in

Citroen Hybrid: come funziona l’ibrido della Casa francese [Focus Tecnico]

C5 Aircross Hybrid
Tempo di lettura: 4 minuti

Citroen vuole proporre un’offerta elettrificata sul 100% della gamma entro il 2025 e il 2021 segna per Citroen il passaggio a una gamma più estesa, che si arricchirà di offerte 100% elettriche e ibride plug-in, in aggiunta ai motori termici performanti.

Ad esempio la C5 Aircross Hybrid è, insieme alle cugine Opel Grandland X, Peugeot 3008 e DS 7 e-Tense, basata sulla piattaforma EMP2 con tecnologia ibrida plug-in, in grado di offrire fino a 50 km di autonomia in modalità 100% elettrica, chiamata Citroen Hybrid. Già riferimento in termini di comfort e modularità, il SUV C5 Aircross, con l’offerta ibrida plug-in, raggiunge un livello superiore di comfort, per affrontare in totale tranquillità gli spostamenti quotidiani in modalità 100% green.

Potenza elevata e alta efficienza

Con una potenza totale di 225 CV, Citroen Hybrid offre prestazioni dinamiche di altissimo livello per un piacere di guida elevato. Inoltre, la robusta la coppia di 320 Nm è subito disponibile, rendendo lineare l’accelerazione grazie al cambio automatico elettrificato e-EAT8.
Il motore turbobenzina 1.6 PureTech è stato sviluppato con l’aggiunta di un alternatore-motorino di avviamento BSG ed una interfaccia di raffreddamento specifica. Solo il motore termico sviluppa 180 CV ed è abbinato al nuovo cambio automatico a 8 rapporti e-EAT8 (Electric Efficient Automatic Transmission – 8 rapporti), specifico per le motorizzazioni plug-in hybrid.

Associato al cambio, troviamo un motore elettrico all’avantreno che sviluppa 110 CV / 80 kW. Per effettuare passaggi ottimali ed impercettibili tra il motore elettrico e quello termico, il convertitore di coppia presente nelle normali versioni termiche cede il posto ad una frizione umida multidisco. Queste modifiche consentono di aumentare la coppia di 60 Nm, per ottenere una ancora maggiore reattività.

L’ibridizzazione regala anche il piacere di partire e di muoversi nel silenzio, senza alcuna emissione di CO2, con la possibilità di percorrere 50 km in modalità ZEV: un’autonomia in modalità elettrica adatta alla maggior parte dei tragitti quotidiani degli utilizzatori, fino a 135 km/h. In questo modo può anche passare una settimana senza utilizzare il motore termico, effettuando i propri spostamenti abituali, ricaricando il veicolo in base alle esigenze, a casa, al lavoro o presso una stazione pubblica. La Citroen C5 Aircross Hybrid vanta quindi una motorizzazione parsimoniosa, altamente efficiente, con emissioni di CO2 di 39 g/km (ciclo WLTP), omologata alle ultime normative antinquinamento Euro 6d TEMP e di un motore elettrico.

Oltre al piacere della guida elettrica quotidiana, senza emissioni di CO2 e con notevoli risparmi nell’utilizzo, la modalità 100% elettrica di Citroen Hybrid consente l’accesso alle zone a traffico limitato delle città, sempre più soggette al divieto di ingresso per i veicoli termici: l’ibridizzazione permette una mobilità estesa, dai piccoli tragitti quotidiani ai lunghi viaggi in autostrada.

Un bottone per ogni esigenza di guida

Per ottimizzare la percorrenze, la marcia elettrica o lo sprint sono previste diverse modalità di guida. Ad esempio la funzione specifica e-Save, selezionabile dall’interfaccia di comando del Touch Pad, permette al conducente di anticipare i suoi spostamenti e di prevedere una riserva di energia elettrica (10 km, 20 km o batteria completa) da utilizzare quando desidera nel corso del suo viaggio, tipicamente in previsione dell’attraversamento di un centro urbano, che si trovi durante o alla fine del tragitto.

C5 Aircross Hybrid

In questo modo, i clienti sfruttano il meglio delle due motorizzazioni: la possibilità di guidare in modalità completamente elettrica e la possibilità di andare più lontano, per esempio per un weekend o per le vacanze, senza preoccuparsi della ricarica grazie all’utilizzo del motore termico, parsimonioso e performante.
Inoltre con la modalità Electric viene privilegiato il motore elettrico, mentre se impostiamo lo Sport mode si privilegiano prestazioni, combinando i due propulsori, e dinamica di guida.

In modalità Hybrid di Citroen, i due motori uniscono le forze per fornire una potenza complessiva di 225 cv alle ruote anteriori, un consumo ottimizzato e un piacere di guida massimo. La coppia di 320 Nm è disponibile fin da subito. Il motore termico è equipaggiato con un sistema di Stop&Start, che garantisce riavvii del motore termico istantanei e silenziosi.

Dispone di una funzione Brake che permette di amplificare la decelerazione del veicolo senza pressione sul pedale del freno per aumentare l’autonomia. Questo sistema permette anche un recupero dell’energia disponibile durante le fasi di frenata e di decelerazione, a differenza delle versioni termiche. Questa funzione permette di ricaricare parzialmente la batteria e aumenta l’autonomia in modalità elettrica.

Batteria “nascosta” = bagagliaio preservato

Nella sua versione ibrida plug-in, il Citroen Hybrid, SUV C5 Aircross si conferma Best in Class per modularità, grazie alla collocazione strategica della batteria ad alta tensione sotto ai sedili posteriori: 3 sedili posteriori individuali della stessa larghezza, scorrevoli, ripiegabili e inclinabili, oltre a un volume del bagagliaio da 460 l a 600 l, valore record nella categoria dei C-SUV ibridi plug-in. La batteria del motore elettrico, da 13,2 kWh, è di tipo Alta Tensione agli ioni di Litio, per contenere il peso.
Una volta terminata la ricarica, il cavo può essere riposto nell’apposito vano ricavato all’interno del bagagliaio. E se la batteria si usura? Niente paura: per una serenità sempre maggiore, la batteria è garantita 8 anni o 160.000 km per il 70% della sua capacità di ricarica.

Programma la ricarica con l’App

Il tempo di ricarica è ottimizzato: con una presa domestica standard, la batteria si ricarica in una notte, tra 4 ore (con presa 14 A) e 7 ore (con presa standard). Con una Wall Box da 32 A, acquistata o a noleggio, e con il caricatore opzionale da 7,4 kW, la ricarica della batteria è accelerata e richiede meno di 2 ore.

La ricarica è semplificata, e può essere programmata o differita, ad esempio per sfruttare le fasce orarie con tariffa ridotta. La ricarica è semplice, grazie all’ergonomia dello sportellino e dei cavi di ricarica collocati sotto al pianale modulare del bagagliaio. Una volta terminata la ricarica, il cavo può essere riposto nell’apposito vano ricavato all’interno del bagagliaio.

Per l’automobilista che si approccia all’ibrido, Citroen ha pensato a due semplici LED collocati all’interno dello sportellino di ricarica. Quest’ultimi aiutano l’utente nel seguire il processo di ricarica di C5 Aircross Hybrid, stessa cosa dall’app My Citroen. Dalla stessa app (oppure dal Touch Pad nell’abitacolo) è inoltre possibile impostare la ricarica programmata o differita, con cui, appunto, viene sfruttata la maggiore economicità delle fasce orarie con tariffa ridotta.

Il Citroen Connect Nav porta la navigazione connessa, che dispone della visualizzazione del traffico in tempo reale e delle zone di pericolo, prevede anche informazioni relative all’elettrificazione del veicolo, con i POI delle zone di ricarica elettrica oltre alle stazioni di rifornimento carburante, e una rappresentazione del raggio d’azione in funzione del livello di carica della batteria, per gestire al meglio l’autonomia della vettura in modalità completamente elettrica e in modalità ibrida.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Il terzo SUV Stellantis prodotto a Tychy sarà un’Alfa Romeo o una Lancia?

    Stelvio Leasys

    La proposta Leasys per l’Alfa Romeo Stelvio con noleggio a lungo termine