sabato, 8 Agosto 2020 - 16:26
Home / Notizie / Motorsport / Carrera Cup Italia 2016: tripletta di Come Ledogar al Mugello

Carrera Cup Italia 2016: tripletta di Come Ledogar al Mugello

Tempo di lettura: 4 minuti.

Una mini-endurance ricca di colpi di scena, quella che la Carrera Cup Italia ha saputo riproporre sul circuito del Mugello, che ha archiviato il quarto round della stagione.

A transitare primo sotto la bandiera a scacchi è stato Come Ledogar (Tsunami – RT Centro Porsche Padova), nonostante una penalizzazione inflittagli, che ha messo fino all’ultimo in dubbio la sua vittoria.

Al lionese sono stati infatti comminati cinque secondi per aver effettuato una sosta irregolare ai box. Piazza d’onore per Enrico Fulgenzi (TAM Racing), abile nel condurre una gara dalla condotta perfetta che gli ha permesso di conquistare dei punti importanti. Il terzo posto è andato virtualmente a Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova), anche lui penalizzato per la stessa motivazione del compagno di squadra Ledogar. Al canadese, inizialmente escluso dal podio, gli è stato in un secondo momento riconosciuto il terzo posto.

Amaro in bocca per Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona), che dopo la penalizzazione del francese ha assaporato la sua prima vittoria nel Campionato tricolore, ma la direzione di gara a motori spenti ha deciso di infliggere anche a lui cinque secondi per un contatto di gara avuto con Eric Scalvini (Dinamic Motorsport), facendolo così retrocedere quarto. Posizione che comunque ha permesso al varesino di risalire secondo nella classifica assoluta alle spalle del transalpino.

Quinto posto per Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport), autore di un’escursione fuori pista mentre era in lotta per la terza piazza proprio con Rovera, mentre a chiudere sesto è stato Scalvini.

Sfortunato Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) nella mini-endurance della domenica, in cui a seguito della rottura del radiatore causata da un sasso, è stato costretto al ritiro. La vettura del romagnolo, nel corso delle soste, è stata parzialmente riparata così da permettergli di fare segnare dopo il giro più veloce e di portare a casa almeno un punto.

2016 CCI 04 Mugello CASSARA

Acceso il duello anche nella Michelin Cup, con Marco Cassarà primo dopo i cinque secondi assegnati a Stefano Zanini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna), che lo ha sopravanzato nelle battute finali della corsa spingendolo fuori pista. Terzo Alex De Giacomi, che nonostante un buon passo di gara ha dovuto scontare 25” per non aver rispettato i tempi imposti nel pit-stop.

Il prossimo appuntamento previsto dopo la pausa estiva è in programma a Vallelunga nel weekend del 10 e 11 Settembre. Gli appassionati che vorranno rivivere le emozioni dei tre round del Mugello avranno a disposizione il video on demand su YouTube accedendo a Porsche Carrera Cup Italia Channel. Su Twitter seguite gli account @auto_app, @CarreraCupItaly e l’hashtag per seguirci è #venividivici.

La Classifica di Gara 1

1. Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) 14 giri in 28’38”320, alla media di 153,840 Km/h; 2. Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 12”083; 1’53”827; 3. Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina) a 12”546; 4. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 12”990; 5. Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 14”066; 6. Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona) a 15”125; 7. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 27”125; 8. Eric Scalvini (Dinamic Motorsport) a 28”107; 9. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 43”116; 10. Stefano Zanini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 43”436; 11. Livio Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 51”592; 12. Gianmarco Quaresmini (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 53”426; 13. Roberto Minetti (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 1’40”980; 14. Walter Ben (Dinamic – Centro Porsche Varese) a 1’40”982; 15. Marco Pellegrini (Dinamic) a 5 giri

Giro più veloce: il 1. di Ledogar in 1’53”735, alla media di 166,017 Km/h

La Classifica di Gara 2

1. Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) 15 giri in 28’40”238, alla media di 164,645 Km/h; 2. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 10”513; 3. Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona) a 11”055; 4. Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina) a 15”254; 5. Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 19”119; 6. Eric Scalvini (Dinamic Motorsport) a 20”160; 7. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 35”794; 8. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 35”960; 9. Stefano Zanini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 45”354; 10. Livio Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 47”390; 11. Roberto Minetti (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 1’50”205; 12. Walter Ben (Dinamic – Centro Porsche Varese) a 1’50”419; 13. Marco Pellegrini (Dinamic) a 1’50”692

Giro più veloce: il 15. di Ledogar in 1’53”567, alla media di 166,263 Km/h

La Classifica di Gara 3

1. Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) 24 giri in 47’20”962, alla media di 159,512 Km/h; 2. Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina) a 0”218; 3. Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 3”729; 4. Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona) a 4”241; 5. Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport) a 11”355; 6. Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 24”244; 7. Eric Scalvini (Dinamic Motorsport) a 39”764; 8. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 50”731; 9. Stefano Zanini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 50”962; 10. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 53”731; 11. Walter Ben (Dinamic – Centro Porsche Varese) a 1 giro; 12. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 8 giri

Giro più veloce: il 7. di Drudi in 1’53”524 alla media di 166,326 Km/h.

Le classifiche

Assoluta: 1. Ledogar 139; 2. Rovera 112; 3. Drudi 107; 4. Fulgenzi 90; 5. Scalvini 79; 6. Di Amato 75; 7. Grenier 74; 8. Gaidai 68; 9. Iaquinta 59; 10. De Giacomi 45; 11. Cairoli 43; 12. Cassarà 41; 13. Quaresmini 32; 14. Giovesi 30; 15. Zanini 30; 16. Torta 24; 17. Pellegrini 23; 18. Solieri 16; 19. Giraudi 14; 20. Ben 14; 21. Koller 6

Michelin Cup: 1. Cassarà 81; 2. De Giacomi 77; 3. Zanini 65; 4. Pellegrini 51; 5. Ben 42; 6. Solieri e Selva 23; 8. Minetti 4

Team: 1. Dinamic Motorsport 182; 2. Tsunami RT 170; 3. Ebimotors 166; 4. TAM-Racing 112; 5. Ghinzani Arco Motorsport 94,5; 6. Dinamic 43

Le statistiche

Vittorie: Ledogar 5, Drudi 4, Cairoli 3

Pole position: Ledogar 3, Cairoli e Drudi 2, Giraudi 1

Giro più veloce: Ledogar e Drudi 4, Cairoli 3, Giraudi 1

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

qualifiche f1 silverstone

Qualifiche F1 Silverstone: Bottas davanti a Hamilton, Hulk mostra i muscoli

Che sia veramente la volta buona? No, non stiamo parlando del duo Mercedes, ancora una …