lunedì, 13 Luglio 2020 - 18:31
Home / Notizie / Motorsport / Carrera Cup Italia 2016: a Monza tutto pronto per la prima tappa

Carrera Cup Italia 2016: a Monza tutto pronto per la prima tappa

Tempo di lettura: 3 minuti.

Per festeggiare il decennale della Carrera Cup Italia, il monomarca tricolore riservato alla 911 GT3 Cup offre un Campionato tutto nuovo: nel weekend di Monza che apre la stagione 2016 farà il suo debutto il rivoluzionario format che permetterà a due piloti di correre sulla stessa vettura, anche se Campione diventerà un solo conduttore.

Sono venti i piloti in rappresentanza di cinque team che scenderanno in pista nel “tempio della velocità”, per il primo dei sette appuntamenti di cui si compone il calendario (si correrà anche a Imola, Misano, Mugello e Vallelunga e si tornerà a Imola e Mugello, dove è previsto il gran finale). A Monza saranno undici i giovani piloti Under 26 che indosseranno tuta e casco: i sette talenti che sono stati selezionati da Porsche Italia per partecipare allo Scholarship Programme avranno subito modo di confrontarsi con due pezzi da novanta della Carrera Cup Italia: l’Ebimotors – Centro Porsche Como ha messo a disposizione di Matteo Cairoli, campione assoluto 2014 e vincitore in Mobil 1 Supercup della classifica Rookie nel 2015, una vettura per l’avvio della stagione, mentre Come Ledogar, il francese secondo classificato l’anno scorso, dividerà la 911 GT3 Cup dello Tsunami RT – Centro Porsche Padova con l’ucraino Oleksandr Gaidai.

Ci sarà subito modo per valutare qual è il livello qualitativo della nuova generazione che avanza: tutti gli occhi saranno puntati su Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) terzo assoluto l’anno scorso e grande favorito per il titolo del decennale. Il 17enne romagnolo, però, non avrà vita facile perché dovrà vedersela con Kevin Giovesi, il più veloce nell’Official Test di Imola, che aveva fatto un assaggio della Carrera Cup Italia alla fine del 2015 e farà coppia con Simone Iaquinta sulla vettura del team Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche di Milano e i compagni di squadra Daniele Di Amato e Eric Scalvini. Alessio Rovera sarà il pilota di punta dell’Ebimotors – Centro Porsche Verona, mentre Il canadese Mikael Granier dividerà la seconda vettura dello Tsunami RT – Centro Porsche Padova con il rientrante Matteo Torta. I “magnifici sette” hanno già preso parte al primo Assessment, il piano di formazione promosso da Porsche Italia che si è tenuto a Padova il 26 e 27 aprile. Solo sei avranno però la possibilità di terminare il programma, poiché a Misano (11 e 12 Giugno) uno verrà scartato e gli altri potranno continuare a “sognare” la partecipazione all’International Shoot Out 2016 il cui vincitore otterrà un contributo di 200.000 euro per partecipare alla Porsche Mobil1 Supercup, seguendo il cammino già aperto da Matteo Cairoli nel 2014. Il team bergamasco di Piercarlo Ghinzani porterà alla ribalta anche Gianmarco Quaresmini, un ex kartista al debutto in GT che vuole effettuare un anno di esperienza prima di tentare la scalata nello Scholarship Programme. La tedesca TAM Racing affianca alla vettura di Hans-Peter Koller quella che nei colori del Centro Porsche Latina sarà affidata a Enrico Fulgenzi: l’arcigno campione 2013 sarà uno dei grandi protagonisti del monomarca tricolore.

La Carrera Cup Italia punta sui giovani, ma non trascura i gentleman driver che si contenderanno la classifica della Michelin Cup: Alex De Giacomi, secondo nel 2015, cercherà di riconquistare il titolo del 2014. Il bresciano nel team di Maurizio Lusuardi che in tutto schiera sette vetture, avrà come compagni anche Marco Pellegrini e Stefano Zanini che sono due debuttanti. Marco Cassarà, terzo l’anno scorso, e Glauco Solieri che rientra dalla Mobil Supercup saranno le punte del team Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche di Roma. Non poteva mancare Walter Ben (Dinamic Motorsport), il decano della categoria unico pilota già presente nell’edizione del debutto nel 2007.

Domani a Monza si comincerà con i due turni di prove libere della durata di 40’ alle ore 10.45 ed alle 15.30. Seguiranno le prove ufficiali alle ore 18.45 e alle 19.15: entrambi turni saranno della durata di 15’ e stabiliranno lo schieramento delle due gare sprint. Sabato si entrerà nel vivo del nuovo format, con la disputa alle 11.55 di Gara 1, la corsa sprint sulla distanza di 25’ + 1 giro, mentre Gara 2 scatterà alle 15.40. Entrambe saranno trasmesse in diretta tv su Eurosport 2 con collegamento un quarto d’ora prima del via. Domenica motori accesi per la mini-endurance di 45’ + 1 giro che partirà alle ore 15.00 con diretta su DMAX, visibile sul canale 52 del digitale terrestre e sulla piattaforma di Sky sul canale 136 e 137 (+1). Lo streaming live online sarà visibile su www.carreracupitalia.it. Il commento sarà di Guido Schittone con gli approfondimenti di Mauro Gentile dalla pit lane.

Gli appassionati potranno seguirci anche su Twitter con gli account @auto_app, @carreracupitaly e l’hashtag #venividivici.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

suzuki swift hybrid r1

Suzuki Swift Sport Hybrid R1: ha debuttato la prima vettura da rally ibrida

Storico debutto nel mondo dei rally, non solo nazionali. In attesa di capire se, entro …