sabato, 23 Novembre 2019 - 2:30
Home / Notizie / Motorsport / CITE 2015 Misano: doppietta SEAT con Valentina Albanese davanti a Jordi Gene’

CITE 2015 Misano: doppietta SEAT con Valentina Albanese davanti a Jordi Gene’

Tempo di lettura: 4 minuti.

La prima gara del sesto round di Campionato Italiano Turismo Endurance si chiude con la vittoria di Valentina Albanese, ora seconda nella Assoluta alle spalle di Valli-Montalbano, terzi sulla BMW E90 3.2. In Seconda Divisione vittoria di Massimo Zanin (BMW 320) dopo il ritiro del figlio Filippo.

Gara 1, la cronaca

Allo start di gara 1 Gené conserva il primato con Albanese che si accoda nonostante l’incursione del Cinquone di Ferraris all’esterno. Argenti inizialmente riesce a sopravanzare la BMW di Valli che già nel corso del primo giro riguadagna il quarto posto assoluto. Sempre nella prima tornata il pilota spagnolo cede al sorpasso della compagna di colori che così si invola al comando in una coppia Seat subito inavvicinabile.

Al secondo giro Roberto Del Castello, in rimonta dal fondo, supera Palazzo per la sesta posizione, mentre Ferraris è costretto a fermarsi ai box per un problema elettrico. Con la Honda Integra di De Luca ferma in traiettoria, fa il suo ingresso la Safety Car che dopo due tornate di neutralizzazione riapre le ostilità con in testa le due Leon di Albanese e Gené davanti a Valli. Argenti deve invece cedere anche alla BMW di Palazzo scivolando così al sesto posto davanti a Filippo Zanin, primo di Seconda Divisione. Nella stessa categoria si accende la bagarre ed a farne le spese è la C3Max di Arduini che ha la peggio nel duello con Riccardo Fumagalli.

Il secondo posto di divisione è così di Samule Piccin che inizialmente riesce a gestire il vantaggio su Massimo Zanin per poi essere costretto ad abbandonare la gara per un problema tecnico al 12esimo passaggio. Superata la fase di soste obbligatorie e nonostante l’handicap tempo, la Albanese non ha difficoltà a riprendere il primato sul compagno di squadra Gené che si accoda alle sue spalle al 20esimo giro. Si accende invece la lotta per la terza piazza assoluta e prima di Prima Divisione con Luli Del Castello che dopo un duello spettacolare con Palazzo deve cedere la posizione finendo anche in testacoda. Ne approfitta Montalbano che rimonta il maggior handicap tempo scontato da Valli e si lancia all’attacco della BMW della W&D. Il sorpasso che vale il terzo posto assoluto e la vittoria di Prima Divisione è al 21esimo giro con Palazzo che si accoda precedendo più staccata la Del Castello. All’ultimo giro, però, la pilota abruzzese deve cedere a,ll’attacco di Tresoldi che dopo i problemi elettrici che hanno costretto ai box il compagno di vettura Meloni in avvio di gara, rimonta fino al quinto posto assoluto, primo di Prima Divisione. Anche in Seconda Divisione il colpo di scena è nel finale quando al 23esimo giro Filippo Zanin subisce il sorpasso di papà Massimo per poi fermare la sua BMW nelle vie di fuga per un cedimento meccanico. Il secondo posto di categoria arriva così nelle mani di Fumagalli.

Classifiche

Gara 1. 1) Albanese (Seat Leon Racer TCR Seat Motorsport Italia), 27 giri in 50’53.630 a 134,518 km/h; 2) Gené (Seat Leon Racer TCR Seat Motorsport Italia) a 0.510; 3) Valli-Montalbano (BMW 320 E90 3.2 SP Zerocinque Motorsport) a 51.627; 4) Palazzo (BMW M3 3.2 SP W&D Racing Team) a 1’09.350; 5) Tresoldi-Meloni (BMW M3 3.2 SP W&D Racing Team) a 1’30.623; 6) Del Castello L.-Del Castello R. (BMW M3 3.2 SP RC Motorsport) a 1’33.384; 7) Zanin M. (BMW 320 S.2 Promotorsport) a 1 giro; 8) Argenti-Chini (Seat Leon Supercopa) a 1 giro; 9) Fumagalli R.-Fumagalli A. (BMW 320 S.2 Zerocinque Motorsport) a 2 giri; 10) Zanin F. (BMW 320 S.2 Promotorsport) a 4 giri. Giro più veloce n.4 di Albanese in 1’45.070 a 144.795 km/h.

Assoluta

1) Valli Stefano (BMW 320 E90 3.2 SP 1a Zerocinque Motorsport), 67; 1) Montalbano Vincenzo (BMW 320 E90 3.2 SP 1a Zerocinque Motorsport), 67; 3) Albanese Valentina (Seat Leon Racer TCR TCR Seat Motorsport Italia), 55; 3) Ferraris Mario (“Cinquone”-Abarth500 1a RomeoFerraris), 36; 5) Milani Matteo (“Cinquone”-Abarth500 1a RomeoFerraris), 36; 6) Meloni Paolo (BMW M3 E46 3.2 SP 1a W&D Racing Team), 25; 6) Tresoldi Massimiliano (BMW M3 E46 3.2 SP 1a W&D Racing Team), 25; 8) Del Castello Roberto (BMW M3 E46 3.2 SP 1a RC Motorsport), 21; 8) Del Castello Luli (BMW M3 E46 3.2 SP 1a RC Motorsport), 21; 10) Palazzo Walter (BMW M3 E46 3.2 SP 1a W&D Racing Team), 16; 10) Gené Jordi (Seat Leon Racer TCR TCR Seat Motorsport Italia), 15.

Prima Divisione

1) Valli Stefano (BMW 320 E90 3.2 SP B3.6 Zerocinque Motorsport), 150; 1) Montalbano Vincenzo (BMW 320 E90 3.2 SP B3.6 Zerocinque Motorsport), 150; 3) Meloni Paolo (BMW M3 E46 3.2 SP B3.6 W&D Racing Team), 141; 3) Tresoldi Massimiliano (BMW M3 E46 3.2 SP B3.6 W&D Racing Team), 141; 5) Ferraris Mario (“Cinquone”-Abarth500 B24H 2.0 RomeoFerraris), 89; 5) Milani Matteo (“Cinquone”-Abarth500 B24H 2.0 RomeoFerraris), 89; 7) Del Castello Roberto (BMW M3 E46 3.2 SP B3.6 RC Motorsport), 70; 7) Del Castello Luli (BMW M3 E46 3.2 SP B3.6 RC Motorsport), 70; 8) Chini Massimiliano (Seat Leon Supercopa SC ), 40; 9) Gunnella Marcello (Seat Leon Supercopa SC ), 33; 10) Palazzo Walter (BMW M3 E46 3.2 SP B3.6 W&D Racing Team), 27.

Seconda Divisione

1) Zanin Filippo Maria (BMW 320 S.2 S 2.0 Promotorsport), 147; 2) Fumagalli Alberto (BMW 320 S.2 S 2.0 Zerocinque Motorsport), 108; 2) Fumagalli Riccardo (BMW 320 S.2 S 2.0 Zerocinque Motorsport), 108; 4) Piccin Samuele (Honda Civic Type-R S.2 S 2.0 ASD Super 2000), 45; 4) Dall’Antonia Romy (Honda Civic Type-R S.2 S 2.0 ASD Super 2000), 45; 6) Pennica Dario (Citroen C3 Max SP1.6 2T Course & Reglage), 35; 7) Baccani Alessandro (Citroen C3 Max SP1.6 2T Course & Reglage), 35; 8) Zanin Massimo (BMW 320 S.2 S 2.0 Promotorsport), 35; 9) La Barbera Mario (BMW 320 S.2 S 2.0 Zerocinque Motorsport), 32; 9) Rizzuto Giosuè (BMW 320 S.2 S 2.0 Zerocinque Motorsport), 32.

TCR

1) Albanese Valentina (Seat Leon Racer TCR TCR Seat Motorsport Italia), 180; 2) Fedeli Carlotta (Seat Leon Racer TCR TCR Seat Motorsport Italia), 30; 3) Gené Jordi (Seat Leon Racer TCR TCR Seat Motorsport Italia), 15.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Diriyah E-Prix

Sam Bird vince il round 1 di Diriyah E-Prix: sul podio le new entry Porsche e Mercedes

Non poteva esserci esordio stagionale migliore per il team Envision Virgin Racing e per Sam …