giovedì, 13 dicembre 2018 - 2:16
Home / Notizie / Tecnica / Citroen Grip Control | Focus Tecnico
Citroen Grip Control

Citroen Grip Control | Focus Tecnico

Tempo di lettura: 3 minuti.

Dotata del dispositivo antislittamento evoluto Grip Control abbinato ai pneumatici specifici Mud & Snow, la Citroen C3 Aircross offre una vera versatilità di guida e si adatta a tutti i tipi di strada, indipendentemente dalle condizioni e dal manto stradale. Abbinato al Grip Control, l’Hill Assist Descent aiuta a mantenere il veicolo a velocità ridotta anche in caso di forti pendenze. Questa tecnologia permette di conservare la corretta traiettoria riducendo il rischio di scivolamento del veicolo durante la discesa.

Una volta chiunque avrebbe scelto un 4×4 per affrontare un terreno impervio, o avrebbe intelligentemente scelto di montare le catene o addirittura pneumatici chiodati su neve e ghiaccio. Oggi il progresso della tecnologia (e il miglioramento della mescola dei pneumatici),  ha permesso ad alcune vetture di ottenere il comportamento stradale di una trazione integrale anche avendo a disposizione la sola trazione anteriore. Il trucco si chiama Grip Control e noi l’abbiamo provato sulla Citroen C3 Aircross. 

Questo dispositivo Grip Control è stato brevettato dal gruppo PSA Peugeot Citroën e migliora il grip del veicolo che, pur essendo a due ruote motrici, si adatta perfettamente a qualsiasi tipo di terreno, complice l’assetto rialzato della vettura.

Un’apposita manopola, infatti, permette di selezionare 5 diverse modalità di assetto: Standard, Neve, Fango, Sabbia ed ESP OFF, adattandosi al tipo di terreno selezionato, ottimizzando al massimo la motricità delle ruote anteriori attraverso settaggi ad hoc dell’ESP e ASR.
Citroen Grip Control
Abbiamo potuto saggiare le doti di questo sistema, che già nella modalità “standard” è ottimale per la maggior parte delle situazioni. Quando il fondo si fa impegnativo basta ruotare la manopola e le ruote trovano “magicamente trazione” grazie alla gestione attiva dei freni, attraverso i sensori dell’ABS. Merito della tecnologia, oggi la trazione integrale, che porta maggiori costi sia in termini di acquisto sia di mantenimento, non è più indispensabile. A patto certo di non esagerare: a quel punto le gomme M+S e un’altezza da terra elevata non bastano.

Neve e ghiaccio senza pensieri, ma non solo…

Il Grip Control è creato non certo per l’offroad estremo, ma per quelle situazioni in cui una volta occorreva scendere e montare le catene per trarsi d’impaccio da un breve tratto. Con l’“ESP 2.0” che agisce sulle due ruote anteriori in modo diverso per ogni modalità di guida spesso montare le catene alle ruote motrici non è più necessario. Ad esempio in caso di neve il Grip Control cerca di garantire la maggiore trazione attraverso l’ottimizzazione del pattinamento, nel fango il dispositivo prevede che le ruote in partenza possano pattinare per un breve tratto, in modo da agevolare l’evacuazione del fango dal battistrada e recuperare così aderenza. Selezionando “Sabbia” il sistema consente un maggior slittamento in modo da “surfare” sulla superficie senza mai sprofondare. L’ESP OFF lascia invece libero il conducente di scegliere quanta potenza scaricare o dissipare alle ruote, disattivandosi poi superati i 50 orari per non pregiudicare la sicurezza ad alta velocità.

Ma come funziona il Grip Control?

Il Grip Control è un software di gestione della coppia che va a lavorare sulla trazione delle ruote anteriori, intervenendo alla bisogna quando viene rilevato uno slittamento eccessivo dello pneumatico. Funziona in sintonia con i sensori ed i software di ABS e ESP e toglie potenza quando viene rilevata uno slip eccessivo tra ruota e terreno. Sulla neve, come nel caso della nostra prova, il Grip Control lavora fino alla velocità di 80 km/h e contribuisce a dare quel senso di fiducia che un auto per famiglie deve fare proprio. Si tratta quindi di fidarsi della vettura e di giocare con lo sterzo, ovvio che quando si esagera volutamente il taglio di potenza è netto. Si avverte di aver esagerato quando nell’abitacolo penetra il rumore del differenziale “simulato” che sta lavorando per mettere una pezza alla mancanza di aderenza. 

E in discesa come si comporta l’Hill Descent Assist?

La montagna, pare ovvio, è fatta di salite e delle conseguenti discese. Anche in questo caso la tecnologia viene in aiuto grazie all’Hill Descent Assist, un dispositivo attivabile comodamente tramite un tasto posto accanto al Grip Control che assume il ruolo del driver, nelle situazioni che si trovano tipicamente tra i monti innevati.


Appannaggio, fino a qualche anno fa, dei 4×4 duri e puri, questo dispositivo permette, fino a 30 km/h, di tenere una velocità ridotta in discesa (non oltre i 5 km/h) lasciando al conducente la sola padronanza dello sterzo. Funziona sia in marcia avanti, sia in retromarcia e vi aiuta la concentrazione e la calma quando si incontrano discese ripide o viscide che potrebbero causare problemi di sorta. Come quelli derivati dall’agire su freni e gas, su fondo ghiacciato, comportamento sbagliatissimo. E’ proprio per questo scopo che è nato l’Hill Descent Assist. Si tratta in parole povere di sostituire il conducente in situazioni scomode aumentando al tempo stesso la percezione di sicurezza. Una sorta di guida semi-autonoma, per brevi tratti, per cavarsi fuori da situazioni d’impiccio.
Citroen Grip Control
Sulla Citroen C3 Aircross il Grip Control con Hill Assist Descent sono compresi nel pack apposito da 500€ (con i cerchi in Lega 17 pollici), ma sono disponibili solo se abbinati alle motorizzazioni potenti.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

Kia Stinger | Focus tecnico

La Kia Stinger è il frutto della elaborazione del concetto gran turismo che Kia aveva anticipato con …