giovedì, 29 giugno 2017 - 7:34
Home / Notizie / Motorsport / Carrera Cup Italia, Gara 1 a Misano: Pera vince e allunga in classifica
Gara 1 a Misano

Carrera Cup Italia, Gara 1 a Misano: Pera vince e allunga in classifica

Tempo di lettura: 3 minuti

Continua anche in gara 1 a Misano lo spettacolo della Carrera Cup Italia 2017. Nella corsa del sabato continua pure il momento magico di Riccardo Pera, 17 anni da Lucca, debuttante nel monomarca Porsche, che, con il team Ebimotors – Centro Porsche Verona, centra il secondo successo stagionale dopo quello colto sempre in gara 1 a Imola e allunga in testa alla classifica.

Pera, che ha conquistato anche il punto aggiuntivo del giro più veloce della gara, ha preceduto sul traguardo Alessio Rovera, superato poco prima di metà dei 30 minuti + 1 giro di corsa dopo che il 21enne varesino di Tsunami RT – Centro Porsche Padova era riuscito a mantenere il comando delle operazioni dalla pole position. Gianmarco Quaresmini conclude terzo e sale per la prima volta sul podio della Carrera Cup Italia. Il 21enne bresciano di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna completa così il trionfo dei giovanissimi dello Scholarship Programme, il programma di coaching a loro dedicato e gestito da Porsche Italia.

Bruciato allo scatto della partenza da Quaresmini, Enrico Fulgenzi conclude quarto con la prima delle 911 GT3 Cup di Ghinzani Arco Motorsport, quella del Centro Porsche Latina, precedendo il compagno di squadra Daniele Cazzaniga (Centri Porsche Milano). Al sesto posto si è istallato dopo un’appassionante serie di duelli e sorpassi Daniele Pellegrinelli. Per effetto della griglia invertita dei primi 6 al traguardo di gara 1, il bergamasco di Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo scatterà dalla pole position per la gara 2 di oggi alle 9.45 (diretta tv sul canale DMAX e streaming su www.carreracupitalia.it). Pellegrinelli, quindi, partirà in prima fila a fianco di Cazzaniga, seguiti da Fulgenzi, Quaresmini, Rovera e Pera.

Nono assoluto al traguardo, in gara 1 il successo fra i gentlemen drivers della Michelin Cup è andato ad Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova). Il bresciano campione in carica della categoria è stato protagonista di un entusiasmante e corretto duello con Ivan Jacoma. Lo svizzero di Ghinzani Arco Motorsport aveva fatto segnare la pole position di Michelin Cup ma alla fine si è dovuto accodare a De Giacomi nella seconda parte della corsa, conservando comunque la leadership in classifica. Concludendo undicesimo assoluto, Lino Curti, milanese di Tsunami RT – Centro Porsche Padova, ha colto il primo podio personale nella categoria dietro ai due rivali.

Si sono confermati più veloci rispetto allo scorso anno i riscontri cronometrici ottenuti dalle 911 GT3 Cup che animano il monomarca tricolore, da questa stagione equipaggiate con il nuovo sistema ABS. E in tutto sono 20, due in più rispetto a Imola, i piloti in azione a Misano fino a domenica. Tra loro, al debutto assoluto nella serie, il 19enne pistoiese Matteo Gonfiantini (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) ha concluso ottavo assoluto dopo essere scattato dalla quattordicesima casella della griglia di partenza.

Riccardo Pera (1°): “Sono partito bene e mi sono accodato a Rovera, che cercava di allungare. Ho resistito e poi sono riuscito prima a studiarlo e poi a superarlo. Davvero una bella gara, sono davvero contento per come l’auto si è comportata e devo ringraziare il lavoro di tutta la squadra. Il campionato? Ancora è troppo presto per parlarne”.

Alessio Rovera (2°): “Nei primi giri andava bene, ma poi Pera aveva più ritmo, una volta che è riuscito a passarmi. Il secondo posto è un ottimo risultato pensando ai punti e ora effettueremo qualche modifica in vista di gara 2”.

Gianmarco Quaresmini (3°): “Sono scattato benissimo al via, ho fatto un po’ fatica nelle prime tornate ma dopo qualche giro ho trovato il mio ritmo. Sono felicissimo per questo mio primo podio nel monomarca e ora puntiamo a salire sul secondo in gara 2. Ci proveremo”.

La classifica di gara 1 a Misano

  1. Riccardo Pera (Ebimotors – Centro Porsche Verona), 19 giri in 31’18”050 alla media di 153,914 km/h; 2. Rovera (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 3”149; 3. Quaresmini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 7”116; 4. Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche Latina) a 8”385; 5. Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Milano) a 12”725; 6. Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 21”563; 7. Giacon (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Treviso) a 22”438; 8. Gonfiantini (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 25”590; 9. De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) a 32”805; 10. Jacoma (Ghinzani Arco Motorsport) a 34”715; 11. Curti L. (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 41”697; 12. Mercatali (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 42”660; 13. Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 43”011; 14. Koller (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Milano) a 43”598; 15. Curti C. (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 49”760; 16. Reggiani (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma) a 54”618; 17. Linossi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) a 1’00”330; 18. Zanini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 1’09”274; 19. Minetti (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma) a 1 giro; 20. “Walter Ben” (Bonaldi Motorsport) a 1 giro.

Giro più veloce: il 3° di Riccardo Pera in 1’37”782 alla media di 155,587 km/h.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

C3 WRC evoluta

Debutta al Rally di Polonia la Citroen C3 WRC evoluta

Tempo di lettura: 2 minutiPer il Rally di Polonia, ottava prova del Campionato del Mondo, il team Citroen Total …