anniversario servirà una cifra base di 72.000 euro per il mercato europeo ma per il mercato italiano non si conoscono ancora i dettagli definitivi.

 

Dì la tua

Autoappassionati

Audi Q7 3.0 TDI e-tron: il diesel ibrido

nuove smart fortwo e forfour presentate in anteprima mondiale