martedì, 14 Luglio 2020 - 3:13
Home / Notizie / Attualità / Chiusura totale di ogni attività produttiva, il decreto del 21 marzo 2020
Giuseppe Conte Coronavirus 21 marzo
Il presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte - dichiarazioni sul Coronavirus del 21 marzo 2020

Chiusura totale di ogni attività produttiva, il decreto del 21 marzo 2020

Tempo di lettura: 4 minuti.

Chiusura totale di ogni attività produttiva, lo ha annunciato il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte con un video messaggio alla Nazione nella serata di oggi, 21 marzo 2020.

Le misure arrivano al termine di una giornata nera per l’Italia che dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus ha fatto registrare oltre 53.500 persone contagiate di cui sono decedute 4.825.

Conte ha definito la situazione “la più difficile dal secondo dopoguerra”. Per queste ragioni è stata decretata la chiusura totale di ogni attività produttiva su tutto il territorio nazionale. Il presidente ha sottolineato che continueranno ad essere aperti i supermercati e le farmacie, servizi postali e finanziari.

Le attività produttive che possono restare aperte sono le attività produttive ritenute comunque rilevanti per la Nazione. Nella lista delle attività considerate essenziali ci sono agricoltura, pesca, industria alimentare e delle bevande.

Il video messaggio del Presidente del Consiglio Conte del 21 marzo

Con una diretta su Facebook e ritrasmessa dalle principali emittenti televisive nazionali, il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha annunciato la chiusura totale delle attività produttive in tutta Italia. Di seguito il video:

Visibilmente provato il nostro Presidente del Consiglio ha concluso il suo discorso, in questo 21 marzo che non dimenticheremo facilmente, “Rallentiamo il motore del Paese ma non lo fermiamo” .

Contagiato uomo della scorta di Giuseppe Conte

“In merito alla notizia della positività al Coronavirus Covid 19 di un uomo della scorta del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, si precisa che nelle ultime settimane non c’è stato alcun contatto diretto con lo stesso Presidente, non avendo mai viaggiato neppure sulla stessa auto. Anche i contatti con gli altri uomini della scorta non destano preoccupazione, in quanto sono sempre state rispettate le distanze sociali di sicurezza e tutte le precauzioni.

Il Presidente Conte nei giorni scorsi, ha effettuato un tampone che ha dato esito negativo”. Lo hanno reso noto fonti di Palazzo Chigi.

Le reazioni politiche all’annuncio della chiusura delle attività produttive

Una delle prime reazioni alle parole di Giuseppe Conte è stata del leader della Lega Matteo Salvini che ha commentato: “Finalmente, dopo troppi giorni persi, ci hanno ascoltato sulla chiusura delle fabbriche!
Bene, ora andiamo avanti con le altre richieste: mascherine e protezioni per tutti, anno bianco di pace fiscale per imprese e lavoratori per tutto il 2020, sveglia all’Europa e riapertura del Parlamento.

Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha commentato anche lui le nuove misure annunciate da conte: “Era una misura necessaria da prendere. Perché è evidente a tutti che il governo deve avere una sola priorità: tutelare la salute di ogni singolo cittadino italiano. E va fatto con ogni strumento, ordinario e straordinario.
Il coronavirus è una cosa seria, ma forse qualcuno, una piccola parte, non l’ha ben capito. Quindi c’è la necessità di essere categorici, senza mezze misure, e intervenire drasticamente.
L’Italia avrà la forza di reagire a questa emergenza. E reagirà. Non molliamo e non abbassiamo la guardia, dimostriamo al mondo intero che siamo forti e che sapremo sconfiggere questo maledetto virus. Mai come oggi serve unità. Siamo una grande nazione.

La leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni è invece molto critica nei confronti del Governo e lo ha fatto sapere attraverso la sua pagina Facebook:

Elenco delle attività essenziali che restano aperte

Con l’annuncio della chiusura totale di tutte le attività produttive di ieri 21 marzo, in molti si stanno chiedendo quali siano le attività essenziali che restano aperte. Analizzando i codici ATECO che servono all’ISTAT a classificare le attività economiche, sono ben 80 le attività ritenute essenziali. Ecco l’elenco completo:

  • Industrie alimentari
  • Industrie delle bevande
  • Coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali, caccia e servizi connessi
  • Pesca e acquacoltura
  • Fabbricazione di altri articoli tessili tecnici ed industriali
  • Fabbricazione di spago, corde, funi e reti
  • Fabbricazione di tessuti non tessuti e di articoli in tali materie (esclusi gli articoli di abbigliamento)
  • Confezioni di camici, divise e altri indumenti da lavoro
  • Fabbricazione di carta
  • Stampa e riproduzione di supporti registrati
  • Fabbricazione di coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio
  • Fabbricazione di prodotti chimici
  • Fabbricazione di prodotti farmaceutici di base e di preparati farmaceutici
  • Fabbricazione di articoli in gomma
  • Fabbricazione di articoli in materie plastiche
  • Fabbricazione di vetrerie per laboratori, per uso igienico, per farmacia
  • Fabbricazione di prodotti refrattari
  • Produzione di alluminio e semilavorati
  • Fabbricazione di apparecchi elettromedicali (incluse parti staccate e accessori)
  • Fabbricazione di altri strumenti per irradiazione ed altre apparecchiature elettroterapeutiche
  • Fabbricazione di macchine per l’industria della carta e del cartone (incluse parti e accessori)
  • Fabbricazione di strumenti e forniture mediche e dentistiche
  • Riparazione e manutenzione di attrezzature di uso non domestico per la refrigerazione e la ventilazione
  • Riparazione e manutenzione di apparecchi medicali per diagnosi, di materiale medico chirurgico e veterinario, di apparecchi e strumenti per odontoiatria
  • Riparazione e manutenzione di macchine per le industrie chimiche, petrolchimiche e petrolifere
  • Riparazione e manutenzione di trattori agricoli
  • Riparazione e manutenzione di altre macchine per l’agricoltura, la silvicoltura e la zootecnia
  • Riparazione di apparati di distillazione per laboratori, di centrifughe per laboratori e di macchinari per pulizia ad ultrasuoni per laboratori
  • Riparazione e manutenzione di aeromobili e di veicoli spaziali
  • Riparazione e manutenzione di materiale rotabile ferroviario, tranviario, filoviario e per metropolitane (esclusi i loro motori)
  • Installazione di apparecchi medicali per diagnosi, di apparecchi e strumenti per odontoiatria
  • Installazione di apparecchi elettromedicali
  • Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
  • Raccolta, trattamento e fornitura di acqua
  • Gestione delle reti fognarie
  • Attività di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti; recupero dei materiali
  • Attività di risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti
  • Installazione di impianti elettrici
  • Installazione di impianti idraulici, di riscaldamento e di condizionamento dell’aria (inclusa manutenzione e riparazione) in edifici o in altre opere di costruzione
  • Installazione di impianti per la distribuzione del gas (inclusa manutenzione e riparazione)
  • Installazione di impianti di spegnimento antincendio (inclusi quelli integrati e la manutenzione e riparazione)
  • Manutenzione e riparazione di autoveicoli
  • Commercio di parti e accessori di autoveicoli
  • per la sola attività di manutenzione e riparazione di motocicli e commercio di relative parti e accessori
  • Commercio all’ingrosso di carta, cartone e articoli di cartoleria
  • Commercio all’ingrosso di articoli antincendio e antinfortunistici
  • Trasporto ferroviario di passeggeri (interurbano)
  • Trasporto ferroviario di merci
  • Trasporto terrestre di passeggeri in aree urbane e suburbane
  • Trasporto con taxi
  • Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente
  • Trasporto di merci su strada
  • Trasporto mediante condotte di gas
  • Trasporto mediante condotte di liquidi
  • Trasporto marittimo e per vie d’acqua
  • Trasporto aereo
  • Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti
  • Servizi postali e attività di corriere
  • Servizi di informazione e comunicazione
  • Attività finanziarie e assicurative
  • Ricerca scientifica e sviluppo
  • Traduzione e interpretariato
  • Servizi veterinari
  • Attività di sterilizzazione di attrezzature medico sanitarie
  • Pulizia e lavaggio di aree pubbliche, rimozione di neve e ghiaccio
  • Altre attività di pulizia nca
  • Attività dei call center
  • Amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria
  • Istruzione
  • Assistenza sanitaria
  • Servizi di assistenza sociale residenziale
  • Assistenza sociale non residenziale

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Conte: “I Benetton fuori dalle Autostrade”. Il premier deciso a revocare le concessioni

Il premier Giuseppe Conte in un’intervista ha parlato della questione revoca concessioni ad Autostrade alla …